Positano, Marrone o Vespoli? I sostenitori di Luca “Vogliamo il rinnovamento”. Intanto è calma piatta

0

Positano, Marrone o Vespoli? E’ questa la domanda che gira fra gli addetti al settore, chi sarà il competitor del sindaco uscente Michele De Lucia . La perla della Costiera amalfitana si appresta al voto con un clima di calma apparente. Abbiamo sentito uno dei sostenitori di Luca Vespoli “Vogliamo il rinnovamento e questo significa che la vecchia guardia non si può ripresentare tutta – spiega il giovane professionista amico e sostenitore di Luca Vespoli -, fra di noi gli accordi sono che a candidarsi sindaco dovrà essere Luca Vespoli ed intendiamo dare una svolta al paese, ci sono molte cose da cambiare, la viabilità, la vivibilità, pensare al turismo e chi meglio di un operatore del settore come Luca può farlo? Il patto è che Luca sarà candidato sindaco con l’appoggio di Marrone”. Lo stesso Luca Vespoli ci ha confermato più volte che questi erano gli accordi, ma la situazione non sembra così chiara. Domenico Marrone, già due volte sindaco, non ha ufficializzato la sua non candidatura, anzi in un sondaggio fatto da Positanonews fra i possibili competitor di De Lucia ha anche vinto (ben piazzati Ambrogio Carro, Lorenzo Cinque, Vito Cinque del San Pietro) e in consiglio comunale ha anche lanciato una specie di guanto di sfida a De Lucia “Ci vedremo presto..”, si ma come, come candidato sindaco o consigliere comunale dietro a Vespoli o si arriverà a fare due liste?  Intanto, apparentemente, la maggioranza, cosa più unica che rara nel panorama politico recente a Positano, sembra non sgretolarsi, la possibile staffetta con Francesco Fusco è stata smentita dai diretti interessati, altre ipotesi di candidati non sembrano in calendario, mentre c’è sempre la potenziale “terza lista”, alla quale potrebbe far capo l’albergatore Lorenzo Cinque e un gruppo di professionisti, ma al momento ancora niente di pubblico, a differenza degli anni scorsi, con interventi e dichiarazioni da più parti, quest’anno sembra che vi sia un’attendismo da parte di tutti, regna una sorta di calma piatta. Probabile che quest’anno il tutto si svolgerà solo nelle ultime settimane prima del voto e nel frattempo ci si organizzerà all’interno dei due schieramenti per decidere il gruppo e studiare gli avversari, a meno che non esca allo scoperto una terza lista a scompigliare le carte a tutti…

Foto , ritagliata da noi, è di Massimo Capodanno 

Positano, Marrone o Vespoli? E' questa la domanda che gira fra gli addetti al settore, chi sarà il competitor del sindaco uscente Michele De Lucia . La perla della Costiera amalfitana si appresta al voto con un clima di calma apparente. Abbiamo sentito uno dei sostenitori di Luca Vespoli "Vogliamo il rinnovamento e questo significa che la vecchia guardia non si può ripresentare tutta – spiega il giovane professionista amico e sostenitore di Luca Vespoli -, fra di noi gli accordi sono che a candidarsi sindaco dovrà essere Luca Vespoli ed intendiamo dare una svolta al paese, ci sono molte cose da cambiare, la viabilità, la vivibilità, pensare al turismo e chi meglio di un operatore del settore come Luca può farlo? Il patto è che Luca sarà candidato sindaco con l'appoggio di Marrone". Lo stesso Luca Vespoli ci ha confermato più volte che questi erano gli accordi, ma la situazione non sembra così chiara. Domenico Marrone, già due volte sindaco, non ha ufficializzato la sua non candidatura, anzi in un sondaggio fatto da Positanonews fra i possibili competitor di De Lucia ha anche vinto (ben piazzati Ambrogio Carro, Lorenzo Cinque, Vito Cinque del San Pietro) e in consiglio comunale ha anche lanciato una specie di guanto di sfida a De Lucia "Ci vedremo presto..", si ma come, come candidato sindaco o consigliere comunale dietro a Vespoli o si arriverà a fare due liste?  Intanto, apparentemente, la maggioranza, cosa più unica che rara nel panorama politico recente a Positano, sembra non sgretolarsi, la possibile staffetta con Francesco Fusco è stata smentita dai diretti interessati, altre ipotesi di candidati non sembrano in calendario, mentre c'è sempre la potenziale "terza lista", alla quale potrebbe far capo l'albergatore Lorenzo Cinque e un gruppo di professionisti, ma al momento ancora niente di pubblico, a differenza degli anni scorsi, con interventi e dichiarazioni da più parti, quest'anno sembra che vi sia un'attendismo da parte di tutti, regna una sorta di calma piatta. Probabile che quest'anno il tutto si svolgerà solo nelle ultime settimane prima del voto e nel frattempo ci si organizzerà all'interno dei due schieramenti per decidere il gruppo e studiare gli avversari, a meno che non esca allo scoperto una terza lista a scompigliare le carte a tutti…

Foto , ritagliata da noi, è di Massimo Capodanno 

Lascia una risposta