“Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”: finissage per la prima tappa al Borgo di Riardo

0

Si chiude domenica 19 ottobre, a partire dalle 18,00, la prima tappa del progetto dedicato alla valorizzazione dell’arte e dei luoghi storici della provincia di Caserta.

Si chiude con un ricco programma di eventi la prima tappa del progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro” creato dall’Associazione Arteggiando, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Caserta e in partenariato con il Comune di Caserta; l’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi di Caserta e l’EPT Caserta. Curatrice dell’evento è l’Arch. Giovanna D’Amodio, presidente dell’Associazione Arteggiando. La suggestiva cornice del Borgo di Riardo è stata la location scelta per il primo appuntamento dell’evento itinerante che nell’arco di circa nove mesi, si propone di portare all’attenzione di un vasto pubblico dimore baronali e antichi castelli, presenti sul territorio provinciale e recuperati recentemente con lo sforzo di privati, di amministratori locali della Regione Campania e del Ministero dei Beni Culturali, con interventi di restauro e conservazione architettonica. Attraverso una ricca e varia esposizione di opere d’arte, alcuni luoghi simbolo della provincia di Caserta ripropongono al pubblico i loro fasti, aprendo le porte e rivelando la loro storia. Si intende così vivificare la memoria e le testimonianze del passato di questa terra ricca di fascino, attraverso un’analisi del contesto ambientale e dello sviluppo sociale, realizzando un viaggio tra realtà e memorie. La prima esposizione si concluderà questa domenica, 19 ottobre, lasciando il Borgo di Riardo per il Castello di Casapozzano ad Orta di Atella, dove le opere d’arte saranno selezionate esposte dal 30 novembre al 28 dicembre 2014. Il finissage comincerà alle ore 18.30 con la proiezione del cortometraggio d’autore del giovanissimo regista del DAMS di Roma Gianluca Conca, recente vincitore di una sezione del Miami Web Festival, Florida – U.S.A. La musica finale, inedita a livello mondiale, è stata composta dall’americana Ruth Renwick Smart, ed eseguita dalla musicologa Rita Nuti. Si prosegue alle ore 19.00 con il convegno organizzato dalla Coldiretti sede di Vairano, da Slow Food condotta Volturno e dal Consorzio delle Pro Loco Altocasertano. su prodotti tipici locali, nello specifico; “Tartufo”. A seguire degustazione degli stessi prodotti, organizzate dalle Pro Loco Altocasertano. Alle 20.00 gran finale con il concerto dei “Bottari”. Un grande momento di cultura e spettacolo, dunque, dedicato al mondo dell’arte e dei beni storico-culturali del nostro territorio.Si chiude domenica 19 ottobre, a partire dalle 18,00, la prima tappa del progetto dedicato alla valorizzazione dell’arte e dei luoghi storici della provincia di Caserta.

Si chiude con un ricco programma di eventi la prima tappa del progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro” creato dall’Associazione Arteggiando, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Caserta e in partenariato con il Comune di Caserta; l’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi di Caserta e l’EPT Caserta. Curatrice dell’evento è l’Arch. Giovanna D’Amodio, presidente dell’Associazione Arteggiando. La suggestiva cornice del Borgo di Riardo è stata la location scelta per il primo appuntamento dell’evento itinerante che nell’arco di circa nove mesi, si propone di portare all’attenzione di un vasto pubblico dimore baronali e antichi castelli, presenti sul territorio provinciale e recuperati recentemente con lo sforzo di privati, di amministratori locali della Regione Campania e del Ministero dei Beni Culturali, con interventi di restauro e conservazione architettonica. Attraverso una ricca e varia esposizione di opere d’arte, alcuni luoghi simbolo della provincia di Caserta ripropongono al pubblico i loro fasti, aprendo le porte e rivelando la loro storia. Si intende così vivificare la memoria e le testimonianze del passato di questa terra ricca di fascino, attraverso un’analisi del contesto ambientale e dello sviluppo sociale, realizzando un viaggio tra realtà e memorie. La prima esposizione si concluderà questa domenica, 19 ottobre, lasciando il Borgo di Riardo per il Castello di Casapozzano ad Orta di Atella, dove le opere d’arte saranno selezionate esposte dal 30 novembre al 28 dicembre 2014. Il finissage comincerà alle ore 18.30 con la proiezione del cortometraggio d’autore del giovanissimo regista del DAMS di Roma Gianluca Conca, recente vincitore di una sezione del Miami Web Festival, Florida – U.S.A. La musica finale, inedita a livello mondiale, è stata composta dall’americana Ruth Renwick Smart, ed eseguita dalla musicologa Rita Nuti. Si prosegue alle ore 19.00 con il convegno organizzato dalla Coldiretti sede di Vairano, da Slow Food condotta Volturno e dal Consorzio delle Pro Loco Altocasertano. su prodotti tipici locali, nello specifico; “Tartufo”. A seguire degustazione degli stessi prodotti, organizzate dalle Pro Loco Altocasertano. Alle 20.00 gran finale con il concerto dei “Bottari”. Un grande momento di cultura e spettacolo, dunque, dedicato al mondo dell’arte e dei beni storico-culturali del nostro territorio.