Amalfi festeggia sant’Andrea apostolo, arriva anche il principe Carlo d’ Asburgo . ALTRE FOTO VIDEO

0

In allegato foto del bravissimo Giovanni Scala da Praiano le migliori foto scelte da Positanonews il quotidiano della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina Anche quest’anno Amalfi ha festeggiato il suo Santo Patrono  , il tempo ha mantenuto, la manna anche,  e le celebrazioni, tenute dal parroco don Michele Fusco, in Costiera amalfitana per Sant’Andrea anche il  Principe Carlo d’Asburgo Lorena erede dell’ultimo imperatore d’ Austria Francesco Giuseppe ,Video di Alfonso Vuolo di Ravello  Dal greco Andréas: andreia, forza e coraggio oppure aner-andros, uomo valoroso e generoso. Sempre più spesso viene usato Andrea anche al femminile. Il cardinale Pietro Capuano, di ritorno da Costantinopoli, nel 1206, portò con sé le reliquie di sant’Andrea, depositandole nella cattedrale di Amalfi a lui, poi, dedicata. L’apostolo Andrea fu considerato il protocleto (primo chiamato) fra i discepoli di Cristo; fratello di Pietro, è il patrono dei pescatori ed è invocato contro la ingiustizia e la sterilità. Patrono della Russia e della Scozia, secondo tradizione fu martirizzato a Patrasso, in Grecia, trafitto su una croce obliqua a forma di X. In Sardegna in onore del santo tutto il mese di novembre è indicato come Santandria. Patrono di Austria , Grecia, Spagna, Olanda . Altri santi con il nome di Andrea: sant’Andrea Corsini vescovo di Fiesole il 6.01, sant’Andrè Bessette canadese il 6.01- sant’Andrea vescovo di Firenze il 26.02- sant’Andrè Hubert Fournet francese il 13.05- il 15.05 sant’Andrea martire sull’Ellesponto- il 16.05 sant’Andrea Bobola polacco- sant’Andrea Granchi il 26.05- sant’Andrea di Rinn il 12.08- il 19.08 sant’Andrea martire in Cilicia- sant’Andrea da Fiesole Scoto del IX sec. il 22.08- il 26.08 sant’Andrea martire a Costantinopoli- il 20.09 sant’Andrea Kim Taegon presbitero coreano – sant’Andrea Avellino il 10.11 .- il 24.11 sant’Andrea Dung Lac vietnamita. Sant’Andrea è patrono di Amalfi sull’omonima costa, dove viene festeggiato due volte l’anno (a parte celebrazioni di chiesa il 28 gennaio con la raccolta della Manna con seguente processione nel portico – la sera di Pasqua con esposizione della statua sul sagrato della cattedrale- l’8 maggio celebrazione della Manna ed esposizione della statua); una il 30 novembre, l’altra il 27 giugno, giorno della ricorrenza del miracolo con cui si salvò Amalfi dall’invasione dei pirati comandati da Kair-Ad-Din (il Barbarossa) nel 1544. Nel corso dei festeggiamenti del 30 novembre avviene il “miracolo”: dalla tomba in cui sono conservati i resti di sant’Andrea (sotto l’altare della cripta della cattedrale) fuoriesce una sostanza oleosa, detta “Manna” che avviene puntualmente, a volte in forma copiosa, altre meno. Nel giorno della festa la statua argentea, della scuola napoletana, viene portata in processione da fedeli vestiti di tunica colorata in rappresentanza delle diverse congregazioni presenti ed attive nella cittadina. Al rientro della processione del santo per le vie del centro storico, dopo una breve apparizione sull’arenile, i portatori risalgono la monumentale scalea, che porta dalla piazza al sagrato del duomo, di corsa con la statua sulle spalle, tra un tripudio di gente festosa e commossa, il suono delle campane a distesa, le note della banda musicale e gli spari dei mortaretti propiziatori. Dopo aver girato la statua con il volto rivolto alla piazza sempre festante e con i lampi dei mille flashes dei turisti ammaliati che mandano bagliori , i portatori offrono ( o meglio offrivano) al santo pesce fresco o piccoli pesci di ceramica, ferro battuto o legno. Quest’anno il concerto bandistico che si esibirà di sera nella piazza del duomo sarà quello di Giffoni Sei Casali e lo spettacolo pirotecnico, in programma per le 20.30, sarà a cura della ditta eredi Bruscella di Modugno. Auguri di felice festa ad Andrea Reale, albergatore, sindaco di Minori- Andrea Lauro dottore commercialista con studio a Salerno, già consigliere provinciale e comunale ad Amalfi-Andrea Carretta, ortopedico minorese- Andrea Torre insegnante in pensione- Andrea Torre tecnico di laboratorio all’IPSAR di Maiori – Andrea Torre ravellese-Andrea Mercadante insegnante di sala-bar in pensione- Andrea Marasco generale dei carabinieri- sacerdote Andrea Apicella, parroco di Pogerola e Pastena di Amalfi- Andrea Maiorino preside amalfitano in pensione- Andreiana Maiorino insegnante all’IPSAR di Maiori- Andrea di Lieto, prof. avv. minorese- Andrea Ingenito ing. atranese- Andrea Pansa, notaio amalfitano- Andrea Cerenza, insegnante in pensione – Andrea Scannapieco dottore commercialista maiorese- Andrea Ferrigno insegnante maiorese in pensione- Andrea Amendola, politico amalfitano di lungo corso “Barbone”- Andrea Zarrella pensionato nocerino a Minori- Andrea Verderame amalfitano.- Andrea Cimini maiorese– Andrea Pansa dell’omonima antica pasticceria amalfitana—————— In ricordo affettuoso di don Andrea Colavolpe, sacerdote, parroco di Amalfi, letterato.—————- g.a.

PROGRAMMA

venerdì 28 Novembre

ore 19: In Cripta, Veglia di preghiera dei portatori di Sant’Andrea con le loro famiglie.

 

sabato 29 Novembre

Vigilia della festività

ore 10.00 – Cattedrale: Esposizione della venerata statua di Sant’Andrea e Santa Messa.

ore 16.00 – Cappella delle Reliquie: Divina liturgia in rito bizantino celebrata da p.Ihor Danylchuk con la comunità greco-cattolica ucraina di Caserta.

ore 17.30 – Cripta: Santa Messa celebrata dal Parroco.

ore 18.30 – Cattedrale: Vespri Pontificali e celebrazione della Manna.

 

domenica 30 Novembre

I DOMENICA DI AVVENTO

ore 5.30 – Cripta: Canto dell’Ufficio delle Letture e delle lodi con S.Messa.

ore 7.00-8.30 – Cattedrale: Sante Messe.

ore 10.00 – Cattedrale: S.Messa Pontificale presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Renato Raffaele Martino animata dal “Coro Cantate Domino-Aloysiana” della Cattedrale di Amalfi e dal “Coro dell’Arcidiocesi Salerno-Campagna-Acerno”.

Interverrà una delegazione dell’ Ordine Cavalleresco del Teson d’Oro.

Seguirà la processione per le vie cittadine.

ore 18.00 – Cattedrale: Solenne Concelebrazione presieduta da Sua Ecc. Mons.Orazio Soricelli per l’inizio dell’Anno della Vita Consacrata e reposizione del simulacro.

 

In allegato foto del bravissimo Giovanni Scala da Praiano le migliori foto scelte da Positanonews il quotidiano della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina Anche quest'anno Amalfi ha festeggiato il suo Santo Patrono  , il tempo ha mantenuto, la manna anche,  e le celebrazioni, tenute dal parroco don Michele Fusco, in Costiera amalfitana per Sant'Andrea anche il  Principe Carlo d'Asburgo Lorena erede dell'ultimo imperatore d' Austria Francesco Giuseppe ,Video di Alfonso Vuolo di Ravello  Dal greco Andréas: andreia, forza e coraggio oppure aner-andros, uomo valoroso e generoso. Sempre più spesso viene usato Andrea anche al femminile. Il cardinale Pietro Capuano, di ritorno da Costantinopoli, nel 1206, portò con sé le reliquie di sant'Andrea, depositandole nella cattedrale di Amalfi a lui, poi, dedicata. L'apostolo Andrea fu considerato il protocleto (primo chiamato) fra i discepoli di Cristo; fratello di Pietro, è il patrono dei pescatori ed è invocato contro la ingiustizia e la sterilità. Patrono della Russia e della Scozia, secondo tradizione fu martirizzato a Patrasso, in Grecia, trafitto su una croce obliqua a forma di X. In Sardegna in onore del santo tutto il mese di novembre è indicato come Santandria. Patrono di Austria , Grecia, Spagna, Olanda . Altri santi con il nome di Andrea: sant'Andrea Corsini vescovo di Fiesole il 6.01, sant'Andrè Bessette canadese il 6.01- sant'Andrea vescovo di Firenze il 26.02- sant'Andrè Hubert Fournet francese il 13.05- il 15.05 sant'Andrea martire sull'Ellesponto- il 16.05 sant'Andrea Bobola polacco- sant'Andrea Granchi il 26.05- sant'Andrea di Rinn il 12.08- il 19.08 sant'Andrea martire in Cilicia- sant'Andrea da Fiesole Scoto del IX sec. il 22.08- il 26.08 sant'Andrea martire a Costantinopoli- il 20.09 sant'Andrea Kim Taegon presbitero coreano – sant'Andrea Avellino il 10.11 .- il 24.11 sant'Andrea Dung Lac vietnamita. Sant'Andrea è patrono di Amalfi sull'omonima costa, dove viene festeggiato due volte l'anno (a parte celebrazioni di chiesa il 28 gennaio con la raccolta della Manna con seguente processione nel portico – la sera di Pasqua con esposizione della statua sul sagrato della cattedrale- l'8 maggio celebrazione della Manna ed esposizione della statua); una il 30 novembre, l'altra il 27 giugno, giorno della ricorrenza del miracolo con cui si salvò Amalfi dall'invasione dei pirati comandati da Kair-Ad-Din (il Barbarossa) nel 1544. Nel corso dei festeggiamenti del 30 novembre avviene il "miracolo": dalla tomba in cui sono conservati i resti di sant'Andrea (sotto l'altare della cripta della cattedrale) fuoriesce una sostanza oleosa, detta "Manna" che avviene puntualmente, a volte in forma copiosa, altre meno. Nel giorno della festa la statua argentea, della scuola napoletana, viene portata in processione da fedeli vestiti di tunica colorata in rappresentanza delle diverse congregazioni presenti ed attive nella cittadina. Al rientro della processione del santo per le vie del centro storico, dopo una breve apparizione sull'arenile, i portatori risalgono la monumentale scalea, che porta dalla piazza al sagrato del duomo, di corsa con la statua sulle spalle, tra un tripudio di gente festosa e commossa, il suono delle campane a distesa, le note della banda musicale e gli spari dei mortaretti propiziatori. Dopo aver girato la statua con il volto rivolto alla piazza sempre festante e con i lampi dei mille flashes dei turisti ammaliati che mandano bagliori , i portatori offrono ( o meglio offrivano) al santo pesce fresco o piccoli pesci di ceramica, ferro battuto o legno. Quest'anno il concerto bandistico che si esibirà di sera nella piazza del duomo sarà quello di Giffoni Sei Casali e lo spettacolo pirotecnico, in programma per le 20.30, sarà a cura della ditta eredi Bruscella di Modugno. Auguri di felice festa ad Andrea Reale, albergatore, sindaco di Minori- Andrea Lauro dottore commercialista con studio a Salerno, già consigliere provinciale e comunale ad Amalfi-Andrea Carretta, ortopedico minorese- Andrea Torre insegnante in pensione- Andrea Torre tecnico di laboratorio all'IPSAR di Maiori – Andrea Torre ravellese-Andrea Mercadante insegnante di sala-bar in pensione- Andrea Marasco generale dei carabinieri- sacerdote Andrea Apicella, parroco di Pogerola e Pastena di Amalfi- Andrea Maiorino preside amalfitano in pensione- Andreiana Maiorino insegnante all'IPSAR di Maiori- Andrea di Lieto, prof. avv. minorese- Andrea Ingenito ing. atranese- Andrea Pansa, notaio amalfitano- Andrea Cerenza, insegnante in pensione – Andrea Scannapieco dottore commercialista maiorese- Andrea Ferrigno insegnante maiorese in pensione- Andrea Amendola, politico amalfitano di lungo corso "Barbone"- Andrea Zarrella pensionato nocerino a Minori- Andrea Verderame amalfitano.- Andrea Cimini maiorese– Andrea Pansa dell'omonima antica pasticceria amalfitana—————— In ricordo affettuoso di don Andrea Colavolpe, sacerdote, parroco di Amalfi, letterato.—————- g.a.

PROGRAMMA

venerdì 28 Novembre

ore 19: In Cripta, Veglia di preghiera dei portatori di Sant'Andrea con le loro famiglie.

 

sabato 29 Novembre

Vigilia della festività

ore 10.00 – Cattedrale: Esposizione della venerata statua di Sant'Andrea e Santa Messa.

ore 16.00 – Cappella delle Reliquie: Divina liturgia in rito bizantino celebrata da p.Ihor Danylchuk con la comunità greco-cattolica ucraina di Caserta.

ore 17.30 – Cripta: Santa Messa celebrata dal Parroco.

ore 18.30 – Cattedrale: Vespri Pontificali e celebrazione della Manna.

 

domenica 30 Novembre

I DOMENICA DI AVVENTO

ore 5.30 – Cripta: Canto dell'Ufficio delle Letture e delle lodi con S.Messa.

ore 7.00-8.30 – Cattedrale: Sante Messe.

ore 10.00 – Cattedrale: S.Messa Pontificale presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Renato Raffaele Martino animata dal "Coro Cantate Domino-Aloysiana" della Cattedrale di Amalfi e dal "Coro dell'Arcidiocesi Salerno-Campagna-Acerno".

Interverrà una delegazione dell' Ordine Cavalleresco del Teson d'Oro.

Seguirà la processione per le vie cittadine.

ore 18.00 – Cattedrale: Solenne Concelebrazione presieduta da Sua Ecc. Mons.Orazio Soricelli per l'inizio dell'Anno della Vita Consacrata e reposizione del simulacro.