Nasce Italia Unica a Vico Equense

0

Vico Equense abbraccia la ricetta di Italia Unica. Il Movimento politico fondato dall’ex ministro Corrado Passera ha aperto una sua porta (una cellula territoriale) a Vico Equense per iniziativa di Francesco Saverio Buonocore, Consiglio Cannavale e Giuseppe Cioffi. “Vico Equense – scrivono i promotori – merita di più. In un momento critico per la vita del Paese, con la crisi che minaccia la coesione sociale e la tenuta del sistema, è necessario avere una classe dirigente con idee chiare e principi saldi. Una classe dirigente che ponga i problemi dei cittadini al centro del dibattito politico e proponga soluzioni radicali per risolvere seriamente i problemi. Con questo spirito nasce a Vico Equense una cellula di Italia Unica, una associazione politica aperta a tutti che, in coerenza con la linea nazionale intende perseguire, localmente, un radicale cambio di marcia nella gestione della cosa pubblica. Vico Equense, come tanti altri centri di medio-piccole dimensioni, sta soffrendo enormemente i colpi di coda di una crisi che è lungi dall’esser passata, a dispetto di quanti, illusoriamente, vedono segnali di “uscita dal tunnel” che però sui territori non sono riscontrabili. La manifattura locale è sempre a rischio desertificazione. Il centro della città vede chiudere giornalmente molte attività commerciali, i giovani in cerca di occupazione non nutrono più speranza nel futuro. Vico Equense necessita di un programma unico, di un programma politico nuovo che cancelli le logiche con cui è stata amministrata fino ad ora la cosa pubblica. Italia Unica è il solo progetto politico che ha oggi le carte in regola per riuscirvi.”

Vico Equense abbraccia la ricetta di Italia Unica. Il Movimento politico fondato dall’ex ministro Corrado Passera ha aperto una sua porta (una cellula territoriale) a Vico Equense per iniziativa di Francesco Saverio Buonocore, Consiglio Cannavale e Giuseppe Cioffi. “Vico Equense – scrivono i promotori – merita di più. In un momento critico per la vita del Paese, con la crisi che minaccia la coesione sociale e la tenuta del sistema, è necessario avere una classe dirigente con idee chiare e principi saldi. Una classe dirigente che ponga i problemi dei cittadini al centro del dibattito politico e proponga soluzioni radicali per risolvere seriamente i problemi. Con questo spirito nasce a Vico Equense una cellula di Italia Unica, una associazione politica aperta a tutti che, in coerenza con la linea nazionale intende perseguire, localmente, un radicale cambio di marcia nella gestione della cosa pubblica. Vico Equense, come tanti altri centri di medio-piccole dimensioni, sta soffrendo enormemente i colpi di coda di una crisi che è lungi dall’esser passata, a dispetto di quanti, illusoriamente, vedono segnali di “uscita dal tunnel” che però sui territori non sono riscontrabili. La manifattura locale è sempre a rischio desertificazione. Il centro della città vede chiudere giornalmente molte attività commerciali, i giovani in cerca di occupazione non nutrono più speranza nel futuro. Vico Equense necessita di un programma unico, di un programma politico nuovo che cancelli le logiche con cui è stata amministrata fino ad ora la cosa pubblica. Italia Unica è il solo progetto politico che ha oggi le carte in regola per riuscirvi.”