Vico Equense palpeggiò il sedere ad una donna a Sabaudia, a processo 25enne

0

E’ costato caro lo sfizio di palpare il didietro ad una cinqueantenne ad A.S. 25enne, originario di Vico Equense, mentre era in vacanza a Sabaudia. A metà agosto vide  rincasare una donna 51enne, molto affascinante, che aveva appena terminato il lavoro. Il ragazzo provò a conquistarla con qualche complimento, ma la signora non gli diede attenzione. Prima di desistere il giovane toccò il sedere della donna, che spaventata cominciò ad urlare. Intervenne un uomo, che allertato dalle urla, tentò di allontanare il giovane di Vico. Ne nacque una discussione culminata con una minaccia da parte del ragazzo: “Ti investo con la macchina”. Quella palpata costerà cara al ragazzo. La donna il giorno dopo denunciò il giovane, raccontando l’episodio ai carabinieri. Il 25enne dovrà comparire dinanzi ai giudici il prossimo 21 aprile con l’accusa di violenza sessuale e minacce.

E' costato caro lo sfizio di palpare il didietro ad una cinqueantenne ad A.S. 25enne, originario di Vico Equense, mentre era in vacanza a Sabaudia. A metà agosto vide  rincasare una donna 51enne, molto affascinante, che aveva appena terminato il lavoro. Il ragazzo provò a conquistarla con qualche complimento, ma la signora non gli diede attenzione. Prima di desistere il giovane toccò il sedere della donna, che spaventata cominciò ad urlare. Intervenne un uomo, che allertato dalle urla, tentò di allontanare il giovane di Vico. Ne nacque una discussione culminata con una minaccia da parte del ragazzo: “Ti investo con la macchina”. Quella palpata costerà cara al ragazzo. La donna il giorno dopo denunciò il giovane, raccontando l’episodio ai carabinieri. Il 25enne dovrà comparire dinanzi ai giudici il prossimo 21 aprile con l’accusa di violenza sessuale e minacce.