CONSIDERAZIONI DELLA DOTT.CARMOSINO SU UN ATTIVITà AMMINISTRATIVA COMPLETAMENTE DIVERSA UNA DALL’ALTRA

0

Io non sono contro NESSUNO, descrivo un’attività amministrativa, completamente diversa una dall’altra ed esprimo delle considerazioni.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALLA Dott.ssa Maria Assunta Carmosino
Segretario comunale generale
Per il dott. Della Pietra, nell’ambito di una considerazione generale, ho espresso una considerazione personale nell’ambito di una perfetta democrazia. Credo fermamente che in entrambi i casi non vi sia clientelismo da parte SUA, anche se firma gioco-forza il decreto sindacale di nomina dello staff, per questioni “ dei politici”, che in realtà sono politicanti.
D’altronde l’inchiesta giudiziaria è stata preceduta da uno scrupoloso controllo ispettivo-contabile, che ha portato alla sentenza. Il controllo una volta iniziato può facilmente ripetersi, sulla scia del precedente che già avuto il suo risultato giudiziario, tangibile, che provocherà non solo un danno contabile all’immagine dell’Ente ma anche danni concreti di diversa natura.
Non è da sottovalutare il controllo della Corte dei CONTI sulle procedure amministrative, ed io credo che bisogna ringraziare chi ne fa menzione, non come uno spauracchio, ma come un concreto pericolo da eliminare, facendosi assistere da SERI e COMPETENTI professionisti, ed acquisendo seria e competente conoscenza professionale. Non si amministra dall’oggi al domani, soprattutto in questo momenti storico dove esistono gravi problemi come quello occupazionale.
La mia prima imprescindibile motivazione è contribuire a far conoscere alle persone come si usa l’Amministrazione Trasparente, in modo che si capisca che è un mezzo di comunicazione fortissimo e che da luogo ad una perfetta trasparenza, considerato l’elemento essenziale per l’anticorruzione amministrativa.
Figura nuova rispetto alla conosciuta corruzione penale e che se usata bene non consente più comportamenti poco chiari, arbitrari, clientelari ecc… , ma consente anche la conoscenza diretta dell’amministrazione locale, alla quale si può rilasciare anche un’eventuale contributo da parte di ciascun cittadino. Il tempo dell’approssimazione,del qualunquismo, è finito perché le leggi 190/2012 ( ANTICORRUZIONE ), d.lgs. 133/2012 ( TRASPARENZA), la L. 212/2011 ( Controlli interni sugli atti), il D.lgs 150/2009 ( valutazione delle performance del personale), la L. 114/2014, la L 89/2014 e le delibere dell’ANAC ( Associazione Nazionale Anticorruzione) o del Ministero dell’Interno- Dipartimento della funzione pubblica costituiscono un NUOVO apparato legislativo che se usato bene costituisce un argine a qualsiasi tipo di irregolarità, ed un baluardo per una buona attività amministrativa.
Faccio un piccolo esempio: Se una autorizzazione di qualsiasi tipo, che deve essere obbligatoriamente pubblicata, rileva un lungo passaggio di tempo dalla domanda dell’interessato al rilascio della stessa, senza alcuna motivazione indicata nella narrativa dell’atto, significa indubbiamente che c’è “FIETO DI MICCIO”, secondo l’espressione Eduardiana sempre attuale, soprattutto quest’anno a 30 anni dalla sua morte.
Questa mia partecipazione viene interpretata come una possibile partecipazione politica alle elezioni amministrative del Maggio 2015.
Io credo che sia troppo presto per questo, anche perché non credo che sia facile trovare persone che vogliono combattere il clientelismo e che potrebbero accettare il mio modo personale di pensare, dimostrato attraverso precedenti interventi e , sicuramente, quelli futuri.
Per me si tratta anzitutto della difesa dell’interesse del cittadino che, in questo momento e spero per sempre, posso ben perseguire perché ho più tempo disponibile. Io non ho un passato né politico né clientelare, anzi ho un passato di studio, di merito, di lunga e pesante attività lavorativa; il mio curriculum può essere guardato in ogni momento nel sito web del comune di TORRE ANNUNZIATA ( NA). Là si vede soprattutto quanto ho studiato.
Ci tengo soprattutto per il cittadino con una mente pensante, di cui vorrei suscitare particolare attenzione. Forse sono demotivati, ma come ha detto il Procuratore aggiunto di Torino, che combatte il danno ambientale prodotto dall’amianto da anni, nei confronti della prescrizione: “ Non bisogna desistere, bisogna andare avanti e credere nella giustizia”. A Maiori ci sono bellissime “ menti pensanti”,: Gioacchino Di Martino, Bonaventura Mammato, Lina Amato,Gigetto Anastasio, Giacomo Petrocelli, Francesco Savastano, Maria Rosaria Parisi ecc … Non posso ricordarli tutti.
Spero che sia chiarito il concetto, io credo però che i giornali, i mezzi di comunicazione dovrebbero interessarsi maggiormente se il Comune di Maiori ha aderito , come altri, al “ PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI” da me comunicato due settimane fa. I Comuni si sono dati molto da fare per sfruttare il Piano della Regione, e sempre on line si può vedere quanti Comuni hanno aderito. Addirittura POGGIOMARINO ha aperto uno sportello comunale per offrire opportunità di lavoro ai giovani. Sono stai individuati anche dei promotori di tale iniziativa che non solo accoglieranno e smisteranno le domande, ma formeranno i ragazzi in cerca di occupazione.
Una richiesta mi viene spontanea di una MAGGIORE VIGILANZA SUL TERRITORIO del Comune di Maiori, per esempio: la stradina che collega via Paie a via Pedamentina, dovrebbe essere oggetto di un maggiore controllo anche per evitare gli abusi di ogni tipo che si perpetuano.
Sembra che il muro di cinta dell’antico baluardo debba essere abbattuto. Sarebbe mai possibile un tale scempio, una spesa di denaro così inutile?. Io non ci credo, e attendo conferma. La richiesta l’ho fatta perché mi è stata chiesta da numerosi cittadini. Il citato vicolo è solo un esempio, ma penso che tale controllo debba essere eseguito sull’intero territorio, in particolare su quei punti, che come il vicolo, sono piuttosto nascosti e periferici.

Maiori, 22 novembre 2014
Dott.ssa Maria Assunta Carmosino
Segretario comunale generaleIo non sono contro NESSUNO, descrivo un’attività amministrativa, completamente diversa una dall’altra ed esprimo delle considerazioni.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALLA Dott.ssa Maria Assunta Carmosino
Segretario comunale generale
Per il dott. Della Pietra, nell’ambito di una considerazione generale, ho espresso una considerazione personale nell’ambito di una perfetta democrazia. Credo fermamente che in entrambi i casi non vi sia clientelismo da parte SUA, anche se firma gioco-forza il decreto sindacale di nomina dello staff, per questioni “ dei politici”, che in realtà sono politicanti.
D’altronde l’inchiesta giudiziaria è stata preceduta da uno scrupoloso controllo ispettivo-contabile, che ha portato alla sentenza. Il controllo una volta iniziato può facilmente ripetersi, sulla scia del precedente che già avuto il suo risultato giudiziario, tangibile, che provocherà non solo un danno contabile all’immagine dell’Ente ma anche danni concreti di diversa natura.
Non è da sottovalutare il controllo della Corte dei CONTI sulle procedure amministrative, ed io credo che bisogna ringraziare chi ne fa menzione, non come uno spauracchio, ma come un concreto pericolo da eliminare, facendosi assistere da SERI e COMPETENTI professionisti, ed acquisendo seria e competente conoscenza professionale. Non si amministra dall’oggi al domani, soprattutto in questo momenti storico dove esistono gravi problemi come quello occupazionale.
La mia prima imprescindibile motivazione è contribuire a far conoscere alle persone come si usa l’Amministrazione Trasparente, in modo che si capisca che è un mezzo di comunicazione fortissimo e che da luogo ad una perfetta trasparenza, considerato l’elemento essenziale per l’anticorruzione amministrativa.
Figura nuova rispetto alla conosciuta corruzione penale e che se usata bene non consente più comportamenti poco chiari, arbitrari, clientelari ecc… , ma consente anche la conoscenza diretta dell’amministrazione locale, alla quale si può rilasciare anche un’eventuale contributo da parte di ciascun cittadino. Il tempo dell’approssimazione,del qualunquismo, è finito perché le leggi 190/2012 ( ANTICORRUZIONE ), d.lgs. 133/2012 ( TRASPARENZA), la L. 212/2011 ( Controlli interni sugli atti), il D.lgs 150/2009 ( valutazione delle performance del personale), la L. 114/2014, la L 89/2014 e le delibere dell’ANAC ( Associazione Nazionale Anticorruzione) o del Ministero dell’Interno- Dipartimento della funzione pubblica costituiscono un NUOVO apparato legislativo che se usato bene costituisce un argine a qualsiasi tipo di irregolarità, ed un baluardo per una buona attività amministrativa.
Faccio un piccolo esempio: Se una autorizzazione di qualsiasi tipo, che deve essere obbligatoriamente pubblicata, rileva un lungo passaggio di tempo dalla domanda dell’interessato al rilascio della stessa, senza alcuna motivazione indicata nella narrativa dell’atto, significa indubbiamente che c’è “FIETO DI MICCIO”, secondo l’espressione Eduardiana sempre attuale, soprattutto quest’anno a 30 anni dalla sua morte.
Questa mia partecipazione viene interpretata come una possibile partecipazione politica alle elezioni amministrative del Maggio 2015.
Io credo che sia troppo presto per questo, anche perché non credo che sia facile trovare persone che vogliono combattere il clientelismo e che potrebbero accettare il mio modo personale di pensare, dimostrato attraverso precedenti interventi e , sicuramente, quelli futuri.
Per me si tratta anzitutto della difesa dell’interesse del cittadino che, in questo momento e spero per sempre, posso ben perseguire perché ho più tempo disponibile. Io non ho un passato né politico né clientelare, anzi ho un passato di studio, di merito, di lunga e pesante attività lavorativa; il mio curriculum può essere guardato in ogni momento nel sito web del comune di TORRE ANNUNZIATA ( NA). Là si vede soprattutto quanto ho studiato.
Ci tengo soprattutto per il cittadino con una mente pensante, di cui vorrei suscitare particolare attenzione. Forse sono demotivati, ma come ha detto il Procuratore aggiunto di Torino, che combatte il danno ambientale prodotto dall’amianto da anni, nei confronti della prescrizione: “ Non bisogna desistere, bisogna andare avanti e credere nella giustizia”. A Maiori ci sono bellissime “ menti pensanti”,: Gioacchino Di Martino, Bonaventura Mammato, Lina Amato,Gigetto Anastasio, Giacomo Petrocelli, Francesco Savastano, Maria Rosaria Parisi ecc … Non posso ricordarli tutti.
Spero che sia chiarito il concetto, io credo però che i giornali, i mezzi di comunicazione dovrebbero interessarsi maggiormente se il Comune di Maiori ha aderito , come altri, al “ PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI” da me comunicato due settimane fa. I Comuni si sono dati molto da fare per sfruttare il Piano della Regione, e sempre on line si può vedere quanti Comuni hanno aderito. Addirittura POGGIOMARINO ha aperto uno sportello comunale per offrire opportunità di lavoro ai giovani. Sono stai individuati anche dei promotori di tale iniziativa che non solo accoglieranno e smisteranno le domande, ma formeranno i ragazzi in cerca di occupazione.
Una richiesta mi viene spontanea di una MAGGIORE VIGILANZA SUL TERRITORIO del Comune di Maiori, per esempio: la stradina che collega via Paie a via Pedamentina, dovrebbe essere oggetto di un maggiore controllo anche per evitare gli abusi di ogni tipo che si perpetuano.
Sembra che il muro di cinta dell’antico baluardo debba essere abbattuto. Sarebbe mai possibile un tale scempio, una spesa di denaro così inutile?. Io non ci credo, e attendo conferma. La richiesta l’ho fatta perché mi è stata chiesta da numerosi cittadini. Il citato vicolo è solo un esempio, ma penso che tale controllo debba essere eseguito sull’intero territorio, in particolare su quei punti, che come il vicolo, sono piuttosto nascosti e periferici.

Maiori, 22 novembre 2014
Dott.ssa Maria Assunta Carmosino
Segretario comunale generale