Il Gruppo Sportivo Minori vince giocando molto bene contro Agropoli e rimane primo imbattuto in classifica.

0

Cronaca del Coach
Campionato Under 17 M
G.S Minori-Agropoli 73-57(13-17/17-14/14-12/29-14)
E’ stata una serata fantastica, non conta il palcoscenico, lo sport ti rende sempre protagonista e questa partita la ricorderemo per l’impegno, il grande cuore di questi straordinari ragazzi.
I risultati dell’ Agropoli fino a questa partita facevano paura, vittorie quasi sempre con uno scarto superiore ai trenta punti, l’ultima con Eboli addirittura di settanta. Roster quello dell’Agropoli con un atleta di 2.05, con ben tre ragazzi che l’anno scorso hanno giocato l’Under 17 eccellenza.
Parto con il solito quintetto Cantilena, Dell’Isola, Rispoli, Crisconio e Mennella. Partiamo ad uomo e le prime sensazioni sono buone, difendiamo con grande intensità, Mennella chiude bene sul gigante avversario, giocando di mobilità e di anticipo. Agropoli dopo aver abbozzato una difesa pressante a tutto campo, passa ad una zona 2-3 che mi sorprende tenuto conto del potenziale atletico degli avversari. Inizio a ruotare i miei giocatori entra D’Amato e Manzi e anche Consiglio negli ultimi quaranta secondi. Chiudiamo il primo periodo con un svantaggio di quattro punti, ma sono fiducioso, vedo i ragazzi tranquilli, sicuri e determinati. Nel secondo periodo partiamo benissimo, mettendo a segno anche alcuni contropiedi, poi verso ala fine del periodo dopo esser stati anche in vantaggio di 7 lunghezze subiamo un calo fisico, cerco di gestire negli ultimi minuti i miei time-out proprio per far respirare i ragazzi. La partita è molto equilibrata chiudiamo in svantaggio di un solo punto vincendo il secondo periodo di tre.
Nello spogliatoio c’è un ottimo clima io e coach Patrizio Federico diciamo ai ragazzi che siamo pienamente nella partita e che dobbiamo continuare a difendere forte e quando è possibile far partire il contropiede.
Nel terzo periodo la partita continua con lo stesso schema tattico, abbiamo solo delle difficoltà ad attaccare la zona giocando con un solo giocatore interno, pochi i nostri canestri realizzati in contropiede, però tutti lottano come dei leoni, Mennella nonostante la differenza di centimetri con il suo avversario domina sotto i tabelloni, Cantilena è scatenato e immarcabile, un Rispoli tranquillo come non mai gestisce ogni pallone con grande intelligenza, Dell’Isola nonostante subisce la fisicità degli avversari si affida nelle mani dei propri compagni, Crisconio come al solito lotta su ogni pallone aiutando sempre il proprio compagno vicino, D’Amato nonostante non si sia allenato per un infortunio corre e lotta dando ampiezza al nostro gioco. Consiglio e Manzi anche giocando pochi minuti sono stati preziosi per far rifiatare i propri compagni. Chiudiamo il terzo periodo in vantaggio di un punto. Nel quarto periodo Dell’Isola commette il quarto fallo, ma i miei ragazzi stasera sono determinati e concentrati, gestiscono la partita senza sbavature e gli avversari venendo da vittorie facili, non abituati a soccombere crollano mentalmente, affrettando le giocate e dandoci la possibilità di giocare in contropiede. Anche gli ultimi minuti quando la loro pressione aumenta nonostante Dell’Isola abbia commesso il quinto fallo, giochiamo la palla con grande intelligenza, superando quasi sempre la metà campo senza perdere la palla, vincendo il quarto periodo 29 a14 e chiudendo con un vantaggio di sedici punti 73 a 57.
Non occorre esaltarsi quando si vince né deprimersi quando si perde, ma devo dire GRAZIE a questi ragazzi specialmente per il loro cuore, per un gruppo che diventa sempre più unito, per i loro miglioramenti innanzitutto mentali, continuiamo ad allenarci con intensità con l’aiuto importante dei seniors, adesso ci attende la trasferta difficile di Battipaglia, il viaggio continua non possiamo abbassare la guardia, da lunedì si lavora duro con grande entusiasmo. Ringrazio Coach Patrizio Federico per l’aiuto in panchina insieme a Vincenzo Ruocco sempre al mio fianco, e a Valerio D’Amato l’unico che non ha mai avuto dubbi che questa partita l’avremmo sicuramente vinta.
Cantilena 35, Mennella 15, Rispoli 10, d’Amato 7, Crisconio 6, Dell’Isola-, Manzi -, Consiglio-, Esposito n.e, Del Pizzo n.e
Coach Mimmo ApicellaCronaca del Coach
Campionato Under 17 M
G.S Minori-Agropoli 73-57(13-17/17-14/14-12/29-14)
E’ stata una serata fantastica, non conta il palcoscenico, lo sport ti rende sempre protagonista e questa partita la ricorderemo per l’impegno, il grande cuore di questi straordinari ragazzi.
I risultati dell’ Agropoli fino a questa partita facevano paura, vittorie quasi sempre con uno scarto superiore ai trenta punti, l’ultima con Eboli addirittura di settanta. Roster quello dell’Agropoli con un atleta di 2.05, con ben tre ragazzi che l’anno scorso hanno giocato l’Under 17 eccellenza.
Parto con il solito quintetto Cantilena, Dell’Isola, Rispoli, Crisconio e Mennella. Partiamo ad uomo e le prime sensazioni sono buone, difendiamo con grande intensità, Mennella chiude bene sul gigante avversario, giocando di mobilità e di anticipo. Agropoli dopo aver abbozzato una difesa pressante a tutto campo, passa ad una zona 2-3 che mi sorprende tenuto conto del potenziale atletico degli avversari. Inizio a ruotare i miei giocatori entra D’Amato e Manzi e anche Consiglio negli ultimi quaranta secondi. Chiudiamo il primo periodo con un svantaggio di quattro punti, ma sono fiducioso, vedo i ragazzi tranquilli, sicuri e determinati. Nel secondo periodo partiamo benissimo, mettendo a segno anche alcuni contropiedi, poi verso ala fine del periodo dopo esser stati anche in vantaggio di 7 lunghezze subiamo un calo fisico, cerco di gestire negli ultimi minuti i miei time-out proprio per far respirare i ragazzi. La partita è molto equilibrata chiudiamo in svantaggio di un solo punto vincendo il secondo periodo di tre.
Nello spogliatoio c’è un ottimo clima io e coach Patrizio Federico diciamo ai ragazzi che siamo pienamente nella partita e che dobbiamo continuare a difendere forte e quando è possibile far partire il contropiede.
Nel terzo periodo la partita continua con lo stesso schema tattico, abbiamo solo delle difficoltà ad attaccare la zona giocando con un solo giocatore interno, pochi i nostri canestri realizzati in contropiede, però tutti lottano come dei leoni, Mennella nonostante la differenza di centimetri con il suo avversario domina sotto i tabelloni, Cantilena è scatenato e immarcabile, un Rispoli tranquillo come non mai gestisce ogni pallone con grande intelligenza, Dell’Isola nonostante subisce la fisicità degli avversari si affida nelle mani dei propri compagni, Crisconio come al solito lotta su ogni pallone aiutando sempre il proprio compagno vicino, D’Amato nonostante non si sia allenato per un infortunio corre e lotta dando ampiezza al nostro gioco. Consiglio e Manzi anche giocando pochi minuti sono stati preziosi per far rifiatare i propri compagni. Chiudiamo il terzo periodo in vantaggio di un punto. Nel quarto periodo Dell’Isola commette il quarto fallo, ma i miei ragazzi stasera sono determinati e concentrati, gestiscono la partita senza sbavature e gli avversari venendo da vittorie facili, non abituati a soccombere crollano mentalmente, affrettando le giocate e dandoci la possibilità di giocare in contropiede. Anche gli ultimi minuti quando la loro pressione aumenta nonostante Dell’Isola abbia commesso il quinto fallo, giochiamo la palla con grande intelligenza, superando quasi sempre la metà campo senza perdere la palla, vincendo il quarto periodo 29 a14 e chiudendo con un vantaggio di sedici punti 73 a 57.
Non occorre esaltarsi quando si vince né deprimersi quando si perde, ma devo dire GRAZIE a questi ragazzi specialmente per il loro cuore, per un gruppo che diventa sempre più unito, per i loro miglioramenti innanzitutto mentali, continuiamo ad allenarci con intensità con l’aiuto importante dei seniors, adesso ci attende la trasferta difficile di Battipaglia, il viaggio continua non possiamo abbassare la guardia, da lunedì si lavora duro con grande entusiasmo. Ringrazio Coach Patrizio Federico per l’aiuto in panchina insieme a Vincenzo Ruocco sempre al mio fianco, e a Valerio D’Amato l’unico che non ha mai avuto dubbi che questa partita l’avremmo sicuramente vinta.
Cantilena 35, Mennella 15, Rispoli 10, d’Amato 7, Crisconio 6, Dell’Isola-, Manzi -, Consiglio-, Esposito n.e, Del Pizzo n.e
Coach Mimmo Apicella