Pallavolo Tris Folgore Massa, Carotenuto riposo, prima vittoria della Gimel

0

Turno favorevole per la pallavolo della costiera sorrentina

 

Redazione – La Folgore Massa si impone in quel di Salerno contro Il Caffè Motta quasi senza soffrire mentre la Gimel Sant’Agata da il suo primo vagito in questo campionato battendo il Via Satellite Baiano seccamente ed infine ha riposato il Carotenuto.

La squadra biancoverde non ha sofferto molto contro i salernitani che comunque visto il divario tecnico hanno saputo tenere testa ad una formazione che vuole, come la scorsa stagione, dire la sua per arrivare a centrare i play off e cercare di non perderli. I biancoverdi iniziano subito con il piede giusto è Ruggiero e company mettono con dei buoni colpi in attacco e con le ricezioni quasi ad hoc le distanze tra loro ed i locali. Il set si trascina con quei punti di distacco che fanno avere una certa tranquillità, ma questo fino ad un certo punto, quando la squadra di mister Sgueglia si ridesta va in rimonta portandosi uno sopra, ma nel finale deve per forza di cose.

Il secondo set dice che la storia volge a favore di Ruggiero e company che non devono superare gli ostacoli come nella corsa ed il gioco fila liscio come l’olio, anche grazie alla complicità di diversi errori in battuta ed alcuni ritardi nelle chiusure a muro, nel quale si bene infilavano le penetranti schiacciate massesi. Il terzo parziale vede i biancoblu essere più concentrati e mettere in seria difficoltà la vicecapolista solo però nella prime fasi, quando i costieri si mettono in testa di giocare non c’è più nulla da fare. Spinti dall’ottimo Amitrano e dalle schiacciate di Pagano, la Folgore Massa riprende in mano il bandolo della gara recuperando il passivo iniziale e chiede con degli efficaci colpi sul 25-23.

La Gimel Sant’Agata per la prima volta alza la voce in questa stagione ed anche alta. Infatti le baianesi hanno subito dall’inizio la veemenza locale che si è abbattuta su di loro anche grazie alla Aversa A che va bene nel servizio inducendo le avversarie ad una errata ricezione. Sembra una corsa senza ostacoli con i martelli Marciano e Aversa C che danno delle buone botte alla botte e con quest’ultima che con un break in battuta da il via a vincere il primo parziale.

Lo stesso copione recita quello seguente e non c’è proprio storia con la Mastellone che mette a segno il ventiquattresimo punto che sarà quello determinante, poiché l’attacco delle avversarie si conclude in rete dando la vittoria set.

Il Via Satellite se era dormiente ora non lo è più all’inizio dell’ultimo parziale, si porta così in avanti di qualche punto, ma le costiere non sono in bambola e si fanno ben vedere ribaltando le sorti e dando quelle decisive stoccate in attacco che fanno si che alla fine le gimelline danno il poro primo acuto in campionato.

Il Carotenuto Sant’Agnello in questo weekend ha riposato ma ha messo in atto le strategie per l’incontro di domenica sera (ore 18,30) con il Caffè Motta Salerno.

 

GIUSEPPE SPASIANO 

Turno favorevole per la pallavolo della costiera sorrentina

 

Redazione – La Folgore Massa si impone in quel di Salerno contro Il Caffè Motta quasi senza soffrire mentre la Gimel Sant’Agata da il suo primo vagito in questo campionato battendo il Via Satellite Baiano seccamente ed infine ha riposato il Carotenuto.

La squadra biancoverde non ha sofferto molto contro i salernitani che comunque visto il divario tecnico hanno saputo tenere testa ad una formazione che vuole, come la scorsa stagione, dire la sua per arrivare a centrare i play off e cercare di non perderli. I biancoverdi iniziano subito con il piede giusto è Ruggiero e company mettono con dei buoni colpi in attacco e con le ricezioni quasi ad hoc le distanze tra loro ed i locali. Il set si trascina con quei punti di distacco che fanno avere una certa tranquillità, ma questo fino ad un certo punto, quando la squadra di mister Sgueglia si ridesta va in rimonta portandosi uno sopra, ma nel finale deve per forza di cose.

Il secondo set dice che la storia volge a favore di Ruggiero e company che non devono superare gli ostacoli come nella corsa ed il gioco fila liscio come l’olio, anche grazie alla complicità di diversi errori in battuta ed alcuni ritardi nelle chiusure a muro, nel quale si bene infilavano le penetranti schiacciate massesi. Il terzo parziale vede i biancoblu essere più concentrati e mettere in seria difficoltà la vicecapolista solo però nella prime fasi, quando i costieri si mettono in testa di giocare non c’è più nulla da fare. Spinti dall’ottimo Amitrano e dalle schiacciate di Pagano, la Folgore Massa riprende in mano il bandolo della gara recuperando il passivo iniziale e chiede con degli efficaci colpi sul 25-23.

La Gimel Sant’Agata per la prima volta alza la voce in questa stagione ed anche alta. Infatti le baianesi hanno subito dall’inizio la veemenza locale che si è abbattuta su di loro anche grazie alla Aversa A che va bene nel servizio inducendo le avversarie ad una errata ricezione. Sembra una corsa senza ostacoli con i martelli Marciano e Aversa C che danno delle buone botte alla botte e con quest’ultima che con un break in battuta da il via a vincere il primo parziale.

Lo stesso copione recita quello seguente e non c’è proprio storia con la Mastellone che mette a segno il ventiquattresimo punto che sarà quello determinante, poiché l’attacco delle avversarie si conclude in rete dando la vittoria set.

Il Via Satellite se era dormiente ora non lo è più all’inizio dell’ultimo parziale, si porta così in avanti di qualche punto, ma le costiere non sono in bambola e si fanno ben vedere ribaltando le sorti e dando quelle decisive stoccate in attacco che fanno si che alla fine le gimelline danno il poro primo acuto in campionato.

Il Carotenuto Sant’Agnello in questo weekend ha riposato ma ha messo in atto le strategie per l’incontro di domenica sera (ore 18,30) con il Caffè Motta Salerno.

 

GIUSEPPE SPASIANO