MINORI (Costa d’Amalfi) – COMPARE UN ALLIEVO DEL MAESTRO SOTO MIKAGO

0

MINORI (Costa d’Amalfi) – Vi ricordate dell’artista giapponese Soto Mikago, che grazie all’impegno dell’Assessorato al Nulla, nel Luglio del 2011 espose in via Lama, a Minori la sua straordinaria opera “Urgenti Necessità” ? L’opera salutata come un grande battesimo culturale, della piccola cittadina , venne sistemata in un’aiuola di via Lama ed inaugurata con una composta cerimonia, dove, presente l’artista, l’arte contemporanea sembrò finalmente sdoganata anche in costa d’Amalfi.
L’opera, raffigurante, una porcellana cava già utilizzata per espletare il più antico e classico dei bisogni fisiologici, venne rubata dopo solo un giorno e, nonostante le ricerche, mai più ritrovata. (su youtube è possibile vedere un filmato su quel fatto di cronaca).
Ora, a più di 3 anni di distanza, finalmente, sembra che il messaggio artistico del Maestro abbia fatto proseliti. Da stamattina, sempre in via Lama (evidentemente esiste un Genius Loci), a solo pochi metri da dove espose Mikago, un’artista finora ancora anonimo, ha installato una scultura chiaramente appartenente alla stessa corrente di Soto, quella degli “internisti”. Tuttavia ad un occhio attento non può sfuggire che si tratta di un internismo minimale, senza decorazione, strettamente utile all’esplicitazione del bisogno fisico e mentale. Dal punto di vista strettamente artistico, va anche sottolineata l’asimmetria rispetto al marciapiede-basamento, chiara intenzione destabilizzante dell’artista che, nonostante l’umiltà del messaggio, non rinuncia ad un gesto anticonvenzionale.
L’Assessorato al Nulla è lieto di comunicare a tutti che l’opera è visitabile tutti i giorni, in qualsiasi ora; fino ad eventuale furto (molto improbabile perchè ora il paese è dotato di impianto di videosorveglianza) o rimozione forzata della stessa.
Comunicato ufficiale Assessorato al NullaMINORI (Costa d’Amalfi) – Vi ricordate dell’artista giapponese Soto Mikago, che grazie all’impegno dell’Assessorato al Nulla, nel Luglio del 2011 espose in via Lama, a Minori la sua straordinaria opera “Urgenti Necessità” ? L’opera salutata come un grande battesimo culturale, della piccola cittadina , venne sistemata in un’aiuola di via Lama ed inaugurata con una composta cerimonia, dove, presente l’artista, l’arte contemporanea sembrò finalmente sdoganata anche in costa d’Amalfi.
L’opera, raffigurante, una porcellana cava già utilizzata per espletare il più antico e classico dei bisogni fisiologici, venne rubata dopo solo un giorno e, nonostante le ricerche, mai più ritrovata. (su youtube è possibile vedere un filmato su quel fatto di cronaca).
Ora, a più di 3 anni di distanza, finalmente, sembra che il messaggio artistico del Maestro abbia fatto proseliti. Da stamattina, sempre in via Lama (evidentemente esiste un Genius Loci), a solo pochi metri da dove espose Mikago, un’artista finora ancora anonimo, ha installato una scultura chiaramente appartenente alla stessa corrente di Soto, quella degli “internisti”. Tuttavia ad un occhio attento non può sfuggire che si tratta di un internismo minimale, senza decorazione, strettamente utile all’esplicitazione del bisogno fisico e mentale. Dal punto di vista strettamente artistico, va anche sottolineata l’asimmetria rispetto al marciapiede-basamento, chiara intenzione destabilizzante dell’artista che, nonostante l’umiltà del messaggio, non rinuncia ad un gesto anticonvenzionale.
L’Assessorato al Nulla è lieto di comunicare a tutti che l’opera è visitabile tutti i giorni, in qualsiasi ora; fino ad eventuale furto (molto improbabile perchè ora il paese è dotato di impianto di videosorveglianza) o rimozione forzata della stessa.
Comunicato ufficiale Assessorato al Nulla