Carta d’Amalfi viaggio in Giappone del Centro di Storia e Cultura

0

 Dal 6 al 10 novembre prossimo,il sindacoAlfonso Del Pizzo e il Centro di Cultura e Storia Amalfitana andranno ad Amalfi per parlare della Carta d’ Amalfi . . La missione toccherà le città di Kyoto, Minoe Tokyo ed intende perseguire una serie di obiettivi di interscambio culturale, con un ricco programma di attività.

In particolare il viaggio sarà utile a presentare a Mino City, il 7 novembre, gli atti del Convegno tenutosi ad Amalfi, Arsenale della Repubblica, il 22 e 23 dicembre 2013 su “Le culture artigianali di Amalfi e Mino, le Città dell’acqua”: paesaggi, strutture e lavorazioni comparate della carta a mano, in italiano e giapponese.

Nello stesso giorno ci sarà, poi, un Talk show di interscambio culturale con la partecipazione di relatori italiani (per il Centro interverrà, tra gli altri, il Presidente Onorario Giuseppe Gargano) e giapponesi sui temi del paesaggio culturale, strutture, tipologie di lavorazioni, diffusione, valorizzazione e formazione/musealizzazione della carta a mano (fondamentale a tal proposito la presenza della Prof.ssa Antonietta Amatruda dell’omonima cartiera, l’unica ancora attiva) per la continuazione della produzione del manufatto.

Gli Amalfitani allestiranno inoltre uno stand – expo dei prodotti realizzati ad utilizzo della Carta e di oggetti di artigianato tradizionale di altra natura, con info point del paesaggio, della ricettività e dell’incoming Costa d’Amalfi con siparietto musicale ed eno-gastronomico, per offrire assaggi di prodotti tipici della Costa Amalfitana. L’esposizione sarà attiva al momento dell’inaugurazione del “Festival dell’industria di Mino” prevista per l’8 novembre.

Il giorno successivo, invece, sarà preparato uno stand dimostrativo al pubblico della fabbricazione artigianale della carta a mano di Amalfi presso il Museo della Carta di Mino. Anche il Museo della Carta di Amalfi ha contribuito fattivamente alla manifestazione inviando in Giappone materiale pubblicitario e divulgativo della propria attività.

Il viaggio proseguirà poi anche durante la giornata del 10 novembre quando, in occasione della conclusione della Presentazione al pubblico dell’interscambio italo-nipponico presso l’Ambasciata d’Italia in Giappone che si terrà alla presenza dell’Ambasciatore Domenico Giorgi. Sarà l’ideale continuazione dell’iter già intrapreso a Roma nell’incontro dello scorso 12 marzo con l’Ambasciatore nipponico in Italia che ha elogiato lo sforzo organizzativo complimentandosi con Amalfi definita «la città più conosciuta e nota in Giappone». Al meeting presso l’Ambasciata parteciperanno anche Riccardo Strano, Direttore dell’Enit in Giappone, Gianluca Testa, Direttore della Camera di Commercio italiana in Giappone, Aristide Martellini, Direttore dell’Istituto del Commercio Estero (ICE) in Giappone. Nel pomeriggio del 10 novembre, infine, incontro conclusivo presso l’Istituto Italiano di Cultura a Tokyo alla presenza del Direttore Giorgio Amitrano.

Da segnalare, inoltre, il colloquio che si terrà a Kyoto il 6 novembre con Morihito Hosakawa, già Premier del Governo Giapponese dal 9 agosto 1993 al 28 aprile 1994, che accompagnerà la delegazione amalfitana in visita alla città nipponica con tappa conclusiva presso il Palazzo Imperiale di Kyoto, onore riservato a pochissime cariche istituzionali.

Nella foto la delegazione amalfitana ricevuta a Kyoto dall’ex Premier di Stato e dal sacerdote nel tempio Buddista più famoso della nazione “Sanjusangendo” della fine del 1100 d.c. conosciuto come il Tempio delle Mille statue.

 Dal 6 al 10 novembre prossimo,il sindacoAlfonso Del Pizzo e il Centro di Cultura e Storia Amalfitana andranno ad Amalfi per parlare della Carta d' Amalfi . . La missione toccherà le città di Kyoto, MinoTokyo ed intende perseguire una serie di obiettivi di interscambio culturale, con un ricco programma di attività.

In particolare il viaggio sarà utile a presentare a Mino City, il 7 novembre, gli atti del Convegno tenutosi ad Amalfi, Arsenale della Repubblica, il 22 e 23 dicembre 2013 su "Le culture artigianali di Amalfi e Mino, le Città dell'acqua": paesaggi, strutture e lavorazioni comparate della carta a mano, in italiano e giapponese.

Nello stesso giorno ci sarà, poi, un Talk show di interscambio culturale con la partecipazione di relatori italiani (per il Centro interverrà, tra gli altri, il Presidente Onorario Giuseppe Gargano) e giapponesi sui temi del paesaggio culturale, strutture, tipologie di lavorazioni, diffusione, valorizzazione e formazione/musealizzazione della carta a mano (fondamentale a tal proposito la presenza della Prof.ssa Antonietta Amatruda dell'omonima cartiera, l'unica ancora attiva) per la continuazione della produzione del manufatto.

Gli Amalfitani allestiranno inoltre uno stand – expo dei prodotti realizzati ad utilizzo della Carta e di oggetti di artigianato tradizionale di altra natura, con info point del paesaggio, della ricettività e dell'incoming Costa d'Amalfi con siparietto musicale ed eno-gastronomico, per offrire assaggi di prodotti tipici della Costa Amalfitana. L'esposizione sarà attiva al momento dell'inaugurazione del "Festival dell'industria di Mino" prevista per l'8 novembre.

Il giorno successivo, invece, sarà preparato uno stand dimostrativo al pubblico della fabbricazione artigianale della carta a mano di Amalfi presso il Museo della Carta di Mino. Anche il Museo della Carta di Amalfi ha contribuito fattivamente alla manifestazione inviando in Giappone materiale pubblicitario e divulgativo della propria attività.

Il viaggio proseguirà poi anche durante la giornata del 10 novembre quando, in occasione della conclusione della Presentazione al pubblico dell'interscambio italo-nipponico presso l'Ambasciata d'Italia in Giappone che si terrà alla presenza dell'Ambasciatore Domenico Giorgi. Sarà l'ideale continuazione dell'iter già intrapreso a Roma nell'incontro dello scorso 12 marzo con l'Ambasciatore nipponico in Italia che ha elogiato lo sforzo organizzativo complimentandosi con Amalfi definita «la città più conosciuta e nota in Giappone». Al meeting presso l'Ambasciata parteciperanno anche Riccardo Strano, Direttore dell'Enit in Giappone, Gianluca Testa, Direttore della Camera di Commercio italiana in Giappone, Aristide Martellini, Direttore dell'Istituto del Commercio Estero (ICE) in Giappone. Nel pomeriggio del 10 novembre, infine, incontro conclusivo presso l'Istituto Italiano di Cultura a Tokyo alla presenza del Direttore Giorgio Amitrano.

Da segnalare, inoltre, il colloquio che si terrà a Kyoto il 6 novembre con Morihito Hosakawa, già Premier del Governo Giapponese dal 9 agosto 1993 al 28 aprile 1994, che accompagnerà la delegazione amalfitana in visita alla città nipponica con tappa conclusiva presso il Palazzo Imperiale di Kyoto, onore riservato a pochissime cariche istituzionali.

Nella foto la delegazione amalfitana ricevuta a Kyoto dall'ex Premier di Stato e dal sacerdote nel tempio Buddista più famoso della nazione "Sanjusangendo" della fine del 1100 d.c. conosciuto come il Tempio delle Mille statue.