Agerola va in pensione il ragioniere Francesco Acampora, i festeggiamenti in Consiglio Comunale

0

Agerola va in pensione il ragioniere Francesco Acampora, i festeggiamenti in Consiglio Comunale  Sindaco prof. Luca Mascolo: Abbiamo convocato questo consiglio comunale oggi pomeriggio, anche inventandoci l’argomento, per essere chiari fino in fondo, perché ritenevamo che il fatto che il ragioniere Acampora oggi avesse prestato il suo ultimo giorno di lavoro ufficiale al comune di Agerola non potesse passare sotto silenzio in una festa tra amici, come siamo e resteremo. Di conseguenza abbiamo messo le comunicazioni del sindaco alla fine dell’ordine del giorno, proprio perché ritenevamo che il lavoro svolto in questi decenni in una posizione fondamentale per l’assetto del comune andasse sancito anche in atti ufficiali con la gratitudine personale e di tutto il consiglio, e, attraverso noi, di tutto il paese. Era chiaro lo scopo di questa convocazione ed era chiaro a tutti che volevamo creare questa occasione per lasciare questa traccia, ora lascerei la parola a chi la chiede prima di esprimere i pensieri e i sentimenti di questo momento. Consigliere Matteo Florio: Devo dire che in questo momento mi sento leggermente emozionato ma sono anche contento di fare parte di un consiglio comunale che ha ritenuto di tributare i meritati elogi al ragioniere Acampora, responsabile del servizio finanziario del comune di Agerola, che ha svolto per decenni ininterrottamente il suo lavoro. Devo dire che con il ragioniere Acampora c’è un rapporto di amicizia, che deriva non solo dal discorso politico del periodo in cui sono stato in consiglio comunale, nel momento in cui ho lavorato insieme a lui, ma perché oltre a risiedere nella stessa frazione, ci conosciamo da molto tempo, infatti quando andavo a scuola a Castellammare di Stabia ed il ragioniere lavorava a Napoli viaggiavo insieme con lui. Ritengo che i meriti che il comune di Agerola e gli Agerolesi devono riconoscere al ragioniere Acampora sono tantissimi. Sono passate così tante amministrazioni e tanti politici e tanti momenti in cui ci sono stati attriti tra politici ed amministratori con il ragioniere Acampora, il ruolo che svolgeva il ragioniere Acampora è un ruolo importantissimo, le sorti del comune di Agerola sotto l’aspetto finanziario dipendevano dalle sue mani, e capisco benissimo che tutti gli amministratori chiedevano con insistenza qualche soldino in più da poter spendere, ed è grazie al suo essere buon padre di famiglia che il comune non versa in condizioni economiche difficili. E’ il merito principale che dobbiamo riconoscere al ragioniere Acampora, e di questo lo ringrazio veramente. Nell’ultima amministrazione Pisacane, poi, dopo la scomparsa prematura di Pasquale Gentile, ho collaborato con il ragioniere Acampora, in quanto in quel momento ricoprivo il ruolo di assessore al bilancio. Era un momento molto difficile e la mia professione certamente con i numeri non aveva molto a che fare, ma devo dire che è grazie al suo impegno e al suo sapere, che è riuscito a trasmettermi, che oggi posso dire di poter leggere in qualche modo il bilancio e di poter dire qualcosina in merito al bilancio. Ringrazio il ragioniere e devo aggiungere un’altra cosa, questo che stasera stiamo facendo come consiglio comunale spero e mi auguro che sia l’inizio, e che da oggi per tutti i dipendenti comunali che lasceranno il comune ci sia un momento di ringraziamento per il lavoro svolto, il ragioniere è stato una colonna portante del comune di Agerola ma anche per gli altri è necessario un momento di riconoscimento del lavoro svolto per il comune di Agerola. Mi fermo e ringrazio ancora il ragioniere, gli formulo di nuovo i migliori auguri, spero che continui ad occuparsi di ragioneria perché credo che sia una persona che in questo campo può veramente dare ancora molto. Consigliere Paolo Avitabile: Certamente stasera è un momento emozionante perché, oltre a tutte le belle parole che ha detto il consigliere Florio e sono certo delle bellissime parole che dirà dopo il Sindaco, stasera parlare della figura del Ragioniere Acampora mette una certa emozione. Prima di tutto gli formulo i miei più sinceri auguri di poter godere per altri cento anni il riposo e la giusta pensione che ha meritato, però voglio sottolineare due cose che vanno al di là dei meriti e dell’abnegazione che ha avuto nella vita e nel lavoro. Per prima cosa lo voglio ringraziare a titolo personale per tutto quello che mi ha insegnato, perché, lo ha accennato anche il consigliere Florio, avere contezza dei numeri e rientrare nei meccanismi del bilancio e nella gestione delle finanze di un ente pubblico è una cosa difficilissima, può andare in difficoltà anche un laureato in economia e commercio se non ha un ottimo insegnante. Il ragioniere ha avuto la capacità, la tranquillità ed anche la pazienza di mettersi al servizio dei vari amministratori per cercare di far comprendere il perché di tutta una serie di passaggi e di attività che sono connessi con il suo settore, per questo lo ringrazio non solo a nome del mio gruppo, ma anche di tutti gli amministratori che ci hanno preceduto, ma lo ringrazio soprattutto a titolo personale. Il secondo ringraziamento che voglio fare, e credo che se lo meritino tutti, è alla famiglia del ragioniere, perché sono certo che tutta la sua abnegazione, e tutto il suo spirito e la voglia di portare avanti le attività del comune, hanno tolto tantissimo spazio ai suoi familiari, e questo è il grazie che voglio dire alla sua famiglia per avergli consentito di dedicare tutto questo tempo al comune, grazie. Sindaco prof. Luca Mascolo: Tocca a me dire ancora poche cose, avete descritto bene compiti e attività che hanno contraddistinto l’impegno di Ciccio in tutti questi anni, ed è bello farlo in

Agerola va in pensione il ragioniere Francesco Acampora, i festeggiamenti in Consiglio Comunale  Sindaco prof. Luca Mascolo: Abbiamo convocato questo consiglio comunale oggi pomeriggio, anche inventandoci l’argomento, per essere chiari fino in fondo, perché ritenevamo che il fatto che il ragioniere Acampora oggi avesse prestato il suo ultimo giorno di lavoro ufficiale al comune di Agerola non potesse passare sotto silenzio in una festa tra amici, come siamo e resteremo. Di conseguenza abbiamo messo le comunicazioni del sindaco alla fine dell’ordine del giorno, proprio perché ritenevamo che il lavoro svolto in questi decenni in una posizione fondamentale per l’assetto del comune andasse sancito anche in atti ufficiali con la gratitudine personale e di tutto il consiglio, e, attraverso noi, di tutto il paese. Era chiaro lo scopo di questa convocazione ed era chiaro a tutti che volevamo creare questa occasione per lasciare questa traccia, ora lascerei la parola a chi la chiede prima di esprimere i pensieri e i sentimenti di questo momento. Consigliere Matteo Florio: Devo dire che in questo momento mi sento leggermente emozionato ma sono anche contento di fare parte di un consiglio comunale che ha ritenuto di tributare i meritati elogi al ragioniere Acampora, responsabile del servizio finanziario del comune di Agerola, che ha svolto per decenni ininterrottamente il suo lavoro. Devo dire che con il ragioniere Acampora c’è un rapporto di amicizia, che deriva non solo dal discorso politico del periodo in cui sono stato in consiglio comunale, nel momento in cui ho lavorato insieme a lui, ma perché oltre a risiedere nella stessa frazione, ci conosciamo da molto tempo, infatti quando andavo a scuola a Castellammare di Stabia ed il ragioniere lavorava a Napoli viaggiavo insieme con lui. Ritengo che i meriti che il comune di Agerola e gli Agerolesi devono riconoscere al ragioniere Acampora sono tantissimi. Sono passate così tante amministrazioni e tanti politici e tanti momenti in cui ci sono stati attriti tra politici ed amministratori con il ragioniere Acampora, il ruolo che svolgeva il ragioniere Acampora è un ruolo importantissimo, le sorti del comune di Agerola sotto l’aspetto finanziario dipendevano dalle sue mani, e capisco benissimo che tutti gli amministratori chiedevano con insistenza qualche soldino in più da poter spendere, ed è grazie al suo essere buon padre di famiglia che il comune non versa in condizioni economiche difficili. E’ il merito principale che dobbiamo riconoscere al ragioniere Acampora, e di questo lo ringrazio veramente. Nell’ultima amministrazione Pisacane, poi, dopo la scomparsa prematura di Pasquale Gentile, ho collaborato con il ragioniere Acampora, in quanto in quel momento ricoprivo il ruolo di assessore al bilancio. Era un momento molto difficile e la mia professione certamente con i numeri non aveva molto a che fare, ma devo dire che è grazie al suo impegno e al suo sapere, che è riuscito a trasmettermi, che oggi posso dire di poter leggere in qualche modo il bilancio e di poter dire qualcosina in merito al bilancio. Ringrazio il ragioniere e devo aggiungere un'altra cosa, questo che stasera stiamo facendo come consiglio comunale spero e mi auguro che sia l’inizio, e che da oggi per tutti i dipendenti comunali che lasceranno il comune ci sia un momento di ringraziamento per il lavoro svolto, il ragioniere è stato una colonna portante del comune di Agerola ma anche per gli altri è necessario un momento di riconoscimento del lavoro svolto per il comune di Agerola. Mi fermo e ringrazio ancora il ragioniere, gli formulo di nuovo i migliori auguri, spero che continui ad occuparsi di ragioneria perché credo che sia una persona che in questo campo può veramente dare ancora molto. Consigliere Paolo Avitabile: Certamente stasera è un momento emozionante perché, oltre a tutte le belle parole che ha detto il consigliere Florio e sono certo delle bellissime parole che dirà dopo il Sindaco, stasera parlare della figura del Ragioniere Acampora mette una certa emozione. Prima di tutto gli formulo i miei più sinceri auguri di poter godere per altri cento anni il riposo e la giusta pensione che ha meritato, però voglio sottolineare due cose che vanno al di là dei meriti e dell’abnegazione che ha avuto nella vita e nel lavoro. Per prima cosa lo voglio ringraziare a titolo personale per tutto quello che mi ha insegnato, perché, lo ha accennato anche il consigliere Florio, avere contezza dei numeri e rientrare nei meccanismi del bilancio e nella gestione delle finanze di un ente pubblico è una cosa difficilissima, può andare in difficoltà anche un laureato in economia e commercio se non ha un ottimo insegnante. Il ragioniere ha avuto la capacità, la tranquillità ed anche la pazienza di mettersi al servizio dei vari amministratori per cercare di far comprendere il perché di tutta una serie di passaggi e di attività che sono connessi con il suo settore, per questo lo ringrazio non solo a nome del mio gruppo, ma anche di tutti gli amministratori che ci hanno preceduto, ma lo ringrazio soprattutto a titolo personale. Il secondo ringraziamento che voglio fare, e credo che se lo meritino tutti, è alla famiglia del ragioniere, perché sono certo che tutta la sua abnegazione, e tutto il suo spirito e la voglia di portare avanti le attività del comune, hanno tolto tantissimo spazio ai suoi familiari, e questo è il grazie che voglio dire alla sua famiglia per avergli consentito di dedicare tutto questo tempo al comune, grazie. Sindaco prof. Luca Mascolo: Tocca a me dire ancora poche cose, avete descritto bene compiti e attività che hanno contraddistinto l’impegno di Ciccio in tutti questi anni, ed è bello farlo in

Lascia una risposta