Sorrento: Un saluto a Filiberto Sammartino ‘o ciclista

0

Sorrento : Filiberto Sammartino ci ha lasciati il 3 dicembre 2014.  Una persona molto amata e conosciuta in penisola. Conosciuta come Filiberto ‘o ciclista, per la sua infinita passione per la bici. O come Il barbiere dei Colli e dell’ospedale di Sorrento. Amava stare in mezzo alla gente, amava la natura, il mare, la pesca. Per tutti aveva sempre un sorriso, una parola dolce.  Improvvisamente e inaspettatamente ci ha lasciato.

Originario dei colli di san pietro. Era il barbiere dei colli di Fontanelle e dell’ospedale di sorrento tanti anni fa. Ha lavorato come cuoco alla ripetta poi passò alla mitica Tombola, dove ora c’è il Dico. Era conosciuto da tutti, da massa lubrense a vico come Filiberto ‘o ciclista. Per la sua passione per la bici, con cui ha fatto tante strade. Se ne va un guerriero. Ad 83 anni, dopo due protesi alle ginocchia e l’ultima all’anca un anno fa, w tornato sulla sua bici imperterrito, alternando nuotate al mare e in piscina. Un esempio e un invidia per la aua età. 

Il figlio Nando Sabatino ha deciso di scriverci, per ricordare il suo amato padre, “ho visto e continuo a vedere l’affetto e la stima che le persone avevano di lui, in suo ricordo.  Ciao papà.  RIP. ti voglio un mondo di bene” queste sono le sue parole strozzate dalla tristezza, noi di Positanonews,  sinceramente dispiaciuti per la triste circostranza, porgiamo le nostre condoglianze.

Sorrento : Filiberto Sammartino ci ha lasciati il 3 dicembre 2014.  Una persona molto amata e conosciuta in penisola. Conosciuta come Filiberto 'o ciclista, per la sua infinita passione per la bici. O come Il barbiere dei Colli e dell'ospedale di Sorrento. Amava stare in mezzo alla gente, amava la natura, il mare, la pesca. Per tutti aveva sempre un sorriso, una parola dolce.  Improvvisamente e inaspettatamente ci ha lasciato.

Originario dei colli di san pietro. Era il barbiere dei colli di Fontanelle e dell'ospedale di sorrento tanti anni fa. Ha lavorato come cuoco alla ripetta poi passò alla mitica Tombola, dove ora c'è il Dico. Era conosciuto da tutti, da massa lubrense a vico come Filiberto 'o ciclista. Per la sua passione per la bici, con cui ha fatto tante strade. Se ne va un guerriero. Ad 83 anni, dopo due protesi alle ginocchia e l'ultima all'anca un anno fa, w tornato sulla sua bici imperterrito, alternando nuotate al mare e in piscina. Un esempio e un invidia per la aua età. 

Il figlio Nando Sabatino ha deciso di scriverci, per ricordare il suo amato padre, "ho visto e continuo a vedere l'affetto e la stima che le persone avevano di lui, in suo ricordo.  Ciao papà.  RIP. ti voglio un mondo di bene" queste sono le sue parole strozzate dalla tristezza, noi di Positanonews,  sinceramente dispiaciuti per la triste circostranza, porgiamo le nostre condoglianze.

Lascia una risposta