S. Agnello Garanzia Giovani Uno sportello informativo al Comune

0

Il Comune di Sant’Agnello ha attivato uno sportello informativo per facilitare la partecipazione al programma “Garanzia Giovani” (Youth Guarantee).
Realizzato con la collaborazione di Alfa Forma – Istituto di ricerca, orientamento, formazione e lavoro – lo sportello è aperto il Sabato Mattina dalle ore 10,30 alle ore 13,00 presso la sede dell’Informagiovani.
Il Comune intende così sensibilizzare, orientare ed assistere alla procedura di registrazione tutti i giovani tra 15 ed i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono impegnati in nessun percorso formativo (Neet).
Ad essi “Garanzia Giovani” si propone di dare una concreta opportunità di inserimento nel mondo lavorativo, di proseguimento degli studi, di apprendistato, di tirocinio, di altra misura di formazione o inserimento nel servizio civile, entro sei mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema di istruzione formale.
Entro due mesi dall’iscrizione al programma, infatti, i giovani saranno essere presi in carico dalla Regione di riferimento ed entro 4 mesi da questo momento dovranno ricevere un’offerta di studio o di lavoro.
Il Piano nasce a seguito della Raccomandazione europea del 22 aprile 2013 che ha invitato gli Stati a garantire ai giovani con meno di 30 anni livelli essenziali di servizi per il lavoro e per la formazione al fine di facilitarne il percorso di inserimento nel mercato del lavoro.
L’impianto di Garanzia Giovani ha, dunque, il duplice obiettivo di fornire un consistente impatto sull’emergenza occupazionale contingente, nonché di porre le basi per la creazione di un sistema permanente di garanzia.
L’Italia ha risposto a gennaio 2014 con le Linee guida nazionali e ha chiesto alle Regioni uno sforzo di unitarietà, coerenza e rispetto dei tempi e ha incoraggiato la complementarietà dei fondi e delle risorse.
La Regione Campania è stata tra le prime a rispondere e il 24 aprile 2014 la Giunta regionale ha approvato con DGR 117/2014 il Piano di Attuazione Regionale della Garanzia Giovani.
Per l’attuazione di Garanzia Giovani, la ripartizione delle risorse ha assegnato alla Regione Campania un fondo di oltre 190 milioni di euro.
Il Programma si integra con gli altri provvedimenti di politica attiva del lavoro già programmati sul territorio come “Campania al Lavoro”, che copre le risorse del bonus occupazionale alle imprese.

Nel dettaglio, le misure offerte ai giovani dalla Regione Campania sono:
? Accoglienza, presa in carico, orientamento
? Formazione
? Accompagnamento al lavoro
? Apprendistato
? Tirocinio extra curriculare, anche in mobilità geografica
? Servizio civile regionale
? Sostegno all’auto-impiego e all’auto-imprenditorialità
? Mobilità professionale transazionale e territoriale

Garanzia Giovani è attivo dal 1° Maggio 2014 e si concluderà il 31 dicembre 2015.Il Comune di Sant’Agnello ha attivato uno sportello informativo per facilitare la partecipazione al programma “Garanzia Giovani” (Youth Guarantee).
Realizzato con la collaborazione di Alfa Forma – Istituto di ricerca, orientamento, formazione e lavoro – lo sportello è aperto il Sabato Mattina dalle ore 10,30 alle ore 13,00 presso la sede dell’Informagiovani.
Il Comune intende così sensibilizzare, orientare ed assistere alla procedura di registrazione tutti i giovani tra 15 ed i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono impegnati in nessun percorso formativo (Neet).
Ad essi “Garanzia Giovani” si propone di dare una concreta opportunità di inserimento nel mondo lavorativo, di proseguimento degli studi, di apprendistato, di tirocinio, di altra misura di formazione o inserimento nel servizio civile, entro sei mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema di istruzione formale.
Entro due mesi dall’iscrizione al programma, infatti, i giovani saranno essere presi in carico dalla Regione di riferimento ed entro 4 mesi da questo momento dovranno ricevere un’offerta di studio o di lavoro.
Il Piano nasce a seguito della Raccomandazione europea del 22 aprile 2013 che ha invitato gli Stati a garantire ai giovani con meno di 30 anni livelli essenziali di servizi per il lavoro e per la formazione al fine di facilitarne il percorso di inserimento nel mercato del lavoro.
L’impianto di Garanzia Giovani ha, dunque, il duplice obiettivo di fornire un consistente impatto sull’emergenza occupazionale contingente, nonché di porre le basi per la creazione di un sistema permanente di garanzia.
L’Italia ha risposto a gennaio 2014 con le Linee guida nazionali e ha chiesto alle Regioni uno sforzo di unitarietà, coerenza e rispetto dei tempi e ha incoraggiato la complementarietà dei fondi e delle risorse.
La Regione Campania è stata tra le prime a rispondere e il 24 aprile 2014 la Giunta regionale ha approvato con DGR 117/2014 il Piano di Attuazione Regionale della Garanzia Giovani.
Per l’attuazione di Garanzia Giovani, la ripartizione delle risorse ha assegnato alla Regione Campania un fondo di oltre 190 milioni di euro.
Il Programma si integra con gli altri provvedimenti di politica attiva del lavoro già programmati sul territorio come “Campania al Lavoro”, che copre le risorse del bonus occupazionale alle imprese.

Nel dettaglio, le misure offerte ai giovani dalla Regione Campania sono:
? Accoglienza, presa in carico, orientamento
? Formazione
? Accompagnamento al lavoro
? Apprendistato
? Tirocinio extra curriculare, anche in mobilità geografica
? Servizio civile regionale
? Sostegno all’auto-impiego e all’auto-imprenditorialità
? Mobilità professionale transazionale e territoriale

Garanzia Giovani è attivo dal 1° Maggio 2014 e si concluderà il 31 dicembre 2015.

Lascia una risposta