Foto di viaggio dal Brasile e una poesia di Adelia Prado

0

CANICOLA

 A mezzogiorno, riversa l’amore
i sogni più freschi e intriganti;
sto dove stanno i torrenti.
Attorno alla grande casa spazia un cortile senza recinzione,
pieno di banani, solo banani,
alti come palme.
Arrivo al bordo del mare increspato di correnti,
gorghi azzurri.
C’è un pericolo sotto la fascia esigua
che è di sabbia ed è bianca.
Voglio bracciali
e la compagnia del maschio che ho scelto.

La foto è di Gerardo Esposito, Montecorice, dal Brasile, Bahia, Grazie. Alla foto di viaggio, una poesia di Adelia Prado, una delle voci più originali della poesia brasiliana, nata nel 36 a Divinopolis, stato di Minas Gerais. La poesia è tratta dal sito filidaquilone.it

 

 

CANICOLA

 A mezzogiorno, riversa l'amore
i sogni più freschi e intriganti;
sto dove stanno i torrenti.
Attorno alla grande casa spazia un cortile senza recinzione,
pieno di banani, solo banani,
alti come palme.
Arrivo al bordo del mare increspato di correnti,
gorghi azzurri.
C'è un pericolo sotto la fascia esigua
che è di sabbia ed è bianca.
Voglio bracciali
e la compagnia del maschio che ho scelto.

La foto è di Gerardo Esposito, Montecorice, dal Brasile, Bahia, Grazie. Alla foto di viaggio, una poesia di Adelia Prado, una delle voci più originali della poesia brasiliana, nata nel 36 a Divinopolis, stato di Minas Gerais. La poesia è tratta dal sito filidaquilone.it