Minori Stratagemma mutui , per spendere di più ipotecano il futuro dei nostri figli

0

Con una relazione dettagliata, consegnata al Consiglio Comunale, il gruppo consiliare Progetto per Minori, non essendoci i tempi minimi indispensabili per una partecipazione consapevole, ha chiesto il rinvio del consiglio comunale.
La convocazione infatti era stata loro notificata solo poche ore prima del Consiglio ,in chiaro dispregio all’ art 43 del Tuel ed all’ art 19 dello statuto per il funzionamento del consiglio comunale che prevede il termine di almeno 2 giorni (incluso quello della notifica). Si continua a gestire la cosa pubblica in maniera demagogica, incuranti della nostra voce, è vero, siamo pochi, ma ci siamo e vogliamo espletare la nostra funzione nel rispetto di tutte le regole, altrettanto devono fare quanti rappresentano la maggioranza dei cittadini. L’argomento che ha reso urgente la convocazione del Consiglio Comunale era la rimodulazione dei mutui. Non ci è stato dato nè il modo nè il tempo di prendere le dovute informazioni sull’ argomento ma è giusto che i nostri cittadini sappiano che la maggioranza ha deciso di continuare a spendere allegramente, incurante di indebitare le future generazioni . Infatti, , pur di recuperare risorse , allungano l’orizzonte temporale dei mutui, l’ importo delle rate diminuisce ,con la naturale conclusione di avere maggiore liquidità , ma il debito viene solo rinviato . Sono quasi trenta i mutui che i nostri amministratori hanno messo sulle nostre spalle e da cui derivano delle spese per la collettività enormi. Oggi si è deciso di trasferirli anche sui nostri figli, uno su tutti quello per il campo di calcetto che dal 2009 in poi, per la sua pessima gestione, rappresenta un vero e proprio buco nero. Noi siamo convinti che le risorse vanno ricercate eliminando i privilegi che l’ amministrazione sparge a piene mani ad alcuni e solo facendo pagare tutti si può riuscire a pagare di meno. Con questi stratagemmi non si fa altro che rinviare e amplificare i problemi.
Riportiamo gli articoli dello statuto :
1. Il Consiglio Comunale articola la propria attività secondo modalità che garantiscano la programmazione dei lavori e la piena partecipazione di tutti i suoi componenti .
2 .Le sedute del Consiglio comunale ……..si tengono preferibilmente in un arco temporale non coincidente con l’orario di lavoro dei partecipanti.
Ampiamente non rispettati con la convocazione odierna
Il gruppo consiliare
Progetto MinoriCon una relazione dettagliata, consegnata al Consiglio Comunale, il gruppo consiliare Progetto per Minori, non essendoci i tempi minimi indispensabili per una partecipazione consapevole, ha chiesto il rinvio del consiglio comunale.
La convocazione infatti era stata loro notificata solo poche ore prima del Consiglio ,in chiaro dispregio all’ art 43 del Tuel ed all’ art 19 dello statuto per il funzionamento del consiglio comunale che prevede il termine di almeno 2 giorni (incluso quello della notifica). Si continua a gestire la cosa pubblica in maniera demagogica, incuranti della nostra voce, è vero, siamo pochi, ma ci siamo e vogliamo espletare la nostra funzione nel rispetto di tutte le regole, altrettanto devono fare quanti rappresentano la maggioranza dei cittadini. L’argomento che ha reso urgente la convocazione del Consiglio Comunale era la rimodulazione dei mutui. Non ci è stato dato nè il modo nè il tempo di prendere le dovute informazioni sull’ argomento ma è giusto che i nostri cittadini sappiano che la maggioranza ha deciso di continuare a spendere allegramente, incurante di indebitare le future generazioni . Infatti, , pur di recuperare risorse , allungano l’orizzonte temporale dei mutui, l’ importo delle rate diminuisce ,con la naturale conclusione di avere maggiore liquidità , ma il debito viene solo rinviato . Sono quasi trenta i mutui che i nostri amministratori hanno messo sulle nostre spalle e da cui derivano delle spese per la collettività enormi. Oggi si è deciso di trasferirli anche sui nostri figli, uno su tutti quello per il campo di calcetto che dal 2009 in poi, per la sua pessima gestione, rappresenta un vero e proprio buco nero. Noi siamo convinti che le risorse vanno ricercate eliminando i privilegi che l’ amministrazione sparge a piene mani ad alcuni e solo facendo pagare tutti si può riuscire a pagare di meno. Con questi stratagemmi non si fa altro che rinviare e amplificare i problemi.
Riportiamo gli articoli dello statuto :
1. Il Consiglio Comunale articola la propria attività secondo modalità che garantiscano la programmazione dei lavori e la piena partecipazione di tutti i suoi componenti .
2 .Le sedute del Consiglio comunale ……..si tengono preferibilmente in un arco temporale non coincidente con l’orario di lavoro dei partecipanti.
Ampiamente non rispettati con la convocazione odierna
Il gruppo consiliare
Progetto Minori