“Piano di Sorrento come Roma” Elefante su Face Book attacca frontalmente l’amministrazione Ruggiero

0

“Piano di Sorrento come Roma” Elefante su Face Book attacca frontalmente l’amministrazione Ruggiero. L’assessore di Vico Equense, l’ingegner Antonio Elefante, famoso oramai per la demolizione del mostro di Alimuri non solo in penisola Sorrentina e in Campania, ma a livello nazionale, fa un uso dei social network molto particolare e mirato. Prima su De Rosa, poi sui nemici aumentati dopo la demolizione dell’Alimuri, poi sull parcheggio Lauro a Sorrento, ma l’attacco più duro e frontale è all’amministrazione di Piano. Diciamoci la verità in tempi non sospetti fu proprio Positanonews ad anticipare tutto, i primi ad intervistare Elefante e a far uscire allo scoperto lo stesso che è intervenuto anche con proposte fattive per risolvere lo scandalo della Scuola Carlo Amalfi chiusa da anni inutilmente con un grave danno per la collettività ed un incremento di spese, fra il trasporto della Curreri e i disagi delle famiglie, che avrebbe voluto risolvere. Ora questo attacco frontale che ha cominciato già a far discutere i blog, ma a noi non ci meraviglia, basta vedere nel nostro archivio per capire l’escalation dalle prime critiche moderate ad oggi

"Piano di Sorrento come Roma" Elefante su Face Book attacca frontalmente l'amministrazione Ruggiero. L'assessore di Vico Equense, l'ingegner Antonio Elefante, famoso oramai per la demolizione del mostro di Alimuri non solo in penisola Sorrentina e in Campania, ma a livello nazionale, fa un uso dei social network molto particolare e mirato. Prima su De Rosa, poi sui nemici aumentati dopo la demolizione dell'Alimuri, poi sull parcheggio Lauro a Sorrento, ma l'attacco più duro e frontale è all'amministrazione di Piano. Diciamoci la verità in tempi non sospetti fu proprio Positanonews ad anticipare tutto, i primi ad intervistare Elefante e a far uscire allo scoperto lo stesso che è intervenuto anche con proposte fattive per risolvere lo scandalo della Scuola Carlo Amalfi chiusa da anni inutilmente con un grave danno per la collettività ed un incremento di spese, fra il trasporto della Curreri e i disagi delle famiglie, che avrebbe voluto risolvere. Ora questo attacco frontale che ha cominciato già a far discutere i blog, ma a noi non ci meraviglia, basta vedere nel nostro archivio per capire l'escalation dalle prime critiche moderate ad oggi