SALERNO,NIKY IL RAGAZZO CHE VIVE SULLA BARCA AGGREDITO PER STRADA, PER I 18 ANNI ANDARA’ IN AULA

0

Una notizia cattiva e una buona su Niki … Compleanno amaro per Niky Frascisco lo studente che vive in barca da anni per problemi di salute e che segue le lezioni a bordo della sua barca Walkyrie è stato aggredito da uno sconosciuto all’altezza del lungomare. Lo rivela il quotidiano Il Mattino oggi in edicola. Il giovane è stato aggredito ieri sera da un uomo in auto all’altezza del lungomare, dopo un battibecco avvenuto per questioni di precedenza in strada. Niky – si legge su Il Mattino.it – stava raggiungendo la zona orientale a bordo dei pattini quando avrebbe avuto un battibecco, per cause da accertare, con un automobilista. Rincorso in auto e costretto a fermarsi all’altezza di piazza della Concordia, l’individuo sceso dall’auto ha afferrato al collo il ragazzo, spingendolo a terra e procurandogli ferite a gambe e braccia. Niky stava andando ad una festa speciale che gli era stata dedicata dagli amici di classe in occasione del suo 18esimo compleanno

Era il 5 maggio del 2011 quando l’allora ministro dell’istruzione, Maria Stella Gelmini, firmò a Salerno, a bordo della barca galleggiante Walkirye, il protocollo che spalancava finalmente a Niky Frascisco le porte del liceo scientifico Severi.Da allora il ragazzo ha seguito le lezioni dei suoi prof a distanza, costantemente collegato con compagni e amici. Anni di affetto in lontananza. Anni di crescita per il giovane skipper, affetto da una grave forma d’asma che lo ha costretto a separarsi dalla terra ferma. Lontano da un’aula tradizionale e dai banchi, ma vicino, anzi vicinissimo, all’affetto dei suoi compagni del Severi che stasera gli riserveranno un grande e caloroso applauso in occasione dei festeggiamenti per il suo 18esimo compleanno.

Una notizia cattiva e una buona su Niki … Compleanno amaro per Niky Frascisco lo studente che vive in barca da anni per problemi di salute e che segue le lezioni a bordo della sua barca Walkyrie è stato aggredito da uno sconosciuto all’altezza del lungomare. Lo rivela il quotidiano Il Mattino oggi in edicola. Il giovane è stato aggredito ieri sera da un uomo in auto all’altezza del lungomare, dopo un battibecco avvenuto per questioni di precedenza in strada. Niky – si legge su Il Mattino.it – stava raggiungendo la zona orientale a bordo dei pattini quando avrebbe avuto un battibecco, per cause da accertare, con un automobilista. Rincorso in auto e costretto a fermarsi all’altezza di piazza della Concordia, l’individuo sceso dall’auto ha afferrato al collo il ragazzo, spingendolo a terra e procurandogli ferite a gambe e braccia. Niky stava andando ad una festa speciale che gli era stata dedicata dagli amici di classe in occasione del suo 18esimo compleanno

Era il 5 maggio del 2011 quando l’allora ministro dell’istruzione, Maria Stella Gelmini, firmò a Salerno, a bordo della barca galleggiante Walkirye, il protocollo che spalancava finalmente a Niky Frascisco le porte del liceo scientifico Severi.Da allora il ragazzo ha seguito le lezioni dei suoi prof a distanza, costantemente collegato con compagni e amici. Anni di affetto in lontananza. Anni di crescita per il giovane skipper, affetto da una grave forma d’asma che lo ha costretto a separarsi dalla terra ferma. Lontano da un’aula tradizionale e dai banchi, ma vicino, anzi vicinissimo, all’affetto dei suoi compagni del Severi che stasera gli riserveranno un grande e caloroso applauso in occasione dei festeggiamenti per il suo 18esimo compleanno.

Lascia una risposta