Porto di Napoli, commissariamento prorogato per altri sei mesi

0

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ha firmato oggi la proroga di sei mesi per il commissario straordinario dell’Autorità portuale di Napoli Francesco Karrer. Nel corso di un incontro presso la sede del ministero il professor Karrer ha presentato una relazione sulla sua attività di commissario nel semestre scorso. “Nell’apprezzare il lavoro svolto – si legge in una nota -, il ministro Lupi ha sottolineato il valore di una continuità nella guida del porto e ha invitato il commissario a proseguire e a rafforzare la collaborazione con le istituzioni del territorio, proprio in vista della realizzazione delle priorità indicate e condivise: le opere del Grande progetto, il dragaggio dei fondali, il rilancio e la formazione del Piano regolatore. In merito alla realizzazione delle opere del Grande progetto – dopo le due gare bandite il 21 ottobre (rete fognaria e riassetto dei collegamenti stradali e ferroviari), che seguono a quella per il depuratore bandita nel luglio scorso – entro la fine dell’anno sono previste tre gare: l’allestimento di spazi in area portuale da adibire a cantiere di restauro all’aperto, i due servizi di bonifica da ordigni bellici inesplosi e il rilevamento di relitti e reperti di archeologia navale presenti sui fondali, la messa in sicurezza dell’area portuale alla darsena della Marinella. In merito al dragaggio, dopo il decreto del ministero dell’Ambiente del 16 ottobre scorso che approva il progetto di escavo dei fondali dell’area portuale sono state avviate le procedure delle gare per le prescritte prove di permeabilità, per le quali il decreto stesso prevede tre mesi di sondaggi, terminati i quali, e in base alle loro risultanze, saranno bandite le gare per i lavori di escavo”.Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ha firmato oggi la proroga di sei mesi per il commissario straordinario dell’Autorità portuale di Napoli Francesco Karrer. Nel corso di un incontro presso la sede del ministero il professor Karrer ha presentato una relazione sulla sua attività di commissario nel semestre scorso. “Nell’apprezzare il lavoro svolto – si legge in una nota -, il ministro Lupi ha sottolineato il valore di una continuità nella guida del porto e ha invitato il commissario a proseguire e a rafforzare la collaborazione con le istituzioni del territorio, proprio in vista della realizzazione delle priorità indicate e condivise: le opere del Grande progetto, il dragaggio dei fondali, il rilancio e la formazione del Piano regolatore. In merito alla realizzazione delle opere del Grande progetto – dopo le due gare bandite il 21 ottobre (rete fognaria e riassetto dei collegamenti stradali e ferroviari), che seguono a quella per il depuratore bandita nel luglio scorso – entro la fine dell’anno sono previste tre gare: l’allestimento di spazi in area portuale da adibire a cantiere di restauro all’aperto, i due servizi di bonifica da ordigni bellici inesplosi e il rilevamento di relitti e reperti di archeologia navale presenti sui fondali, la messa in sicurezza dell’area portuale alla darsena della Marinella. In merito al dragaggio, dopo il decreto del ministero dell’Ambiente del 16 ottobre scorso che approva il progetto di escavo dei fondali dell’area portuale sono state avviate le procedure delle gare per le prescritte prove di permeabilità, per le quali il decreto stesso prevede tre mesi di sondaggi, terminati i quali, e in base alle loro risultanze, saranno bandite le gare per i lavori di escavo”.