Rapine alle Poste, la “talpa” era la direttrice delle Poste di Giovi „Rapine nelle Poste, colpo di scena:

0

Rapine alle Poste, la “talpa” era la direttrice delle Poste di Giovi „Spunta un particolare inquietante nel caso degli arresti dei malviventi ritenuti responsabili di diverse rapine a uffici postali di Salerno, culminato con quattro arresti“ Rapine alle Poste, la “talpa” era la direttrice delle Poste di Giovi „ Spunta un particolare inquietante nel caso degli arresti dei malviventi ritenuti responsabili di diverse rapine a uffici postali di Salerno, culminato con quattro arresti. Dagli elementi acquisiti, l’informatore sulla disponibilità di contante dell’ufficio individuato e sulle procedure di attivazione dei sistemi di sicurezza presenti all’interno, era la direttrice dell’ufficio postale di Giovi di Salerno. La stessa che il 3 luglio del 2013 fu soccorsa dai sanitari dopo il colpo messo a segno perchè “sotto choc” per l’accaduto. Il capo dell’organizzazione era S. D. G. che aveva come complici G. M. e G. L., affiancati da I. P. che si rendeva indispensabile per mettere a segno i colpi perpetrati nell’ufficio postale della frazione Giovi Piegolelle, poichè riusciva ad ottenere il consenso dell’assoggetamento della direttice della filiale C. P.. Tra gli altri emerge anche la figura di Rodolfo Pulvani, come si legge su Metropolis.  INSERITO DA ANGELA CECERE

Rapine alle Poste, la "talpa" era la direttrice delle Poste di Giovi „Spunta un particolare inquietante nel caso degli arresti dei malviventi ritenuti responsabili di diverse rapine a uffici postali di Salerno, culminato con quattro arresti“ Rapine alle Poste, la "talpa" era la direttrice delle Poste di Giovi „ Spunta un particolare inquietante nel caso degli arresti dei malviventi ritenuti responsabili di diverse rapine a uffici postali di Salerno, culminato con quattro arresti. Dagli elementi acquisiti, l'informatore sulla disponibilità di contante dell’ufficio individuato e sulle procedure di attivazione dei sistemi di sicurezza presenti all’interno, era la direttrice dell’ufficio postale di Giovi di Salerno. La stessa che il 3 luglio del 2013 fu soccorsa dai sanitari dopo il colpo messo a segno perchè "sotto choc" per l'accaduto. Il capo dell’organizzazione era S. D. G. che aveva come complici G. M. e G. L., affiancati da I. P. che si rendeva indispensabile per mettere a segno i colpi perpetrati nell’ufficio postale della frazione Giovi Piegolelle, poichè riusciva ad ottenere il consenso dell’assoggetamento della direttice della filiale C. P.. Tra gli altri emerge anche la figura di Rodolfo Pulvani, come si legge su Metropolis.  INSERITO DA ANGELA CECERE