Arte a 360 gradi col salotto di Tina Piccolo al Teatro Pasolini

0

(CASALNUOVO) – Una fantastica serata a Casalnuovo, nel Centro Pasolini, dove è annesso un accogliente e bellissimo teatro, con il terzo appuntamento del rinomatissimo Salotto Artistico e Culturale Tina Piccolo, presentato dal giornalista e conduttore di “Occhio all’Artista” Giuseppe Nappa. Impianto fonico e riprese video sono state curate come abitudine dalla DGPhotoArt di Davide Guida & Fortuna Avallone, azienda leader nell’ambito delle tecnologie multimediali e della comunicazione, sempre presente in eventi di moda, spettacolo, sport e politica sul territorio campano.

Questa volta il salotto della notissima Ambasciatrice della Poesia Italiana nel Mondo ha ospitato un evento speciale, la presentazione del libro giallo-comico “Il vestito usato” del duo comico di cabaret “I fatebenefratelli”, che vede la prefazione dell’Assessore alla Cultura di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinni e che ha visto come relatori Tina Piccolo e Gianni Ianuale, come lettori la poetessa Dora della Corte, sempre appassionata e attenta, e l’attore Biagio Gragnaniello con la sua dinamicità e signorilità.

“Il vestito usato” è un intreccio di storie che comprende anche un omicidio con le relative indagini, e anche degli spunti psicologici sono stati messi bene in luce. Un momento di critica è arrivato anche dal giornalista del Mattino e scrittore Antonio Trillicoso, che ha pubblicato diversi libri di valore sociale.

Il duo comico ha abbinato alla presentazione uno spettacolo comico-musicale che ha entusiasmato il pubblico in sala, con la partecipazione della cantante Alessandra Murolo che ha eseguito cinque brani classici napoletani di elevato spessore.

Al termine della presentazione è iniziato il classico Salotto di Tina Piccolo, con tanti numerosi ospiti. E’ intervenuto il simpatico, disponibile e carismatico Assessore di Casalnuovo Salvatore Errichiello, che con la sua presenza stabile in sala ha espresso il suo apprezzamento per il salotto. Presenti in sala altre autorità della legalità e della politica, con una rappresentanza di Pomigliano d’Arco del movimento politico “I fratelli d’Italia” con l’ex Assessore Raffaele Esposito e altri esponenti del partito.

In sala fra gli altri l’Avvocato Luigi Guarino titolare della rivista “Il posteggiatore”, il regista Giuseppe Cossentino regista e autore del cortometraggio “Napoli nel cuore”, tratto dal libro omonimo scritto da Nappa e Piccolo, la critica letteraria e relatrice di numerosi libri gialli prof.ssa Caterina Lerro e i poeti del Centro Eugenio Montale di Casal di Principe che sono entrati in gemellaggio col salotto della poetessa pomiglianese.

Ha esordito l’angolo musicale del salotto il grande Antoine, che ha rivolto parole bellissime a Tina e ha cantato la canzone bellissima “Nun fernesce maje”. Poi è stato l’angolo dell’arte pittorica e scultorea, con Francesca Panico, Mario Sepe, Giuseppina Perillo, Mario Sepe e Chatrin Ponticelli, premiati con i classici diplomi d’onore del Salotto.

E’ stata poi la volta della diciottenne Federica Raimo, che con la sua splendida voce e mirabile interpretazione ha cantato “Caruso” di Lucio Dalla e il successo internazionale “At last”, seguita da Massimo Penza con la sua voce tenorile.

Quindi la volta della poesia con Rosaria Cerino, Dora della Corte, Vincenzo Moccia, Gianni Ianuale e Mario Volpe, che ha voluto declamare una poesia dedicata ad Alda Merini, a due voci con Tina Piccolo. Volpe ha annunciato che a breve dirigerà una trasmissione televisiva in cui si discuterà di volenza con la partecipazione della Piccolo e di Annamaria Pianese. Ha concluso l’angolo della poesia Pina Magro che ha anche regalato alla Piccolo un suo dipinto.

L’angolo della musica è proseguito con il comico Giorgio Coccobello sempre divertentissimo con le sue parodie “a doppio senso” delle più note canzoni italiane e internazionali. Gegè Gagliardo con una canzone scritta e interpretata dal medesimo.

Il salotto è terminato con un magistrale numero di ballo della danzatrice Virginia Vicidomini, che con il suo corpo di ballo ha scatenato l’ovazione del pubblico con una danza dedicata a “’A rumba d’e’ scugnizze”.

L’allestimento scenico è stato curato splendidamente da Francesca Panico e da Giuseppina Perillo con l’assistenza degli altri artisti pittorici intervenuti in sala.

E così, si è conclusa anche la terza tappa del Salotto di Tina Piccolo, sempre applauditissimo, denso di artisti di successo, grazie anche alla sua trentennale esperienza in tanti Teatri, Centri di Cultura e Aule Consiliari. Pronta sempre a continuare con tante novità del campo artistico che si susseguiranno sul palcoscenico di uno dei più importanti salotti d’Italia e che il prossimo 22 novembre collaborerà attivamente con un convegno-spettacolo sulla violenza contro le donne, promosso dalla sede di Pomigliano de “I fratelli d’Italia” e che vedrà relatrice la Piccolo e tanti ospiti della musica, della danza, della moda e della cinematografia.(CASALNUOVO) – Una fantastica serata a Casalnuovo, nel Centro Pasolini, dove è annesso un accogliente e bellissimo teatro, con il terzo appuntamento del rinomatissimo Salotto Artistico e Culturale Tina Piccolo, presentato dal giornalista e conduttore di “Occhio all’Artista” Giuseppe Nappa. Impianto fonico e riprese video sono state curate come abitudine dalla DGPhotoArt di Davide Guida & Fortuna Avallone, azienda leader nell’ambito delle tecnologie multimediali e della comunicazione, sempre presente in eventi di moda, spettacolo, sport e politica sul territorio campano.

Questa volta il salotto della notissima Ambasciatrice della Poesia Italiana nel Mondo ha ospitato un evento speciale, la presentazione del libro giallo-comico “Il vestito usato” del duo comico di cabaret “I fatebenefratelli”, che vede la prefazione dell’Assessore alla Cultura di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinni e che ha visto come relatori Tina Piccolo e Gianni Ianuale, come lettori la poetessa Dora della Corte, sempre appassionata e attenta, e l’attore Biagio Gragnaniello con la sua dinamicità e signorilità.

“Il vestito usato” è un intreccio di storie che comprende anche un omicidio con le relative indagini, e anche degli spunti psicologici sono stati messi bene in luce. Un momento di critica è arrivato anche dal giornalista del Mattino e scrittore Antonio Trillicoso, che ha pubblicato diversi libri di valore sociale.

Il duo comico ha abbinato alla presentazione uno spettacolo comico-musicale che ha entusiasmato il pubblico in sala, con la partecipazione della cantante Alessandra Murolo che ha eseguito cinque brani classici napoletani di elevato spessore.

Al termine della presentazione è iniziato il classico Salotto di Tina Piccolo, con tanti numerosi ospiti. E’ intervenuto il simpatico, disponibile e carismatico Assessore di Casalnuovo Salvatore Errichiello, che con la sua presenza stabile in sala ha espresso il suo apprezzamento per il salotto. Presenti in sala altre autorità della legalità e della politica, con una rappresentanza di Pomigliano d’Arco del movimento politico “I fratelli d’Italia” con l’ex Assessore Raffaele Esposito e altri esponenti del partito.

In sala fra gli altri l’Avvocato Luigi Guarino titolare della rivista “Il posteggiatore”, il regista Giuseppe Cossentino regista e autore del cortometraggio “Napoli nel cuore”, tratto dal libro omonimo scritto da Nappa e Piccolo, la critica letteraria e relatrice di numerosi libri gialli prof.ssa Caterina Lerro e i poeti del Centro Eugenio Montale di Casal di Principe che sono entrati in gemellaggio col salotto della poetessa pomiglianese.

Ha esordito l’angolo musicale del salotto il grande Antoine, che ha rivolto parole bellissime a Tina e ha cantato la canzone bellissima “Nun fernesce maje”. Poi è stato l’angolo dell’arte pittorica e scultorea, con Francesca Panico, Mario Sepe, Giuseppina Perillo, Mario Sepe e Chatrin Ponticelli, premiati con i classici diplomi d’onore del Salotto.

E’ stata poi la volta della diciottenne Federica Raimo, che con la sua splendida voce e mirabile interpretazione ha cantato “Caruso” di Lucio Dalla e il successo internazionale “At last”, seguita da Massimo Penza con la sua voce tenorile.

Quindi la volta della poesia con Rosaria Cerino, Dora della Corte, Vincenzo Moccia, Gianni Ianuale e Mario Volpe, che ha voluto declamare una poesia dedicata ad Alda Merini, a due voci con Tina Piccolo. Volpe ha annunciato che a breve dirigerà una trasmissione televisiva in cui si discuterà di volenza con la partecipazione della Piccolo e di Annamaria Pianese. Ha concluso l’angolo della poesia Pina Magro che ha anche regalato alla Piccolo un suo dipinto.

L’angolo della musica è proseguito con il comico Giorgio Coccobello sempre divertentissimo con le sue parodie “a doppio senso” delle più note canzoni italiane e internazionali. Gegè Gagliardo con una canzone scritta e interpretata dal medesimo.

Il salotto è terminato con un magistrale numero di ballo della danzatrice Virginia Vicidomini, che con il suo corpo di ballo ha scatenato l’ovazione del pubblico con una danza dedicata a “’A rumba d’e’ scugnizze”.

L’allestimento scenico è stato curato splendidamente da Francesca Panico e da Giuseppina Perillo con l’assistenza degli altri artisti pittorici intervenuti in sala.

E così, si è conclusa anche la terza tappa del Salotto di Tina Piccolo, sempre applauditissimo, denso di artisti di successo, grazie anche alla sua trentennale esperienza in tanti Teatri, Centri di Cultura e Aule Consiliari. Pronta sempre a continuare con tante novità del campo artistico che si susseguiranno sul palcoscenico di uno dei più importanti salotti d’Italia e che il prossimo 22 novembre collaborerà attivamente con un convegno-spettacolo sulla violenza contro le donne, promosso dalla sede di Pomigliano de “I fratelli d’Italia” e che vedrà relatrice la Piccolo e tanti ospiti della musica, della danza, della moda e della cinematografia.