Sorrento, trasparenza questa sconosciuta.

0

inserito da Salvatore Caccaviello

Una tematica  quella della trasparenza che negli ultimi anni hanno visto una quantità sempre più crescente di cittadini protestare affinché il principio della legalità abbia la meglio sulle condotte  meno chiare e la pubblicazione costante degli atti. Sarebbe importante che  le Pubbliche  Amministrazioni  fossero perennemente impegnate  a garantire  tali fondamentali principi  e che vi fosse altresì un il controllo costante da parte delle Prefetture e delle Forze dell’Ordine. Purtroppo bisogna rilevare che tali fenomeni  continuano a non rimanere isolati. Dopo la denuncia sollevata dal Consigliere di Opposizione , nonché Presidente della Commissione Trasparenza Rosario Fiorentino , circa la mancanza di trasparenza  dei bandi e degli affidamenti, sulla  questione abbiamo registrato il duro intervento del Responsabile dell’Associazione nazionale “I Cittadini contro le mafie e la Corruzione”, Enrico Aprea che da tempo ormai si  batte per affermare la supremazia della trasparenza e della legalità all’interno dell’Ente Comunale.
“Siamo in tanti a chiedere maggiore trasparenza negli atti dell’Amministrazione comunale di Sorrento, ma che a chiederla fosse proprio il Presidente della Commissione sulla Trasparenza degli Atti Pubblici del Comune di Sorrento, significa che per certi amministratori pubblici il rispetto delle leggi dello Stato non gli compete. Per fortuna che gli elettori sorrentini hanno capito molto chiaramente che il cambiamento è urgente e inevitabile per il bene di tutta Sorrento, ma quello che sorprende è la lentezza di intervento da parte delle Autorità preposte, che forse per mancanza di risorse umane e di mezzi idonei, presi da problematiche ancora più gravi esistenti sul territorio di competenza della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, non possono dedicare tutta l’attenzione necessaria a sopprimere i tanti illeciti amministrativi che quotidianamente vengono commessi nella città del Tasso. Ma al di là di ogni considerazione, è importante conservare la massima fiducia nelle nostre istituzioni”. – “Tuttavia” ha continuato Aprea “resto sempre un cittadino che, per l’affermazione della trasparenza e della lotta alla corruzione, quotidianamente è costretto a segnalare all’Autorità Nazionale Anticorruzione la mancata pubblicazione nella sezione Amministrazione Trasparente del Comune di Sorrento di notizie ed atti che riguardano la trasparenza dei provvedimenti adottati dall’Amministrazione Comunale. Eppure i responsabili della trasparenza e della corruzione hanno avuto tutto il tempo per provvvedere a quanto imposto dal Dlgs. n. 33 del 14.03.2013 in vigore da 20.04.2013. Questi signori che hanno fatto in tutto questo tempo? Hanno forse pensato che i cittadini hanno solo il dovere di pagare i loro stipendi? Spero che dopo l’ulteriori segnalazioni , si vorranno mettere l’anima in pace e adeguarsi a quanto stabilito dalla legge. Io non mollo mai! continuerò a lottare per la trasparenza nel Comune di Sorrento. Sono convinto,ha concluso Aprea, di interpretare il pensiero di molti cittadini sorrentini che anche in questo sperano nella futura amministrazione ed in tanti nel neo candidato ed ex Sindaco Marco Fiorentino, noto anche come il sindaco che non condivide comportamenti antigiuridici adottati dai propri collaboratori”.-  27 novembre 2014 –

inserito da Salvatore Caccaviello

Una tematica  quella della trasparenza che negli ultimi anni hanno visto una quantità sempre più crescente di cittadini protestare affinché il principio della legalità abbia la meglio sulle condotte  meno chiare e la pubblicazione costante degli atti. Sarebbe importante che  le Pubbliche  Amministrazioni  fossero perennemente impegnate  a garantire  tali fondamentali principi  e che vi fosse altresì un il controllo costante da parte delle Prefetture e delle Forze dell’Ordine. Purtroppo bisogna rilevare che tali fenomeni  continuano a non rimanere isolati. Dopo la denuncia sollevata dal Consigliere di Opposizione , nonché Presidente della Commissione Trasparenza Rosario Fiorentino , circa la mancanza di trasparenza  dei bandi e degli affidamenti, sulla  questione abbiamo registrato il duro intervento del Responsabile dell’Associazione nazionale “I Cittadini contro le mafie e la Corruzione, Enrico Aprea che da tempo ormai si  batte per affermare la supremazia della trasparenza e della legalità all’interno dell’Ente Comunale.
“Siamo in tanti a chiedere maggiore trasparenza negli atti dell'Amministrazione comunale di Sorrento, ma che a chiederla fosse proprio il Presidente della Commissione sulla Trasparenza degli Atti Pubblici del Comune di Sorrento, significa che per certi amministratori pubblici il rispetto delle leggi dello Stato non gli compete. Per fortuna che gli elettori sorrentini hanno capito molto chiaramente che il cambiamento è urgente e inevitabile per il bene di tutta Sorrento, ma quello che sorprende è la lentezza di intervento da parte delle Autorità preposte, che forse per mancanza di risorse umane e di mezzi idonei, presi da problematiche ancora più gravi esistenti sul territorio di competenza della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, non possono dedicare tutta l'attenzione necessaria a sopprimere i tanti illeciti amministrativi che quotidianamente vengono commessi nella città del Tasso. Ma al di là di ogni considerazione, è importante conservare la massima fiducia nelle nostre istituzioni”. – "Tuttavia" ha continuato Aprea
"resto sempre un cittadino che, per l'affermazione della trasparenza e della lotta alla corruzione, quotidianamente è costretto a segnalare all'Autorità Nazionale Anticorruzione la mancata pubblicazione nella sezione Amministrazione Trasparente del Comune di Sorrento di notizie ed atti che riguardano la trasparenza dei provvedimenti adottati dall'Amministrazione Comunale. Eppure i responsabili della trasparenza e della corruzione hanno avuto tutto il tempo per provvvedere a quanto imposto dal Dlgs. n. 33 del 14.03.2013 in vigore da 20.04.2013. Questi signori che hanno fatto in tutto questo tempo? Hanno forse pensato che i cittadini hanno solo il dovere di pagare i loro stipendi? Spero che dopo l'ulteriori segnalazioni , si vorranno mettere l'anima in pace e adeguarsi a quanto stabilito dalla legge. Io non mollo mai! continuerò a lottare per la trasparenza nel Comune di Sorrento. Sono convinto,ha concluso Aprea, di interpretare il pensiero di molti cittadini sorrentini che anche in questo sperano nella futura amministrazione ed in tanti nel neo candidato ed ex Sindaco Marco Fiorentino, noto anche come il sindaco che non condivide comportamenti antigiuridici adottati dai propri collaboratori".–  27 novembre 2014 –