Presentato ad Agropoli il libro dedicato a Lorella Cuccarini

0

Si è svolta la presentazione di Verso l’Orizzonte di Maria Cuono, il libro dedicato a Lorella Cuccarini presso la libreria l’ArgoLibro di Agropoli. Hanno partecipato Milena Esposito e Francesco Sicilia. Le liriche sono state declamate da Carmela Rizzo e Michele Calabrese.

“Sono giornalista pubblicista e conduttrice radiofonica. – ha dichiarato l’autrice – Ho collaborato con diverse testate cartacee e telematiche su tutto il territorio nazionale. Responsabile Comunicazione e Direttrice Responsabile di periodici mensili e del quotidiano nazionale di spettacolo “Allinfo Newspage Magazine”. Gestisco inoltre il progetto innovativo “Maria Cuono Communication – Web Agency”. Diversi gli eventi da me promossi sul web.

Ho conosciuto Lorella Cuccarini la sera del 20 dicembre 2002 alle prove di Uno di Noi, lo spettacolo abbinato alla Lotteria Italia da lei condotto insieme a Gianni Morandi e Paola Cortellesi.

Ho poi rivisto Lorella anche in altre occasioni.

Lorella Cuccarini ha fatto molto per 30 Ore per la vita, l’Associazione ha finora portato a termine più di 730 progetti concreti di assistenza, ricerca e prevenzione, che hanno aiutato e continuano ad aiutare migliaia di persone in tutta Italia e in molti paesi nel resto del mondo.

E’ riconosciuta come una grande manifestazione popolare di solidarietà e di lotta alle emergenze di carattere sociale e umanitario.

Tra i soci fondatori c’è Lorella Cuccarini, nonché la testimonial dell’Associazione.

Questa è una delle ragioni fondamentali che mi hanno spinta a dedicare il mio libro a Lorella Cuccarini. E’ un’artista completa: recita, balla, conduce, canta…ma è anche straordinaria come persona.

Ho sofferto molto nella mia vita e volevo condividere con i lettori i miei sentimenti. Ho voluto essere gentile con Lorella Cuccarini omaggiandole questa raccolta. Questo libro vuol essere anche un modo per riscattarmi.

Spesso si perdono di vista i veri valori come la famiglia, l’amicizia anche per banalità. Lo stress quotidiano ti porta a far perdere tutto ciò. Ma è vero che c’è anche tanta ipocrisia, invidia, falsità.

Sono legata alla lirica Non abbandonare il tuo migliore amico! Qui è affrontato il tema del maltrattamento e l’abbondano dei cani”

Alla domanda Sei titolare di una Web Agency: vuoi parlarci di questo progetto innovativo, Maria Cuono ha risposto – Maria Cuono Communication è legata al progetto Allinfo.it. Attraverso di esso ed i suoi portali di nuova generazione siamo impegnati sul fronte della innovazione tecnologica di processo in ambito artistico con attenzione all’arte intesa a 360°.
Svolgiamo attività di service giornalistico, di Management, di consulenza web, di supporto all’organizzazione di eventi. Possiamo anche mandare festivals o eventi live in streaming.? Ci avvaliamo più di una decennale esperienza nel settore della comunicazione e della Web Solution”.
“Si continuo ancora a scrivere. – ha aggiunto l’autrice – Progetti letterari futuri? Mai dire mai…

Ci sono delle novità in proposito. La Casa Editrice Opera Uno ha pubblicato in un’antologia un mio racconto dal titolo “L’intervista” dove descrivo una mia esperienza di vita con un’attrice conosciuta nel 2009. Non era uno dei soliti incontri nei teatri. Facemmo una chiacchierata davanti ad una tazzina di caffè in un bar. Poi diventammo amiche. Quest’antologia non è commerciale, ma è legata ad un concorso. Chi vincerà si aggiudicherà un ebook personale di poesie o di racconti. Votare è semplicissimo. Basta iscriversi alla newsletter di Opera Uno. Tutti i lettori riceveranno il file dell’antologia in pdf e potranno votare entro e non oltre il 15 novembre inviando un e-mail a Opera Uno sottolineandone l’interesse per il racconto scelto e il nome dell’autore. Es. L’intervista – Maria Cuono

Amo molto Paolo Crepet. Ha scritto tanto. Ho avuto molto di ascoltarlo al Settembre Culturale dove ha presentato uno dei suoi ultimi lavori “Impara ad essere felice.” Lo scrittore dimostra come educare alla felicità dovrebbe essere il compito primario di ogni adulto e di ogni insegnante. Così i bambini cresceranno più forti e meno ricattabili, e i ragazzi saranno più liberi”.Si è svolta la presentazione di Verso l’Orizzonte di Maria Cuono, il libro dedicato a Lorella Cuccarini presso la libreria l’ArgoLibro di Agropoli. Hanno partecipato Milena Esposito e Francesco Sicilia. Le liriche sono state declamate da Carmela Rizzo e Michele Calabrese.

“Sono giornalista pubblicista e conduttrice radiofonica. – ha dichiarato l’autrice – Ho collaborato con diverse testate cartacee e telematiche su tutto il territorio nazionale. Responsabile Comunicazione e Direttrice Responsabile di periodici mensili e del quotidiano nazionale di spettacolo “Allinfo Newspage Magazine”. Gestisco inoltre il progetto innovativo “Maria Cuono Communication – Web Agency”. Diversi gli eventi da me promossi sul web.

Ho conosciuto Lorella Cuccarini la sera del 20 dicembre 2002 alle prove di Uno di Noi, lo spettacolo abbinato alla Lotteria Italia da lei condotto insieme a Gianni Morandi e Paola Cortellesi.

Ho poi rivisto Lorella anche in altre occasioni.

Lorella Cuccarini ha fatto molto per 30 Ore per la vita, l’Associazione ha finora portato a termine più di 730 progetti concreti di assistenza, ricerca e prevenzione, che hanno aiutato e continuano ad aiutare migliaia di persone in tutta Italia e in molti paesi nel resto del mondo.

E’ riconosciuta come una grande manifestazione popolare di solidarietà e di lotta alle emergenze di carattere sociale e umanitario.

Tra i soci fondatori c’è Lorella Cuccarini, nonché la testimonial dell’Associazione.

Questa è una delle ragioni fondamentali che mi hanno spinta a dedicare il mio libro a Lorella Cuccarini. E’ un’artista completa: recita, balla, conduce, canta…ma è anche straordinaria come persona.

Ho sofferto molto nella mia vita e volevo condividere con i lettori i miei sentimenti. Ho voluto essere gentile con Lorella Cuccarini omaggiandole questa raccolta. Questo libro vuol essere anche un modo per riscattarmi.

Spesso si perdono di vista i veri valori come la famiglia, l’amicizia anche per banalità. Lo stress quotidiano ti porta a far perdere tutto ciò. Ma è vero che c’è anche tanta ipocrisia, invidia, falsità.

Sono legata alla lirica Non abbandonare il tuo migliore amico! Qui è affrontato il tema del maltrattamento e l’abbondano dei cani”

Alla domanda Sei titolare di una Web Agency: vuoi parlarci di questo progetto innovativo, Maria Cuono ha risposto – Maria Cuono Communication è legata al progetto Allinfo.it. Attraverso di esso ed i suoi portali di nuova generazione siamo impegnati sul fronte della innovazione tecnologica di processo in ambito artistico con attenzione all’arte intesa a 360°.
Svolgiamo attività di service giornalistico, di Management, di consulenza web, di supporto all’organizzazione di eventi. Possiamo anche mandare festivals o eventi live in streaming.? Ci avvaliamo più di una decennale esperienza nel settore della comunicazione e della Web Solution”.
“Si continuo ancora a scrivere. – ha aggiunto l’autrice – Progetti letterari futuri? Mai dire mai…

Ci sono delle novità in proposito. La Casa Editrice Opera Uno ha pubblicato in un’antologia un mio racconto dal titolo “L’intervista” dove descrivo una mia esperienza di vita con un’attrice conosciuta nel 2009. Non era uno dei soliti incontri nei teatri. Facemmo una chiacchierata davanti ad una tazzina di caffè in un bar. Poi diventammo amiche. Quest’antologia non è commerciale, ma è legata ad un concorso. Chi vincerà si aggiudicherà un ebook personale di poesie o di racconti. Votare è semplicissimo. Basta iscriversi alla newsletter di Opera Uno. Tutti i lettori riceveranno il file dell’antologia in pdf e potranno votare entro e non oltre il 15 novembre inviando un e-mail a Opera Uno sottolineandone l’interesse per il racconto scelto e il nome dell’autore. Es. L’intervista – Maria Cuono

Amo molto Paolo Crepet. Ha scritto tanto. Ho avuto molto di ascoltarlo al Settembre Culturale dove ha presentato uno dei suoi ultimi lavori “Impara ad essere felice.” Lo scrittore dimostra come educare alla felicità dovrebbe essere il compito primario di ogni adulto e di ogni insegnante. Così i bambini cresceranno più forti e meno ricattabili, e i ragazzi saranno più liberi”.