Mordente Sorrento contro la Neapolis

0

Squadra in emergenza ma senza abbassare la guardia

 

SORRENTO – La prova di forza di domenica scorsa sembra essere servita a dare oltre ad una certa tranquillità mentale ma soprattutto a far capire che questa squadra ha carattere nonostante tutte le avversità di questa stagione.

Una parola ‘carattere’ che in qualche caso è venuta a mancare, ma che oggi serve e come, specie in questo momento del campionato e che nel derby contro la Neapolis bisogna mettere in campo, si gioca a porte aperte al ‘Vallefuoco’ di Mugnano, contro un team costruito per le vette della classifica. Il lavoro settimanale è proceduto con una buona serenità e tranquillità, mettendo la testa ad un incontro in cui un passo falso, come quelle di Noto, può rimettere molto scoramento. Ma quello che è accaduto in settimana sembra essere un segnale positivo che tutta la squadra si stringe attorno al proprio allenatore, ma anche un segnale che la serenità regna nei rossoneri. Infatti sul social network Facebook è comparsa nella pagina del capitano Vitale una foto di una torta con una scritta “Un grande gruppo per un grande uomo. Grazie Pampa”, una dedica al loro allenatore. Questo potrebbe essere anche un segnale che in società, dove sembra che si respira un’aria diversa, qualcosa va per il verso giusto, ma bisogna sempre stare a vedere il vento come soffia, comunque con questa gestione sembra che  si stia procedendo come prefisso. Un altro buon segnale sembra venire da una ‘vox populi’ che narra, quasi sicuramente, dell’avvicinamento di uno sponsor di un certo rilievo, e che altri forse verranno anche con qualche loro cartellone pubblicitario al Campo Italia. In questo ottimismo, per qualche verso da prendere con le molle, si ci mette anche il buon lavoro che si sta ottenendo con le squadre giovanili, che sotto l’occhio vigile di Borrello si stanno ben comportando nei loro rispettivi campionati.

Ma ritorniamo alla gara contro i giocatori del presidente Moxedano, sarà una domenica nella quale ci sarà di fronte una tosta squadra dell’ex Giancarlo Improta e si ci vuole una svolta esterna: ottenere dei risultati utili che facciano classifica. I mugnanesi sono un team che agli ordini di mister Bruno Mandragora (4-4-2 e 4-3-3, nelle ultime gare) annoverano tra le loro fila otto calciatori che vantano un’esperienza da tenere d’occhio a 360°. In difesa ci sono Allocca (’80), Mannone (’88) e Noviello (’83), nel settore centrale Moxedano (’85), Sekkoum (’81) e Temponi (’86), mentre in avanti l’ex Importa (’87) e Prisco (’87). Supportati da vari giovani che non disdegnano di avere una buona esperienza, come qualcuno nelle giovanili del Napoli. Perciò il credo di mister Pampa Sosa è quello che bisogna avere l’atteggiamento giusto, con uno spirito di gruppo tenace e quella cattiveria che non deve regalare niente. Chissà che la torta infrasettimanale non sia quel viatico che possa dare la giusta spinta ai costieri per digerire bene, e non essere indigesta, questa prima trasferta di tre derby ( Neapolis, Nerostellati Frattese e con la capolista Torrecuso) che possono dare un loro significato alla stagione. Una stagione su cui c’è attenzione su vari fronti, e tra qualche giorno anche su quello del mercato, per verificare dopo le aperture delle liste se si ci deve apportare qualche cambiamento. Per ora i giocatori sono questi, e domenica i costieri dovranno fare a meno dello squalificato Vitale, degli infortunati Caraccio, Caldore (problema fisico) e Visone (problema muscolare). La gara sarà diretta dall’arbitro Marco Ricci di Firenze, che sarà coadiuvato da due assistenti laziali: Paolo Delle Fontane di Ciampino e da Francesco Carbonari di Roma 1.

 

     

         Foto di Rosario Criscuolo

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Squadra in emergenza ma senza abbassare la guardia

 

SORRENTO – La prova di forza di domenica scorsa sembra essere servita a dare oltre ad una certa tranquillità mentale ma soprattutto a far capire che questa squadra ha carattere nonostante tutte le avversità di questa stagione.

Una parola ‘carattere’ che in qualche caso è venuta a mancare, ma che oggi serve e come, specie in questo momento del campionato e che nel derby contro la Neapolis bisogna mettere in campo, si gioca a porte aperte al ‘Vallefuoco’ di Mugnano, contro un team costruito per le vette della classifica. Il lavoro settimanale è proceduto con una buona serenità e tranquillità, mettendo la testa ad un incontro in cui un passo falso, come quelle di Noto, può rimettere molto scoramento. Ma quello che è accaduto in settimana sembra essere un segnale positivo che tutta la squadra si stringe attorno al proprio allenatore, ma anche un segnale che la serenità regna nei rossoneri. Infatti sul social network Facebook è comparsa nella pagina del capitano Vitale una foto di una torta con una scritta “Un grande gruppo per un grande uomo. Grazie Pampa”, una dedica al loro allenatore. Questo potrebbe essere anche un segnale che in società, dove sembra che si respira un’aria diversa, qualcosa va per il verso giusto, ma bisogna sempre stare a vedere il vento come soffia, comunque con questa gestione sembra che  si stia procedendo come prefisso. Un altro buon segnale sembra venire da una ‘vox populi’ che narra, quasi sicuramente, dell’avvicinamento di uno sponsor di un certo rilievo, e che altri forse verranno anche con qualche loro cartellone pubblicitario al Campo Italia. In questo ottimismo, per qualche verso da prendere con le molle, si ci mette anche il buon lavoro che si sta ottenendo con le squadre giovanili, che sotto l’occhio vigile di Borrello si stanno ben comportando nei loro rispettivi campionati.

Ma ritorniamo alla gara contro i giocatori del presidente Moxedano, sarà una domenica nella quale ci sarà di fronte una tosta squadra dell’ex Giancarlo Improta e si ci vuole una svolta esterna: ottenere dei risultati utili che facciano classifica. I mugnanesi sono un team che agli ordini di mister Bruno Mandragora (4-4-2 e 4-3-3, nelle ultime gare) annoverano tra le loro fila otto calciatori che vantano un’esperienza da tenere d’occhio a 360°. In difesa ci sono Allocca (’80), Mannone (’88) e Noviello (’83), nel settore centrale Moxedano (’85), Sekkoum (’81) e Temponi (’86), mentre in avanti l’ex Importa (’87) e Prisco (’87). Supportati da vari giovani che non disdegnano di avere una buona esperienza, come qualcuno nelle giovanili del Napoli. Perciò il credo di mister Pampa Sosa è quello che bisogna avere l’atteggiamento giusto, con uno spirito di gruppo tenace e quella cattiveria che non deve regalare niente. Chissà che la torta infrasettimanale non sia quel viatico che possa dare la giusta spinta ai costieri per digerire bene, e non essere indigesta, questa prima trasferta di tre derby ( Neapolis, Nerostellati Frattese e con la capolista Torrecuso) che possono dare un loro significato alla stagione. Una stagione su cui c’è attenzione su vari fronti, e tra qualche giorno anche su quello del mercato, per verificare dopo le aperture delle liste se si ci deve apportare qualche cambiamento. Per ora i giocatori sono questi, e domenica i costieri dovranno fare a meno dello squalificato Vitale, degli infortunati Caraccio, Caldore (problema fisico) e Visone (problema muscolare). La gara sarà diretta dall’arbitro Marco Ricci di Firenze, che sarà coadiuvato da due assistenti laziali: Paolo Delle Fontane di Ciampino e da Francesco Carbonari di Roma 1.

 

     

         Foto di Rosario Criscuolo

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta