Massa Lubrense, 38enne ai domiciliari per aver morso un uomo ritorna in libertà “Era difesa personale”

0

Massa Lubrense,  38enne ai domiciliari per morso ritorna in libertà “Era difesa personale”. L’uomo è stato  difeso dall’avvocato Silvia De Angelis di Sant’Agnello che ha affrontato e vinto il ricorso al Tribunale della Libertà avallando l’ipotesi della difesa personale. La vicenda, che ha destato clamore in tutta la penisola sorrentina , continuerà per le vie ordinarie.  L’uomo era stato arrestato con l’accusa di lesioni gravi e violenza privata dopo una discussione una donna 52enne del posto, che, sempre secondo l’accusa, ha cominciato a seguirla con la propria autovettura mentre la signora tornava presso la propria abitazione in auto, cercando di impedirle di ritornare verso casa, compiendo pericolose manovre sulla strada. Poco dopo, essendo la 52enne riuscita a raggiungere la propria residenza, vedendola in forte stato di agitazione il marito decideva di recarsi presso l’abitazione del 38enne per chiedere spiegazioni della sua condotta con la moglie. Qui stando a prime ricostruzioni avrebbe morso il marito della signora aggredendolo, ora la versione, portata avanti dall’avvocato De Angelis che si è trattata di difesa personale. 

Massa Lubrense,  38enne ai domiciliari per morso ritorna in libertà "Era difesa personale". L'uomo è stato  difeso dall'avvocato Silvia De Angelis di Sant'Agnello che ha affrontato e vinto il ricorso al Tribunale della Libertà avallando l'ipotesi della difesa personale. La vicenda, che ha destato clamore in tutta la penisola sorrentina , continuerà per le vie ordinarie.  L'uomo era stato arrestato con l'accusa di lesioni gravi e violenza privata dopo una discussione una donna 52enne del posto, che, sempre secondo l'accusa, ha cominciato a seguirla con la propria autovettura mentre la signora tornava presso la propria abitazione in auto, cercando di impedirle di ritornare verso casa, compiendo pericolose manovre sulla strada. Poco dopo, essendo la 52enne riuscita a raggiungere la propria residenza, vedendola in forte stato di agitazione il marito decideva di recarsi presso l’abitazione del 38enne per chiedere spiegazioni della sua condotta con la moglie. Qui stando a prime ricostruzioni avrebbe morso il marito della signora aggredendolo, ora la versione, portata avanti dall'avvocato De Angelis che si è trattata di difesa personale.