Napoli – Parma 2 -0 due fiammate di Zapata e Martens bastan a far tornare il sorriso

0

Se parte Henrique che andra’ all’Internacional di Porto Alegre.Arrivera’ gia’ a gennaio al 100% dall’Aston Villa il difensore olandese Ron Vlaar, 29 anni

Higuain forte ma Zapata ha fatto meglio

Supercoppa, De Laurentiis fa cambiare l’orario

Il giovane arbitro Di Bello la prima volta che dirige il Napoli offre una prestazione giudiziosa e di qualita’

Maggio: dovevamo riscattarci dopo il ko e onoreremo la maglia in Supercoppa

Duvan inventa il primo gol Callejon si procura il rigore e Mertens lo trasforma 

Zapata Il migliore. Suo il gol che sblocca la partita,una rete dalvalore altissimo perché consente al Napoli di allontanare i brutti pensieri per gli ultimi  risultati negativi. Sfrutta al meglio la chanche che gli concede Benitez e dimostra di essere una valida alternativa per il reparto offensivo. Rete da centravanti vero e altri spunti interessanti

Miki De lucia per Positanonews

In un San Paolo semiderto gli azzurri respirano un clima di gelo.Erano anni che i tifosi napoletani non disertavano in massa lo stadio di Fuorigrotta.Higuain e Koulibaly in panchina,gioca Zapata.Inler in tribuna

                                  Le formazioni ufficiali

 

Ecco le formazioni ufficiali:

NAPOLI: Rafael; Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam; Gargano, David Lopez; Mertens, Hamsik, Callejon; Duvan.

PARMA: Mirante Lucarelli Santacroce Paletta Gobbi Mauri Acquah Galloppa De Ceglie Cassano Palladino.

In conferenza stampa prima di Napoli-Parma Rafa Benitez è stato molto chiaro. Nelle ultime due settimane ho ricevuto offerte molto importanti e ho detto di no. Adesso sono concentratissimo sul Napoli e darò il cento per cento fino all’ultimo momento che potrà essere tra due giorni, tre mesi o dieci anni. Benitez, come sappiamo tutti, ha un contratto con scadenza 30 giugno 2015, De Laurentiis ha provato varie volte a parlare di rinnovo, ma dall’altra parte non c’è intesa. Benitez in conferenza stampa non ha parlato delle squadre interessate a lui e non ha fatto nomi. Ma tutti sanno dell’interesse del Valencia, del  Liverpool in Premier e della Dinamo Mosca, formazione del campionato russo. Tre le squadre di club interessate.La nazionale russa, in caso di addio di Fabio Capello. In gioco anche la nazionale spagnola, se ne potrebbe parlare solo più avanti e nel caso Del Bosque decidesse di salutare dopo gli Europei del 2016. A gennaio 2015 sapremo il destino di Rafa, se ne riparlerà dopo la partita di stasera contro il Parma e la Supercoppa di lunedì prossimo contro la Juventus a Doha. Tutto in cinque giorni, i tifosi attendono lo sprint degli azzurri in   questi ultimi due impegni del 2014 e sperano in un bel regalo di Natale per dimenticare tutte le delusioni avute fino ad oggi. Ma i numeri parlano chiaro, dieci punti in meno di un Napoli in crisi: tre punti nelle ultime quattro partite, otto in meno rispetto all’anno scorso, sesto posto in classifica. Benitez è convinto però che gli azzurri possano tornare a esprimere il loro calcio migliore, mostrato quest’anno però in una sola occasione, contro la Roma. Il tecnico spagnolo parla di un Napoli forte che ha mostrato tante volte l’anno scorso e qualche volta anche in questa stagione un calcio internazionale che a Napoli non si vedeva da vent’anni.

Miki De Lucia per positanonews

Benitez pensa solo al Parma. E’ la nostra finale, una squadra ultima in classifica ma che gioca un buon calcio. Quindi stasera scenderà in campo il Napoli migliore. Rafa non si farà influenzare dal pericolo diffide e quindi Koulibaly ci sarà.

                                                                      

PROBABILI FORMAZIONI 

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All. Benitez

Parma (3-5-2): Mirante, Santacroce, Paletta, Lucarelli; Rispoli, Mauri, Lodi, Acquah, Gobbi; Cassano, Palladino. All. Donadoni

Mini turn over per Rafa Benitez col Parma in vista dell’importante sfida a Doha contro la Juventus. Lo spagnolo si affiderà a Rafael tra i pali, mentre diversi sono i cambi in difesa: con Albiol squalificato e Koulibaly diffidato potrebbe partire dal primo minuto la coppia centrale formata da Henrique e Britos, con Maggio e Ghoulam che agiscono sulle fasce.

A Centrocampo dovrebbero rivedersi Gargano e Inler dopo la prestazione non brillante di David Lopez e Jorginho, mentre in attacco non dovrebbero esserci novità. Callejon, Mertens e Hamsik giocheranno dietro l’inamovibile Higuain. De Guzman dovrebbe sedere in panchina.

Dirige il match l’arbitro Di Bello di Brindisi

È il giovane arbitro Marco Di Bello  di Brindisi a dirigere Napoli-Parma.33 anni, è un bancario. Dopo un formativo percorso di tre anni in B, dove si è fatto apprezzare soprattutto per la sua determinazione e applicazione, approda solo quest’anno in pianta stabile nella massima categoria.

Vanta 7 presenze e 2 gare di coppa Italia. In totale sono 14 i gettoni collezionati in serie A. L’ultima direzione è stata in Atalanta-Cesena. Nello scorso maggio è stato anche premiato dall’Aia come miglior arbitro esordiente in serie A. Fischia in media 27 falli a gara. Utilizza il giallo circa cinque volte a partita. Possiede un’apprezzabile personalità. Esercita con i giocatori una sintetica dialettica. Si sposta sul terreno di gioco senza risparmiarsi. Finora ha concesso un solo rigore e decretato due espulsioni.

I 20 precedenti a Napoli: quindici in serie A, quattro in B ed uno in Coppa Italia

10 vittorie del Napoli
6 pareggi
4 vittorie del Parma
30 gol del Napoli
21 gol del Parma

L’ultima vittoria del Napoli:
16 settembre 2012
3-1
2’ p.t. Cavani (rig) (N), 38’ p.t. Pandev (N), 44’ p.t. Parolo (P), 32’ s.t. Insigne (N)

L’ultimo pareggio:
23 dicembre 2000
2-2
41’ p.t. Micoud (P), 2’ s.t. Pecchia (N), 30’ s.t. Milosevic (P), 36’ s.t. Amoruso (N)

L’ultima vittoria del Parma:
23 novembre 2013
0-1
36’ s.t. Cassano (P)

_ L’ARBITRO –

Marco Di Bello di Brindisi, 33 anni, è alla prima stagione nella Can di A dopo tre stagioni in B.
L’esordio in serie A in Bologna-Cagliari 1-0 del 12 aprile 2012.
Vanta 14 presenze in serie A e 54 in B

NON HA MAI DIRETTO IL NAPOLI

COSI’ IN CARRIERA:
68 presenze (14 in A e 54 in B)

24 vittorie interne (il 35,2%)
25 pareggi (il 36,8%)
19 vittorie esterne (il 27.9%)

338 ammonizioni (circa 5 a partita)
15 espulsioni (circa una ogni 5 partite)
18 rigori (circa uno ogni 4 partite)
2.143 falli fischiati (circa 31 a partita)

Se parte Henrique che andra' all'Internacional di Porto Alegre.Arrivera' gia' a gennaio al 100% dall'Aston Villa il difensore olandese Ron Vlaar, 29 anni

Higuain forte ma Zapata ha fatto meglio

Supercoppa, De Laurentiis fa cambiare l’orario

Il giovane arbitro Di Bello la prima volta che dirige il Napoli offre una prestazione giudiziosa e di qualita'

Maggio: dovevamo riscattarci dopo il ko e onoreremo la maglia in Supercoppa

Duvan inventa il primo gol Callejon si procura il rigore e Mertens lo trasforma 

Zapata Il migliore. Suo il gol che sblocca la partita,una rete dalvalore altissimo perché consente al Napoli di allontanare i brutti pensieri per gli ultimi  risultati negativi. Sfrutta al meglio la chanche che gli concede Benitez e dimostra di essere una valida alternativa per il reparto offensivo. Rete da centravanti vero e altri spunti interessanti

Miki De lucia per Positanonews

In un San Paolo semiderto gli azzurri respirano un clima di gelo.Erano anni che i tifosi napoletani non disertavano in massa lo stadio di Fuorigrotta.Higuain e Koulibaly in panchina,gioca Zapata.Inler in tribuna

                                  Le formazioni ufficiali

 

Ecco le formazioni ufficiali:

NAPOLI: Rafael; Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam; Gargano, David Lopez; Mertens, Hamsik, Callejon; Duvan.

PARMA: Mirante Lucarelli Santacroce Paletta Gobbi Mauri Acquah Galloppa De Ceglie Cassano Palladino.

In conferenza stampa prima di Napoli-Parma Rafa Benitez è stato molto chiaro. Nelle ultime due settimane ho ricevuto offerte molto importanti e ho detto di no. Adesso sono concentratissimo sul Napoli e darò il cento per cento fino all’ultimo momento che potrà essere tra due giorni, tre mesi o dieci anni. Benitez, come sappiamo tutti, ha un contratto con scadenza 30 giugno 2015, De Laurentiis ha provato varie volte a parlare di rinnovo, ma dall'altra parte non c'è intesa. Benitez in conferenza stampa non ha parlato delle squadre interessate a lui e non ha fatto nomi. Ma tutti sanno dell'interesse del Valencia, del  Liverpool in Premier e della Dinamo Mosca, formazione del campionato russo. Tre le squadre di club interessate.La nazionale russa, in caso di addio di Fabio Capello. In gioco anche la nazionale spagnola, se ne potrebbe parlare solo più avanti e nel caso Del Bosque decidesse di salutare dopo gli Europei del 2016. A gennaio 2015 sapremo il destino di Rafa, se ne riparlerà dopo la partita di stasera contro il Parma e la Supercoppa di lunedì prossimo contro la Juventus a Doha. Tutto in cinque giorni, i tifosi attendono lo sprint degli azzurri in   questi ultimi due impegni del 2014 e sperano in un bel regalo di Natale per dimenticare tutte le delusioni avute fino ad oggi. Ma i numeri parlano chiaro, dieci punti in meno di un Napoli in crisi: tre punti nelle ultime quattro partite, otto in meno rispetto all’anno scorso, sesto posto in classifica. Benitez è convinto però che gli azzurri possano tornare a esprimere il loro calcio migliore, mostrato quest’anno però in una sola occasione, contro la Roma. Il tecnico spagnolo parla di un Napoli forte che ha mostrato tante volte l’anno scorso e qualche volta anche in questa stagione un calcio internazionale che a Napoli non si vedeva da vent’anni.

Miki De Lucia per positanonews

Benitez pensa solo al Parma. E' la nostra finale, una squadra ultima in classifica ma che gioca un buon calcio. Quindi stasera scenderà in campo il Napoli migliore. Rafa non si farà influenzare dal pericolo diffide e quindi Koulibaly ci sarà.

                                                                      

PROBABILI FORMAZIONI 

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All. Benitez

Parma (3-5-2): Mirante, Santacroce, Paletta, Lucarelli; Rispoli, Mauri, Lodi, Acquah, Gobbi; Cassano, Palladino. All. Donadoni

Mini turn over per Rafa Benitez col Parma in vista dell’importante sfida a Doha contro la Juventus. Lo spagnolo si affiderà a Rafael tra i pali, mentre diversi sono i cambi in difesa: con Albiol squalificato e Koulibaly diffidato potrebbe partire dal primo minuto la coppia centrale formata da Henrique e Britos, con Maggio e Ghoulam che agiscono sulle fasce.

A Centrocampo dovrebbero rivedersi Gargano e Inler dopo la prestazione non brillante di David Lopez e Jorginho, mentre in attacco non dovrebbero esserci novità. Callejon, Mertens e Hamsik giocheranno dietro l’inamovibile Higuain. De Guzman dovrebbe sedere in panchina.

Dirige il match l'arbitro Di Bello di Brindisi

È il giovane arbitro Marco Di Bello  di Brindisi a dirigere Napoli-Parma.33 anni, è un bancario. Dopo un formativo percorso di tre anni in B, dove si è fatto apprezzare soprattutto per la sua determinazione e applicazione, approda solo quest'anno in pianta stabile nella massima categoria.


Vanta 7 presenze e 2 gare di coppa Italia. In totale sono 14 i gettoni collezionati in serie A. L'ultima direzione è stata in Atalanta-Cesena. Nello scorso maggio è stato anche premiato dall'Aia come miglior arbitro esordiente in serie A. Fischia in media 27 falli a gara. Utilizza il giallo circa cinque volte a partita. Possiede un'apprezzabile personalità. Esercita con i giocatori una sintetica dialettica. Si sposta sul terreno di gioco senza risparmiarsi. Finora ha concesso un solo rigore e decretato due espulsioni.

I 20 precedenti a Napoli: quindici in serie A, quattro in B ed uno in Coppa Italia

10 vittorie del Napoli
6 pareggi
4 vittorie del Parma
30 gol del Napoli
21 gol del Parma

L’ultima vittoria del Napoli:
16 settembre 2012
3-1
2’ p.t. Cavani (rig) (N), 38’ p.t. Pandev (N), 44’ p.t. Parolo (P), 32’ s.t. Insigne (N)

L’ultimo pareggio:
23 dicembre 2000
2-2
41’ p.t. Micoud (P), 2’ s.t. Pecchia (N), 30’ s.t. Milosevic (P), 36’ s.t. Amoruso (N)

L’ultima vittoria del Parma:
23 novembre 2013
0-1
36’ s.t. Cassano (P)

_ L'ARBITRO –

Marco Di Bello di Brindisi, 33 anni, è alla prima stagione nella Can di A dopo tre stagioni in B.
L’esordio in serie A in Bologna-Cagliari 1-0 del 12 aprile 2012.
Vanta 14 presenze in serie A e 54 in B

NON HA MAI DIRETTO IL NAPOLI

COSI’ IN CARRIERA:
68 presenze (14 in A e 54 in B)

24 vittorie interne (il 35,2%)
25 pareggi (il 36,8%)
19 vittorie esterne (il 27.9%)

338 ammonizioni (circa 5 a partita)
15 espulsioni (circa una ogni 5 partite)
18 rigori (circa uno ogni 4 partite)
2.143 falli fischiati (circa 31 a partita)

Lascia una risposta