Capaccio. Bando per l’esercizio dell’attività di taxi

0

Il Comune di Capaccio ha bandito un concorso pubblico per l’assegnazione di sei autorizzazioni per l’esercizio del servizio di taxi. La domanda dovrà essere presentata entro le 12 del 18 dicembre. Nell’assegnazione delle autorizzazioni costituiranno titoli preferenziali, tra gli altri, la residenza nel Comune di Capaccio, l’essere titolare o legale rappresentante di impresa per l’autotrasporto di persone costituita da almeno cinque anni, essere stato dipendente di un’impresa di noleggio per un periodo di tempo complessivo di almeno 6 mesi. Costituirà ulteriore titolo preferenziale la disponibilità di autovettura attrezzata anche al trasporto di soggetti portatori di handicap.

E’ possibile scaricare il bando completo e il modulo di domanda dal sito istituzionale del comune www.comune.capaccio.sa.it. 

«E’ un servizio di cui una città turistica importante come Capaccio Paestum non può fare a meno – afferma il consigliere Luca Sabatella, che ha seguito l’iter – Per fare un esempio molti turisti, soprattutto stranieri, arrivano in città in treno e quando scendono in stazione non sanno come spostarsi per raggiungere la zona archeologica o la struttura ricettiva in cui hanno prenotato. Questo è solo uno dei disagi che verranno risolti. Allo stesso tempo, attraverso il bando, verranno tutelati anche coloro che svolgeranno il servizio».

«E’ un altro servizio fondamentale per il turismo che mancava a Capaccio Paestum e che grazie al lavoro dell’amministrazione comunale in carica diventerà realtà – aggiunge il sindaco Italo Voza – Una città famosa in tutto il mondo come Capaccio Paestum, che ospita un sito archeologico patrimonio mondiale dell’Unesco, per la quale di recente ha manifestato ammirazione e interesse anche il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini, deve puntare anche e soprattutto sui servizi e sull’accoglienza se intende incrementare il numero di turisti che annualmente la visitano». 

Il Comune di Capaccio ha bandito un concorso pubblico per l’assegnazione di sei autorizzazioni per l’esercizio del servizio di taxi. La domanda dovrà essere presentata entro le 12 del 18 dicembre. Nell’assegnazione delle autorizzazioni costituiranno titoli preferenziali, tra gli altri, la residenza nel Comune di Capaccio, l’essere titolare o legale rappresentante di impresa per l’autotrasporto di persone costituita da almeno cinque anni, essere stato dipendente di un’impresa di noleggio per un periodo di tempo complessivo di almeno 6 mesi. Costituirà ulteriore titolo preferenziale la disponibilità di autovettura attrezzata anche al trasporto di soggetti portatori di handicap.

E’ possibile scaricare il bando completo e il modulo di domanda dal sito istituzionale del comune www.comune.capaccio.sa.it

«E’ un servizio di cui una città turistica importante come Capaccio Paestum non può fare a meno – afferma il consigliere Luca Sabatella, che ha seguito l’iter – Per fare un esempio molti turisti, soprattutto stranieri, arrivano in città in treno e quando scendono in stazione non sanno come spostarsi per raggiungere la zona archeologica o la struttura ricettiva in cui hanno prenotato. Questo è solo uno dei disagi che verranno risolti. Allo stesso tempo, attraverso il bando, verranno tutelati anche coloro che svolgeranno il servizio».

«E’ un altro servizio fondamentale per il turismo che mancava a Capaccio Paestum e che grazie al lavoro dell’amministrazione comunale in carica diventerà realtà – aggiunge il sindaco Italo Voza – Una città famosa in tutto il mondo come Capaccio Paestum, che ospita un sito archeologico patrimonio mondiale dell’Unesco, per la quale di recente ha manifestato ammirazione e interesse anche il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini, deve puntare anche e soprattutto sui servizi e sull’accoglienza se intende incrementare il numero di turisti che annualmente la visitano».