“L’uomo che piantava gli alberi” con Claudio d’Esposito al “Meta Film Festival”

0

Serata indimenticabile quella di questa sera al MFF “Meta Film Festival”… Forum sull’ambiente con Claudio d’Esposito nella doppia veste di attivista del WWF Penisola sorrentina e di cartoonist….e proiezione del poetico film d’animazione vincitore dell’Oscar “L’uomo che piantava gli alberi”…Claudio – salutato come “l’uomo che piantava gli alberi in penisola sorrentina” – ha regalato al pubblico una magistrale ed appassionata lezione-testimonianza , un grido d’allarme ma anche un messaggio di speranza…”Se ognuno di noi in penisola sorrentina pianta o contribuisce a piantare nella sua vita almeno un albero avremo 70 mila alberi, contribuiremo a salvare la nostra terra come il protagonista del film di stasera…”….Dietro a questa insolita storia positiva, persino ingenua, si cela invece un messaggio profondo. Capace di propagarsi nell’animo e nella cultura umana come le radici, i rami, le foglie e i frutti dell’albero sul terreno circostante. È un messaggio di riconciliazione dell’uomo con madre natura, è un messaggio di rinascita della foresta e della vita là dove erano state incoscientemente
annientate….Serata indimenticabile quella di questa sera al MFF “Meta Film Festival”… Forum sull’ambiente con Claudio d’Esposito nella doppia veste di attivista del WWF Penisola sorrentina e di cartoonist….e proiezione del poetico film d’animazione vincitore dell’Oscar “L’uomo che piantava gli alberi”…Claudio – salutato come “l’uomo che piantava gli alberi in penisola sorrentina” – ha regalato al pubblico una magistrale ed appassionata lezione-testimonianza , un grido d’allarme ma anche un messaggio di speranza…”Se ognuno di noi in penisola sorrentina pianta o contribuisce a piantare nella sua vita almeno un albero avremo 70 mila alberi, contribuiremo a salvare la nostra terra come il protagonista del film di stasera…”….Dietro a questa insolita storia positiva, persino ingenua, si cela invece un messaggio profondo. Capace di propagarsi nell’animo e nella cultura umana come le radici, i rami, le foglie e i frutti dell’albero sul terreno circostante. È un messaggio di riconciliazione dell’uomo con madre natura, è un messaggio di rinascita della foresta e della vita là dove erano state incoscientemente
annientate….