Napoli che brutta figura, perde 2 a 0 con gli Young Boys in Svizzera

0

Il Napoli riesce a perdere anche la prima partita stagionale in Europa League nonostante l’invito del tecnico alla vigilia a tirare fuori quegli attributi necessari in occasioni del genere. A Berna gli azzurri perdono di fronte a uno Young Boys non trascendentale, che nella SuperLiga elvetica è quinto in classifica su 10 squadre. Finisce 2-0 allo Stade de Suisse, decidono i gol di Hoarau, attaccante gigantesco e unico vero spauracchio dell’inedita coppia centrale azzurra Henrique-Albiol, e nel finale di Bertone, centrocampista originario di Salerno. In classifica il Napoli viene agganciato in vetta a quota 6 proprio dagli svizzeri. TURN OVER DELUDENTE – Cercava risposte dalle seconde linee Benitez sul terreno di gioco sintetico di Berna, ma non le ha trovate. In campo otto undicesimi nuovi rispetto alla sfida con l’Inter, ma il turn over non è servito a dare smalto, vivacità e intraprendenza a una squadra che ha avuto sempre in mano il comando del gioco senza però mai riuscire a concretizzare la superiorità nel palleggio. Zapata in avanti è stato spesso egoista, non sfruttando in diverse occasioni l’aiuto dei compagni di reparto. Ha deluso di nuovo anche Michu, apparso ancora avulso dalla manovra e dal contesto. Gli unici a creare qualche problema al portiere avversario Mvogo sono stati Mertens e De Guzman, che soprattutto nella prima parte di gara hanno sfiorato in diverse occasioni il vantaggio. SOLITA DIFESA – Una delle solite disattenzioni difensive, ormai una specialità della casa, ha consentito a Hoarau di insaccare con un preciso diagonale di destro alle spalle dell’incolpevole Rafael a inizio ripresa: nell’occasione Albiol è uscito a sinistra, Henrique non è stato tempestivo nella chiusura sulla torre francese. Benitez nell’ultima mezz’ora di gioco ha provato a scuotere la squadra con gli inserimenti di Hamsik, Callejon e Higuain, ma il forcing finale non ha dato nessun risultato. Lo slovacco ha reclamato un rigore per un calcione ricevuto in piena area (l’arbitro ha fatto proseguire, sbagliando), Callejon si è visto giustamente annullare il gol del pareggio per fuorigioco. In pieno recupero è arrivata anche la beffa in contropiede con Bertone. Dopo l’amaro pareggio con l’Inter, un’altra serata deludente per il Napoli ora atteso dalla sfida al San Paolo con il Verona (domenica ore 18). Da questa squadra i tifosi si aspettavano molto di più. FOTO Europa League: Young Boys batte Napoli © LaPresse

Il Napoli riesce a perdere anche la prima partita stagionale in Europa League nonostante l’invito del tecnico alla vigilia a tirare fuori quegli attributi necessari in occasioni del genere. A Berna gli azzurri perdono di fronte a uno Young Boys non trascendentale, che nella SuperLiga elvetica è quinto in classifica su 10 squadre. Finisce 2-0 allo Stade de Suisse, decidono i gol di Hoarau, attaccante gigantesco e unico vero spauracchio dell’inedita coppia centrale azzurra Henrique-Albiol, e nel finale di Bertone, centrocampista originario di Salerno. In classifica il Napoli viene agganciato in vetta a quota 6 proprio dagli svizzeri. TURN OVER DELUDENTE – Cercava risposte dalle seconde linee Benitez sul terreno di gioco sintetico di Berna, ma non le ha trovate. In campo otto undicesimi nuovi rispetto alla sfida con l’Inter, ma il turn over non è servito a dare smalto, vivacità e intraprendenza a una squadra che ha avuto sempre in mano il comando del gioco senza però mai riuscire a concretizzare la superiorità nel palleggio. Zapata in avanti è stato spesso egoista, non sfruttando in diverse occasioni l’aiuto dei compagni di reparto. Ha deluso di nuovo anche Michu, apparso ancora avulso dalla manovra e dal contesto. Gli unici a creare qualche problema al portiere avversario Mvogo sono stati Mertens e De Guzman, che soprattutto nella prima parte di gara hanno sfiorato in diverse occasioni il vantaggio. SOLITA DIFESA – Una delle solite disattenzioni difensive, ormai una specialità della casa, ha consentito a Hoarau di insaccare con un preciso diagonale di destro alle spalle dell’incolpevole Rafael a inizio ripresa: nell’occasione Albiol è uscito a sinistra, Henrique non è stato tempestivo nella chiusura sulla torre francese. Benitez nell’ultima mezz’ora di gioco ha provato a scuotere la squadra con gli inserimenti di Hamsik, Callejon e Higuain, ma il forcing finale non ha dato nessun risultato. Lo slovacco ha reclamato un rigore per un calcione ricevuto in piena area (l’arbitro ha fatto proseguire, sbagliando), Callejon si è visto giustamente annullare il gol del pareggio per fuorigioco. In pieno recupero è arrivata anche la beffa in contropiede con Bertone. Dopo l’amaro pareggio con l’Inter, un’altra serata deludente per il Napoli ora atteso dalla sfida al San Paolo con il Verona (domenica ore 18). Da questa squadra i tifosi si aspettavano molto di più. FOTO Europa League: Young Boys batte Napoli © LaPresse