Pompei. Cimitero aperto dopo la chiusura. Area incustodita per alcune ore

0

Pompei. Cimitero comunale: trovato un cancello aperto dopo la chiusura. L’ultimo giorno dell’anno, l’entrata pedonale alla sinistra dell’ingresso principale è stata ritrovata aperta, dopo l’orario di chiusura del cimitero comunale. L’area incustodita è restata alla mercé di vandali e quant’altro per alcune ore. I residenti di zona hanno notato il cancello di accesso, posto al lato sinistro dell’entrata, aperto e hanno, quindi, contattato il 113. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Pompei, diretti dal vice questore aggiunto Maria Rosaria Romano e una pattuglia della polizia locale che era in zona per operazioni di controllo. Dopo un sopralluogo all’interno dell’area, non è stato riscontrato nessun danno. “Sono stato contattato dalle forze dell’ordine che mi hanno spiegato di aver ritrovato un cancello di accesso aperto – racconta Francesco Mirante, amministratore della ditta affidataria Mirca – Mi sono recato immediatamente sul posto e, dopo aver effettuato un altro giro di perlustrazione, per fortuna, niente era fuori posto”. Non sembrerebbe esserci nessun segno di forzatura, ma probabilmente solo un catenaccio non chiuso. Fino alle 19 di sera il cimitero comunale è rimasto con la ‘porta’ aperta senza essere custodito ma, fortunatamente, i vandali, che più volte hanno saccheggiato gli arredi funebri posti sulle lapidi, non erano in zona. “Visioneremo al più presto le telecamere di videosorveglianza poste all’ingresso del cimitero, per capire cosa sia accaduto per risalire alla causa e al colpevole”, fa sapere Francesco Mirante, a nome della ditta Mirca, appaltatrice dei servizi cimiteriali. (Elena Pontoriero – Metropolis)   

Pompei. Cimitero comunale: trovato un cancello aperto dopo la chiusura. L’ultimo giorno dell’anno, l’entrata pedonale alla sinistra dell’ingresso principale è stata ritrovata aperta, dopo l’orario di chiusura del cimitero comunale. L’area incustodita è restata alla mercé di vandali e quant’altro per alcune ore. I residenti di zona hanno notato il cancello di accesso, posto al lato sinistro dell’entrata, aperto e hanno, quindi, contattato il 113. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Pompei, diretti dal vice questore aggiunto Maria Rosaria Romano e una pattuglia della polizia locale che era in zona per operazioni di controllo. Dopo un sopralluogo all’interno dell’area, non è stato riscontrato nessun danno. “Sono stato contattato dalle forze dell’ordine che mi hanno spiegato di aver ritrovato un cancello di accesso aperto – racconta Francesco Mirante, amministratore della ditta affidataria Mirca – Mi sono recato immediatamente sul posto e, dopo aver effettuato un altro giro di perlustrazione, per fortuna, niente era fuori posto”. Non sembrerebbe esserci nessun segno di forzatura, ma probabilmente solo un catenaccio non chiuso. Fino alle 19 di sera il cimitero comunale è rimasto con la ‘porta’ aperta senza essere custodito ma, fortunatamente, i vandali, che più volte hanno saccheggiato gli arredi funebri posti sulle lapidi, non erano in zona. “Visioneremo al più presto le telecamere di videosorveglianza poste all’ingresso del cimitero, per capire cosa sia accaduto per risalire alla causa e al colpevole”, fa sapere Francesco Mirante, a nome della ditta Mirca, appaltatrice dei servizi cimiteriali. (Elena Pontoriero – Metropolis)   

Lascia una risposta