Positano – Thurnau, inaugurata area picnic e piantato l’albero dell’amicizia – VIDEO e FOTO

0

In una bellissima giornata di sole a Positano continua il gemellaggio con gli amici di Thurnau. Oggi nella cittadina della Costiera amalfitana c’era un evento imperdibile, l’inaugurazione dell’area picnic all’interno della Pineta dove, grazie al lavoro degli operai della Comunità Montana Monti Lattari, è stata recuperata anche un’antica Carcara, vero reperto di archeologia industriale, ed è stato piantato simbolicamente un albero, esattamente un corbezzolo, per sancire l’amicizia fra le due Città. Interventi fatti in collaborazione con la Città di Thurnau che, in occasione del terribile incendio che devastò i boschi di Montepertuso, fece una donazione per ripiantare gli alberi bruciati. La giornata è proseguita con i racconti della leggenda della battaglia fra la Madonna ed il Diavolo; proprio nell’area picnic, infatti, si rinvengono quelle che, secondo la leggenda, sarebbero le tracce dei piedi del piccolo Gesù. E’ stata poi la votla di una piacevole passeggiata nella montagna bucata che dà il nome a Montepertuso per poi arrivare in piazza Cappella per degustare in allegria i piatti preparati dal Ritrovo. Nel pomeriggio tutti a Nocelle per lo spettacolo dei rapaci delle “Ali nel vento” con uno splendido sole che ha reso indimenticabile la giornata.

Foto Giuseppe Di Martino

 

In una bellissima giornata di sole a Positano continua il gemellaggio con gli amici di Thurnau. Oggi nella cittadina della Costiera amalfitana c'era un evento imperdibile, l'inaugurazione dell'area picnic all'interno della Pineta dove, grazie al lavoro degli operai della Comunità Montana Monti Lattari, è stata recuperata anche un'antica Carcara, vero reperto di archeologia industriale, ed è stato piantato simbolicamente un albero, esattamente un corbezzolo, per sancire l'amicizia fra le due Città. Interventi fatti in collaborazione con la Città di Thurnau che, in occasione del terribile incendio che devastò i boschi di Montepertuso, fece una donazione per ripiantare gli alberi bruciati. La giornata è proseguita con i racconti della leggenda della battaglia fra la Madonna ed il Diavolo; proprio nell'area picnic, infatti, si rinvengono quelle che, secondo la leggenda, sarebbero le tracce dei piedi del piccolo Gesù. E' stata poi la votla di una piacevole passeggiata nella montagna bucata che dà il nome a Montepertuso per poi arrivare in piazza Cappella per degustare in allegria i piatti preparati dal Ritrovo. Nel pomeriggio tutti a Nocelle per lo spettacolo dei rapaci delle "Ali nel vento" con uno splendido sole che ha reso indimenticabile la giornata.

Foto Giuseppe Di Martino