Collegamenti marittimi: il Tar dà ragione agli armatori, stop alle gare della Regione

0

– La prima sezione del Tar Campania ha annullato le gare indette dalla Regione Campania per l’assegnazione delle corse OSP (obbligo di servizio pubblico) alle compagnie marittime private del Golfo di Napoli. I giudici del tribunale amministrativo regionale hanno in pratica ritenuto che la Regione Campania, prima di avviare le gare, avrebbe dovuto verificare con le rappresentanze degli armatori la loro disponibilità ad effettuare le corse in regime concorrenziale senza avocarle a sé. Solo dopo aver verificato che gli armatori non erano di grado di assicurare i servizi ritenuti indispensabili la Regione avrebbe dovuto avviare una procedura o una gara. Il ricordo che ha dato ragione alle compagnie marittime era stato presentato da Snav, Navigazione Libera del Golfo, Medmar, Alilauro Gruson e Alilauro contro la Regione Campania. Informatore Popolare- La prima sezione del Tar Campania ha annullato le gare indette dalla Regione Campania per l’assegnazione delle corse OSP (obbligo di servizio pubblico) alle compagnie marittime private del Golfo di Napoli. I giudici del tribunale amministrativo regionale hanno in pratica ritenuto che la Regione Campania, prima di avviare le gare, avrebbe dovuto verificare con le rappresentanze degli armatori la loro disponibilità ad effettuare le corse in regime concorrenziale senza avocarle a sé. Solo dopo aver verificato che gli armatori non erano di grado di assicurare i servizi ritenuti indispensabili la Regione avrebbe dovuto avviare una procedura o una gara. Il ricordo che ha dato ragione alle compagnie marittime era stato presentato da Snav, Navigazione Libera del Golfo, Medmar, Alilauro Gruson e Alilauro contro la Regione Campania. Informatore Popolare