SALERNO Carfagna: grazie a chi crede in noi “La politica ha deluso e non è stata capace di dare risposte”

0

«Grazie a chi ancora crede in noi, nonostante la politica in questi anni abbia deluso e sia stata incapace di dare risposte. Grazie a chi ci mette la faccia, a chi si sporca le mani, a chi ogni giorno prova a costruire un pezzo di strada, nonostante qualcuno per livore o per opportunismo provi a distruggerlo. Grazie a chi si mette in gioco, a chi sfida se stesso anzichè starsene comodamente seduto nel salotto di casa ad impartire lezioni di alta politica o a dispensare giudizi da statista». È un passaggio della lettera di auguri inviata agli elettori dal coordinatore provinciale di Salerno di Forza Italia Mara Carfagna. «Grazie – prosegue – a tutti coloro che hanno fatto un passo indietro per permettere a Forza Italia di farne uno avanti. Grazie a tutti quelli che mi hanno accompagnata in questi due anni, ai tanti amici con cui ho condiviso gioie e soddisfazioni ma anche sconfitte, errori e delusioni. Siamo diventati una grande famiglia, continueremo a combattere senza mai cedere e senza mai abbassare la testa, con orgoglio e dignità».
LA CITTA.IT«Grazie a chi ancora crede in noi, nonostante la politica in questi anni abbia deluso e sia stata incapace di dare risposte. Grazie a chi ci mette la faccia, a chi si sporca le mani, a chi ogni giorno prova a costruire un pezzo di strada, nonostante qualcuno per livore o per opportunismo provi a distruggerlo. Grazie a chi si mette in gioco, a chi sfida se stesso anzichè starsene comodamente seduto nel salotto di casa ad impartire lezioni di alta politica o a dispensare giudizi da statista». È un passaggio della lettera di auguri inviata agli elettori dal coordinatore provinciale di Salerno di Forza Italia Mara Carfagna. «Grazie – prosegue – a tutti coloro che hanno fatto un passo indietro per permettere a Forza Italia di farne uno avanti. Grazie a tutti quelli che mi hanno accompagnata in questi due anni, ai tanti amici con cui ho condiviso gioie e soddisfazioni ma anche sconfitte, errori e delusioni. Siamo diventati una grande famiglia, continueremo a combattere senza mai cedere e senza mai abbassare la testa, con orgoglio e dignità».
LA CITTA.IT