Amalfi la Finanza sequestra sala ristorante

0

Amalfi, Costiera amalfitana . Nell’ambito dell’intensificata attività di controllo economico del territorio e vigilanza per la tutela ambientale, i finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno, hanno sequestrato, ad Amalfi, una sala per ristorazione realizzata abusivamente. Il controllo dei militari ha consentito di accertare che su di un’area privata all’interno di una nota struttura commerciale panoramica, che doveva essere un’area scoperta adibita a solarium, era stata realizzata, attraverso l’installazione di una tensostruttura, una vera e propria sala ristorante di circa 200 metri quadrati. Il tutto in assenza dei richiesti titoli autorizzativi. Il controllo e le successive indagini hanno svelato numerose irregolarità, con violazioni della normativa paesaggistica ed urbanistica. Determinando la trasformazione di uno spazio aperto in un vero e proprio volume, l’opera consentiva di utilizzare quello che doveva essere un solarium come una sala capace di ospitare quasi 100 persone e fruibile durante tutto l’anno, con un aggravio del carico urbanistico. Per le violazioni accertate è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria il legale rappresentante della società, che dovrà rispondere delle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. L’operazione si è svolta con la collaborazione del personale della dell’Ufficio Tecnico del Comune di Amalfi. Fonte: Comunicato Stampa Guardia di Finanza

Amalfi, Costiera amalfitana . Nell'ambito dell'intensificata attività di controllo economico del territorio e vigilanza per la tutela ambientale, i finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno, hanno sequestrato, ad Amalfi, una sala per ristorazione realizzata abusivamente. Il controllo dei militari ha consentito di accertare che su di un'area privata all'interno di una nota struttura commerciale panoramica, che doveva essere un'area scoperta adibita a solarium, era stata realizzata, attraverso l'installazione di una tensostruttura, una vera e propria sala ristorante di circa 200 metri quadrati. Il tutto in assenza dei richiesti titoli autorizzativi. Il controllo e le successive indagini hanno svelato numerose irregolarità, con violazioni della normativa paesaggistica ed urbanistica. Determinando la trasformazione di uno spazio aperto in un vero e proprio volume, l'opera consentiva di utilizzare quello che doveva essere un solarium come una sala capace di ospitare quasi 100 persone e fruibile durante tutto l'anno, con un aggravio del carico urbanistico. Per le violazioni accertate è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria il legale rappresentante della società, che dovrà rispondere delle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. L'operazione si è svolta con la collaborazione del personale della dell'Ufficio Tecnico del Comune di Amalfi. Fonte: Comunicato Stampa Guardia di Finanza