Napoli. Chiesa di Santa Teresa a Chiaja. Su “Messaggero d’Amore” di Teresa Mangiacapra (Niobe).

0

Nota di Maurizio Vitiello – Riceviamo e, volentieri, pubblichiamo questa notazione di Teresa Mangiacapra (Niobe).

 

Sarò felice di condividere con chi vorrà venire il 20 dicembre, alle 11,30, nella Chiesa di Santa Teresa a Chiaja, in via Vittoria Colonna 23, la presentazione della mia opera ‘Messaggero d’Amore’, dedicato a Teresa D’Avila, donna e santa straordinaria, di pensiero e azione.
Un lavoro dedicato anche alla mia cara Nonna materna di cui porto il nome, una donna altruista e generosa, sempre pronta ad aiutare chi le chiedeva aiuto.
L’Angelo e la ‘Santa’ per un doppio messaggio di luce ed amore, lanciato come un dardo e giunto a noi…
L’Associazione Incontri Napoletani presenterà anche il restauro della scultura in marmo del Fanzago e la mostra fotografica di Umberto T. Vocaturo
Un’occasione anche per scambiarci gli auguri di Nuovo Anno inteso come rinascita con riconquistate o ampliate energie vitali.

Teresa Mangiacapra/Niobe

 

d’Amore –  dedicato a Teresa d’Avila
da Teresa Mangiacapra (Niobe)

Il lavoro si compone di due elementi: un Angelo e l’ interpretazione mia personale di Teresa d’Avila.
L’Angelo,alto circa 170 cm sarà realizzato in ferro ;la rappresentazione della Santa è una stampa su dbond (alluminio),alta circa 93 cm. collocata su plexiglas (stampato) di circa un metro di diametro.
Ambedue saranno visibili sia da un lato che dall’altro.
Le due entità sono rappresentate nel momento della trasmissione del messaggio. Teresa lo riceve dall’Angelo sotto forma di un dardo di luce e lo accoglie pienamente non solo nel  cuore ma anche nella testa (per questo la rappresento con un libro tra le mani come a imprimerlo non solo dentro di se ma anche in quelle pagine, ancora vergini) per trasmetterlo a sua volta  come messaggio d’Amore e di Luce.

Ispirazione
Lo straordinario di una vita ,della vita, di Teresa d’Avila è ciò che mi ha sempre attirata e lasciata colma di ammirazione; il suo percorso ‘spirituale’e la narrazione che Lei ne fa con i suoi scritti è affascinante e unica per la possibilità soprattutto di una ‘accessibilità’ a quello stesso percorso che difficilmente troviamo  nei ‘grandi illuminati’. Certo riuscirvi e praticarlo è ben altra cosa ma che ti sia raccontato con una parola chiara ,semplice e autentica(perché della propria esperienza si tratta) e non una  parola ermetica e posta già per questo come enorme insormontabile difficoltà, fa una bella differenza!  
Messaggero d’Amore al doppio e senza soluzione di continuità, come quella freccia di luce scoccata dall’Angelo messaggero a colpire il cuore di Teresa che a sua volta accoglie e porta il messaggio con determinazione fino a noi.
A lei di cui porto il nome e alla mia cara meravigliosa Nonna Teresa dedico questo lavoro con il cuore colmo di gratitudine e gioia.

Napoli, 8 novembre 2014               
Teresa Mangiacapra (Niobe)

Nota di Maurizio Vitiello – Riceviamo e, volentieri, pubblichiamo questa notazione di Teresa Mangiacapra (Niobe).

 

Sarò felice di condividere con chi vorrà venire il 20 dicembre, alle 11,30, nella Chiesa di Santa Teresa a Chiaja, in via Vittoria Colonna 23, la presentazione della mia opera 'Messaggero d'Amore', dedicato a Teresa D'Avila, donna e santa straordinaria, di pensiero e azione.
Un lavoro dedicato anche alla mia cara Nonna materna di cui porto il nome, una donna altruista e generosa, sempre pronta ad aiutare chi le chiedeva aiuto.
L'Angelo e la 'Santa' per un doppio messaggio di luce ed amore, lanciato come un dardo e giunto a noi…
L'Associazione Incontri Napoletani presenterà anche il restauro della scultura in marmo del Fanzago e la mostra fotografica di Umberto T. Vocaturo
Un'occasione anche per scambiarci gli auguri di Nuovo Anno inteso come rinascita con riconquistate o ampliate energie vitali.

Teresa Mangiacapra/Niobe

 

d’Amore –  dedicato a Teresa d’Avila
da Teresa Mangiacapra (Niobe)

Il lavoro si compone di due elementi: un Angelo e l’ interpretazione mia personale di Teresa d’Avila.
L’Angelo,alto circa 170 cm sarà realizzato in ferro ;la rappresentazione della Santa è una stampa su dbond (alluminio),alta circa 93 cm. collocata su plexiglas (stampato) di circa un metro di diametro.
Ambedue saranno visibili sia da un lato che dall’altro.
Le due entità sono rappresentate nel momento della trasmissione del messaggio. Teresa lo riceve dall’Angelo sotto forma di un dardo di luce e lo accoglie pienamente non solo nel  cuore ma anche nella testa (per questo la rappresento con un libro tra le mani come a imprimerlo non solo dentro di se ma anche in quelle pagine, ancora vergini) per trasmetterlo a sua volta  come messaggio d’Amore e di Luce.

Ispirazione
Lo straordinario di una vita ,della vita, di Teresa d’Avila è ciò che mi ha sempre attirata e lasciata colma di ammirazione; il suo percorso ‘spirituale’e la narrazione che Lei ne fa con i suoi scritti è affascinante e unica per la possibilità soprattutto di una ‘accessibilità’ a quello stesso percorso che difficilmente troviamo  nei ‘grandi illuminati’. Certo riuscirvi e praticarlo è ben altra cosa ma che ti sia raccontato con una parola chiara ,semplice e autentica(perché della propria esperienza si tratta) e non una  parola ermetica e posta già per questo come enorme insormontabile difficoltà, fa una bella differenza!  
Messaggero d’Amore al doppio e senza soluzione di continuità, come quella freccia di luce scoccata dall’Angelo messaggero a colpire il cuore di Teresa che a sua volta accoglie e porta il messaggio con determinazione fino a noi.
A lei di cui porto il nome e alla mia cara meravigliosa Nonna Teresa dedico questo lavoro con il cuore colmo di gratitudine e gioia.

Napoli, 8 novembre 2014               
Teresa Mangiacapra (Niobe)

Lascia una risposta