Piano di Sorrento. Giovanni Iaccarino annuncia la nascita di un nuovo gruppo consiliare

0

Piano di Sorrento. «Ci ribelliamo a questa delegittimazione del nostro operato: siamo e restiamo all’opposizione, dove ci hanno collocato i cittadini»: così Giovanni Iaccarino annuncia la nascita di un nuovo gruppo consiliare a Piano di Sorrento. A farne parte saranno anche Rachele Castellano e Vincenzo Parlato. In una nota, Iaccarino si difende da chi lo accusa di sostenere la maggioranza in cambio di un assessorato o della candidatura a sindaco nel 2016:«Non abbiamo chiesto poltrone, ma vogliamo essere una minoranza responsabile e guardare ai problemi reali della città. Siamo contro i califfati con opposizioni esasperate e strumentali». I tre consiglieri si dicono pronti a lavorare su obiettivi condivisi come la valorizzazione di Marina di Cassano e di Villa Fondi, il restyling della scuola di via CarloAmalfi, la realizzazione dei loculi cimiteriali e del piano degli insediamenti produttivi in via Cavone, la gestione del business dei matrimoni, il sostegno al Centro commerciale naturale e il rilancio delle attività economiche. «La campagna elettorale è ancora lontana – conclude la nota del nuovo gruppo consiliare – L’individuazione del candidato sindaco dev’essere figlia di un progetto, non di egocentrismi e rivalse personali. Vogliamo creare un’officina d’idee capace di proporre una politica vicina al cittadino, di avvicinare i giovani e di lavorare su temi come il rispetto del territorio e l’attenzione per la quotidianità. Il nostro obiettivo è seminare futuro». (Il Mattino)

Piano di Sorrento. «Ci ribelliamo a questa delegittimazione del nostro operato: siamo e restiamo all’opposizione, dove ci hanno collocato i cittadini»: così Giovanni Iaccarino annuncia la nascita di un nuovo gruppo consiliare a Piano di Sorrento. A farne parte saranno anche Rachele Castellano e Vincenzo Parlato. In una nota, Iaccarino si difende da chi lo accusa di sostenere la maggioranza in cambio di un assessorato o della candidatura a sindaco nel 2016:«Non abbiamo chiesto poltrone, ma vogliamo essere una minoranza responsabile e guardare ai problemi reali della città. Siamo contro i califfati con opposizioni esasperate e strumentali». I tre consiglieri si dicono pronti a lavorare su obiettivi condivisi come la valorizzazione di Marina di Cassano e di Villa Fondi, il restyling della scuola di via CarloAmalfi, la realizzazione dei loculi cimiteriali e del piano degli insediamenti produttivi in via Cavone, la gestione del business dei matrimoni, il sostegno al Centro commerciale naturale e il rilancio delle attività economiche. «La campagna elettorale è ancora lontana – conclude la nota del nuovo gruppo consiliare – L’individuazione del candidato sindaco dev’essere figlia di un progetto, non di egocentrismi e rivalse personali. Vogliamo creare un’officina d’idee capace di proporre una politica vicina al cittadino, di avvicinare i giovani e di lavorare su temi come il rispetto del territorio e l’attenzione per la quotidianità. Il nostro obiettivo è seminare futuro». (Il Mattino)

Lascia una risposta