Piano di Sorrento.Convocato per venerdì il consiglio sulla GORI e sul premio Penisola Sorrentina chiesto dalla minoranza

0

Piano di Sorrento. Convocato per venerdì il consiglio sulla GORI e sul Premio Penisola Sorrentina chiesto dalla minoranza. Su richiesta dei consiglieri comunali di minoranza Antonio D’Aniello, Anna Iaccarino e Vincenzo Iaccarino è stato convocato per venerdì alle 12 un consiglio comunale sulla gestione GORI e sulle bollette pazze che stanno facendo ribellare i comuni delle province di Napoli e Salerno che rientrano nella GORI e sono oggetto di discussione in Penisola Sorrentina. Aumenti retroattivi giudicati per lo più illegali che per ora sono stati sospesi ma solo di 30 giorni. Mentre a Scafati i comuni dell’Agro Nocerino si organizzano, qui ancora latitano.

Per quanto riguarda, invece, il Premio “Penisola Sorrentina” saranno affrontate le questioni organizzative e finanziarie dell’evento che continua a tenere banco nel dibattito sui social network a Palma Campania, dove alcuni consiglieri di opposizione hanno sollevato eccezioni e contestazioni sulla decisione della Giunta di finanziare la partecipazione al Premio con un contributo di 4500,00 euro erogato all’Associazione “Simposio delle Muse“ diretto da Mario Esposito. Il premio quest’anno è giunto alla sua XIX edizione, un marchio di cui l’ente comunale carottese è titolare, Stando a quanto dichiarato, la Regione Campania avrebbe stanziato 170.000 euro di fondi per sostenere l’evento culturale di Piano. In parte fondi europei, per il restante nazionali. In buona sostanza i consiglieri di Palma Campania chiedono come mai debbano contribuire ad un evento che si è svolto in un altra città. Lo scorso anno i costi della manifestazione finirono addirittura in Parlamento, oggetto di numerose indagini politiche e di un enorme polverone mediatico. Non da meno le spese di questa edizione 2014, al centro della questione aperta dal gruppo consiliare d’opposizione “Piano oggi e domani”, per il quale tale intervento doveva essere indicato nel piano economico – finanziario. 

Piano di Sorrento. Convocato per venerdì il consiglio sulla GORI e sul Premio Penisola Sorrentina chiesto dalla minoranza. Su richiesta dei consiglieri comunali di minoranza Antonio D'Aniello, Anna Iaccarino e Vincenzo Iaccarino è stato convocato per venerdì alle 12 un consiglio comunale sulla gestione GORI e sulle bollette pazze che stanno facendo ribellare i comuni delle province di Napoli e Salerno che rientrano nella GORI e sono oggetto di discussione in Penisola Sorrentina. Aumenti retroattivi giudicati per lo più illegali che per ora sono stati sospesi ma solo di 30 giorni. Mentre a Scafati i comuni dell'Agro Nocerino si organizzano, qui ancora latitano.

Per quanto riguarda, invece, il Premio “Penisola Sorrentina” saranno affrontate le questioni organizzative e finanziarie dell’evento che continua a tenere banco nel dibattito sui social network a Palma Campania, dove alcuni consiglieri di opposizione hanno sollevato eccezioni e contestazioni sulla decisione della Giunta di finanziare la partecipazione al Premio con un contributo di 4500,00 euro erogato all’Associazione “Simposio delle Muse“ diretto da Mario Esposito. Il premio quest'anno è giunto alla sua XIX edizione, un marchio di cui l'ente comunale carottese è titolare, Stando a quanto dichiarato, la Regione Campania avrebbe stanziato 170.000 euro di fondi per sostenere l'evento culturale di Piano. In parte fondi europei, per il restante nazionali. In buona sostanza i consiglieri di Palma Campania chiedono come mai debbano contribuire ad un evento che si è svolto in un altra città. Lo scorso anno i costi della manifestazione finirono addirittura in Parlamento, oggetto di numerose indagini politiche e di un enorme polverone mediatico. Non da meno le spese di questa edizione 2014, al centro della questione aperta dal gruppo consiliare d'opposizione "Piano oggi e domani", per il quale tale intervento doveva essere indicato nel piano economico – finanziario. 

Lascia una risposta