Torre Annunziata (NA). Cripta della Chiesa dello Spirito Santo. La cantata di Supersud.

0

La Cantata di Supersud
Musica del Maestro Giancarlo Amorelli, Teatro San Carlo – Napoli

tratta dal libro
“Supersud – Quando eravamo primi”
di Mimmo Della Corte – Ed. Iuppiter

Da una scheda editoriale:
“All’interno di un telaio narrativo rigorosamente documentato, si dipanano, senza revanscismo nostalgico, ma certamente con l’orgoglio di recuperare un passato di gloria, le altre verità sulla Nazione Meridionale fino alla riabilitazione definitiva di un popolo. Una controvicenda che inorgoglisce al netto di ogni menzogna. A cominciare dai 127 anni della corona borbonica con i suoi primati stellari: dal primo piroscafo (il Ferdinando II) nel Mediterraneo, alle prime ferrovie della penisola, dal primo telegrafo elettrico, al primo codice marittimo, dalla seconda flotta mercantile (dopo quella inglese) a una tra le prime scuole pubbliche d’Italia, dai novemila medici del Regno, ad una tra le riserve auree più importanti d’Europa, fino alla terza rendita finanziaria di Stato del mondo. E poi: il San Carlo, l’orto botanico, l’osservatorio astronomico e quello sismologico . Nel saggio, una sorprendente storia della stampa meridionale: 380 anni di informazione, dal 1631 a oggi.”

Sabato 29 novembre 2014, ore 19:30
Cripta della Chiesa dello Spirito Santo
Torre Annunziata (NA)

Esecutori:
tenore Saverio Stornaiuolo
Coro Polifonico Salesiani Torre Annunziata

Al termine:
Pietro Golia, giornalista – editore
intervisterà gli autori

Indirizzo di saluto:
Giosuè Starita, sindaco di Torre Annunziata
Antonio Irlando, assessore alla Cultura

Hanno collaborato:
Forum Giovani Torre Annunziata
Gruppo Scout Agesci Torre Annunziata
Periodico “Il Gazzettino Vesuviano”

Da non perdere.

Maurizio Vitiello

La Cantata di Supersud
Musica del Maestro Giancarlo Amorelli, Teatro San Carlo – Napoli

tratta dal libro
"Supersud – Quando eravamo primi"
di Mimmo Della Corte – Ed. Iuppiter

Da una scheda editoriale:
“All'interno di un telaio narrativo rigorosamente documentato, si dipanano, senza revanscismo nostalgico, ma certamente con l'orgoglio di recuperare un passato di gloria, le altre verità sulla Nazione Meridionale fino alla riabilitazione definitiva di un popolo. Una controvicenda che inorgoglisce al netto di ogni menzogna. A cominciare dai 127 anni della corona borbonica con i suoi primati stellari: dal primo piroscafo (il Ferdinando II) nel Mediterraneo, alle prime ferrovie della penisola, dal primo telegrafo elettrico, al primo codice marittimo, dalla seconda flotta mercantile (dopo quella inglese) a una tra le prime scuole pubbliche d'Italia, dai novemila medici del Regno, ad una tra le riserve auree più importanti d'Europa, fino alla terza rendita finanziaria di Stato del mondo. E poi: il San Carlo, l'orto botanico, l'osservatorio astronomico e quello sismologico . Nel saggio, una sorprendente storia della stampa meridionale: 380 anni di informazione, dal 1631 a oggi.”

Sabato 29 novembre 2014, ore 19:30
Cripta della Chiesa dello Spirito Santo
Torre Annunziata (NA)

Esecutori:
tenore Saverio Stornaiuolo
Coro Polifonico Salesiani Torre Annunziata

Al termine:
Pietro Golia, giornalista – editore
intervisterà gli autori

Indirizzo di saluto:
Giosuè Starita, sindaco di Torre Annunziata
Antonio Irlando, assessore alla Cultura

Hanno collaborato:
Forum Giovani Torre Annunziata
Gruppo Scout Agesci Torre Annunziata
Periodico "Il Gazzettino Vesuviano"

Da non perdere.

Maurizio Vitiello