Napoli. Blocco vaccini, l’allarme dei pediatri: «Attenzione ai bimbi a rischio»

0

L’allarme e la psicosi in merito all’utilizzo del vaccino antinfluenzale può mettere a rischio la profilassi abituale per i bambini.

A lanciare l’allarme è Antonio D’Avino segretario provinciale di Napoli della Federazione italiana pediatri (Fimp).

Secondo D’Avino, il clima che si è venuto a creare «potrebbe determinare una riduzione dell’adesione alla vaccinazione antinfluenzale dei minori appartenenti alle categorie a rischio per le quali la vaccinazione è fortemente consigliata».

D’Avino ricorda che i bambini «hanno patologie di base che aumentano il rischio di complicazioni a seguito dell’influenza», tra cui il diabete, le cardiopatie e forme forti di asma.

«L’eccessivo allarmismo dilagante – afferma il pediatra – appare davvero sproporzionato tenuto conto che il rapporto di causa-effetto tra l’inoculazione del vaccino e il decesso dei pazienti anziani è tutto da dimostrare».IL MATTINO.ITL’allarme e la psicosi in merito all’utilizzo del vaccino antinfluenzale può mettere a rischio la profilassi abituale per i bambini.

A lanciare l’allarme è Antonio D’Avino segretario provinciale di Napoli della Federazione italiana pediatri (Fimp).

Secondo D’Avino, il clima che si è venuto a creare «potrebbe determinare una riduzione dell’adesione alla vaccinazione antinfluenzale dei minori appartenenti alle categorie a rischio per le quali la vaccinazione è fortemente consigliata».

D’Avino ricorda che i bambini «hanno patologie di base che aumentano il rischio di complicazioni a seguito dell’influenza», tra cui il diabete, le cardiopatie e forme forti di asma.

«L’eccessivo allarmismo dilagante – afferma il pediatra – appare davvero sproporzionato tenuto conto che il rapporto di causa-effetto tra l’inoculazione del vaccino e il decesso dei pazienti anziani è tutto da dimostrare».IL MATTINO.IT