Militare suicida a 41 anni durante esercitazione: «Si è sparato in bocca davanti a tutti»

0

LECCE – Si è rivolto l’arma in bocca e si è sparato, all’improvviso. Un ufficiale dell’esercito, il ten. colonnello Alessandro Di Martino, di 41 anni, di Moncalieri (Torino), comandante del supporto logistico della scuola di cavalleria di Torre Veneri, si è ucciso con un colpo di pistola durante una esercitazione nel poligono militare della scuola. Il fatto è accaduto alla presenza di testimoni.

Di Martino è stato soccorso da personale del 118 e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi, ma è morto per le gravissime lesioni riportate. Le caratteristiche della ferita, un foro d’entrata all’ingresso della bocca e l’uscita sulla nuca, non lasciano dubbi sulla intenzionalità del gesto. Il fatto è avvenuto nell’ area di addestramento e di esercitazione della scuola di cavalleria di Torre Veneri.IL MATTINO.ITLECCE – Si è rivolto l’arma in bocca e si è sparato, all’improvviso. Un ufficiale dell’esercito, il ten. colonnello Alessandro Di Martino, di 41 anni, di Moncalieri (Torino), comandante del supporto logistico della scuola di cavalleria di Torre Veneri, si è ucciso con un colpo di pistola durante una esercitazione nel poligono militare della scuola. Il fatto è accaduto alla presenza di testimoni.

Di Martino è stato soccorso da personale del 118 e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi, ma è morto per le gravissime lesioni riportate. Le caratteristiche della ferita, un foro d’entrata all’ingresso della bocca e l’uscita sulla nuca, non lasciano dubbi sulla intenzionalità del gesto. Il fatto è avvenuto nell’ area di addestramento e di esercitazione della scuola di cavalleria di Torre Veneri.IL MATTINO.IT