Atrani. Arrestato un pregiudicato autore del furto di un’auto. Perquisito e trovato in possesso di sostanza stupefacente

0

Il 04.12.2014, alle ore 19:30 circa, in Atrani, un equipaggio della  Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Amalfi ha proceduto all’arresto in flagranza di reato di P.M., nato e domiciliato a Vietri sul Mare, classe 1966, coniugato, panettiere, pregiudicato. Alle precedenti ore 14.00 del 03.12.2014 il predetto si era reso responsabile del furto di una Fiat Punto, di proprietà di una signora salernitana che ne aveva denunciato il furto presso il Comando Arma competente per territorio. P.M., dopo un prolungato inseguimento, veniva fermato e tratto in arresto dagli operanti. Nella circostanza veniva accertato, altresì, che il soggetto guidava senza patente poiché revocatagli. A seguito di perquisizione personale, i militari sequestravano un involucro di gr.1 di eroina, per la quale verrà segnalato ai sensi dell’ art. 75 c. 1 d.p.r. 309/90. L’arrestato è stato  ristretto, al regime degli arresti domiciliari, presso il domicilio di Vietri sul Mare. Al termine del rito direttissimo, il malvivente è stato condannato ad 8 mesi di reclusione da scontare agli arresti domiciliari.

Il 04.12.2014, alle ore 19:30 circa, in Atrani, un equipaggio della  Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Amalfi ha proceduto all’arresto in flagranza di reato di P.M., nato e domiciliato a Vietri sul Mare, classe 1966, coniugato, panettiere, pregiudicato. Alle precedenti ore 14.00 del 03.12.2014 il predetto si era reso responsabile del furto di una Fiat Punto, di proprietà di una signora salernitana che ne aveva denunciato il furto presso il Comando Arma competente per territorio. P.M., dopo un prolungato inseguimento, veniva fermato e tratto in arresto dagli operanti. Nella circostanza veniva accertato, altresì, che il soggetto guidava senza patente poiché revocatagli. A seguito di perquisizione personale, i militari sequestravano un involucro di gr.1 di eroina, per la quale verrà segnalato ai sensi dell’ art. 75 c. 1 d.p.r. 309/90. L’arrestato è stato  ristretto, al regime degli arresti domiciliari, presso il domicilio di Vietri sul Mare. Al termine del rito direttissimo, il malvivente è stato condannato ad 8 mesi di reclusione da scontare agli arresti domiciliari.