AL TEATRO CARLO GESULADO INSIEME PER SOLIDARIETA’

0

Sabato 8 novembre 2014, alle ore 20:30, presso il Teatro Comunale di Avellino “Carlo Gesualdo”, è in programma una serata spettacolo organizzata dall’Associazione “Amici dei Cerebrolesi” e l’Associazione Culturale “Teatralmente”. La manifestazione, con DGC n. 130 del 25/09/2014, ha avuto il patrocinio del Comune di Pratola Serra che ha condiviso così il fine dell’iniziativa a favore dei cerebrolesi. La serata, presentata da Maresa Galli, verrà introdotta dal gruppo “jazzProject”, a cui farà seguito una rappresentazione teatrale, commedia in due atti scritta e diretta da Aurelio Ungaro, dal titolo “La guerra delle mogli”. Il Sindaco Antonio Aufiero – “L’Amministrazione Comunale di Pratola Serra ha inteso patrocinare questa meritevole iniziativa in quanto ha sempre creduto che l’azione amministrativa debba partire aiutando i più fragili e le fasce sociali più deboli, così come quotidianamente attuiamo. Sono sicuro che la stessa sensibilità sarà dimostrata anche dai cittadini partecipando alla serata”. Con un piccolo contributo sarà possibile trascorrere una serata al teatro “Gesualdo” certi di aver fatto tanto per gli amici Cerebrolesi.Sabato 8 novembre 2014, alle ore 20:30, presso il Teatro Comunale di Avellino “Carlo Gesualdo”, è in programma una serata spettacolo organizzata dall’Associazione “Amici dei Cerebrolesi” e l’Associazione Culturale “Teatralmente”. La manifestazione, con DGC n. 130 del 25/09/2014, ha avuto il patrocinio del Comune di Pratola Serra che ha condiviso così il fine dell’iniziativa a favore dei cerebrolesi. La serata, presentata da Maresa Galli, verrà introdotta dal gruppo “jazzProject”, a cui farà seguito una rappresentazione teatrale, commedia in due atti scritta e diretta da Aurelio Ungaro, dal titolo “La guerra delle mogli”. Il Sindaco Antonio Aufiero – “L’Amministrazione Comunale di Pratola Serra ha inteso patrocinare questa meritevole iniziativa in quanto ha sempre creduto che l’azione amministrativa debba partire aiutando i più fragili e le fasce sociali più deboli, così come quotidianamente attuiamo. Sono sicuro che la stessa sensibilità sarà dimostrata anche dai cittadini partecipando alla serata”. Con un piccolo contributo sarà possibile trascorrere una serata al teatro “Gesualdo” certi di aver fatto tanto per gli amici Cerebrolesi.