Minori-Maiori: fiori e spazzatura

0

Alcuni anni addietro, nel corso di una delle tante amministrazioni comunali di Minori da lui rette , il geom. Angelo Amorino pensò di riunire un pò di gente volenterosa che lo aiutasse a preparare in modo più degno il tessuto urbano della cittadina. In tutta sincerità diversi risposero alla “chiamata”, compresi l’attore Franco Angrisani (che vantava di aver fatto parte della compagnia teatrale di Eduardo de Filippo), il maestro Mario Carotenuto che non aveva bisogno di presentazione, ed altri: ognuno doveva proporre qualcosa relativo al suo campo professionale o artistico. Tra le tante cose proposte, la più banale portata a discussione dagli amici di Amorino, (ma quella che provocò il risentimento di qualche “personaggio) fu il piazzare un pò ovunque i cestini dei rifiuti. Amorino propose o fece proporre di ingentilire la passeggiata al mare e le strade del centro storico con la posa di cestini rifiuti, sormontati da vasi di fiori. ” Ma questo è ammattito, pensavano le menti eccelse. Mai possibile che dobbiamo mettere i fiori sulla monnezza: è un controsenso, una specie di presa in giro”.
Ora, passeggiando per la vicina Maiori, si nota realizzato quanto anticipato da Amorino all’epoca: nessuno si è lamentato , nessuno si è sentito preso in giro, anche perchè l’operazione sembra alquanto simpatica. Dovunque a Maiori ci sono i cestini rifiuti con vasi di fiori. Detto-fatto. Per rimuovere un tronco a Minori , residuo di mareggiata, che fa bella mostra di sé alla spiaggia quanti altri giorni bisognerà aspettare? Eppure c’è stata una gru ed una sega elettrica per la potatura degli alberi a due passi dal tronco, ma senza video sorveglianza……………………………..g.a.Alcuni anni addietro, nel corso di una delle tante amministrazioni comunali di Minori da lui rette , il geom. Angelo Amorino pensò di riunire un pò di gente volenterosa che lo aiutasse a preparare in modo più degno il tessuto urbano della cittadina. In tutta sincerità diversi risposero alla “chiamata”, compresi l’attore Franco Angrisani (che vantava di aver fatto parte della compagnia teatrale di Eduardo de Filippo), il maestro Mario Carotenuto che non aveva bisogno di presentazione, ed altri: ognuno doveva proporre qualcosa relativo al suo campo professionale o artistico. Tra le tante cose proposte, la più banale portata a discussione dagli amici di Amorino, (ma quella che provocò il risentimento di qualche “personaggio) fu il piazzare un pò ovunque i cestini dei rifiuti. Amorino propose o fece proporre di ingentilire la passeggiata al mare e le strade del centro storico con la posa di cestini rifiuti, sormontati da vasi di fiori. ” Ma questo è ammattito, pensavano le menti eccelse. Mai possibile che dobbiamo mettere i fiori sulla monnezza: è un controsenso, una specie di presa in giro”.
Ora, passeggiando per la vicina Maiori, si nota realizzato quanto anticipato da Amorino all’epoca: nessuno si è lamentato , nessuno si è sentito preso in giro, anche perchè l’operazione sembra alquanto simpatica. Dovunque a Maiori ci sono i cestini rifiuti con vasi di fiori. Detto-fatto. Per rimuovere un tronco a Minori , residuo di mareggiata, che fa bella mostra di sé alla spiaggia quanti altri giorni bisognerà aspettare? Eppure c’è stata una gru ed una sega elettrica per la potatura degli alberi a due passi dal tronco, ma senza video sorveglianza……………………………..g.a.

Lascia una risposta