Amalfi. Intervento di Bruscaglin: “Maldestro tentativo di Pisacane sul Bilancio, Marini va apprezzato”

0

Amalfi. E’ bagarre dopo l’ultimo infuocato consiglio comunale che ha visto l’avvocato Pisacane passare come indipendente e lasciare la carica di capogruppo e la battaglia di parte della maggioranza che vuole la testa dell’ingegner Marini, considerato vicino all’ex sindaco De Luca e accusato di non aver realizzato alcuni progetti voluti da parte di essa (pare Milano, Spada, oltre allo stesso Pisacane). Ma l’amministrazione non è univoca sul punto e appare spaccata, anche se Del Pizzo non si esprime. Al proposito dalla stessa maggioranza interviene l’assessore Eduardo Bruscaglin con un fax inviato dal Comune di Amalfi (perchè internet non funzionava) e che solo ora siamo riusciti a trascrivere. “Dissento fermamente dall’ex capogruppo della maggioranza del comune di Amalfi, consigliere Gennaro Pisacane, che ha posto in essere un maldestro tentativo (di fatto fallito) di non far votare l’approvazine del bilancio di previsione dell’anno scorso. Dissento con altrettanta fermezza dal gratuito apprezzamento del Pisacane che ha ritenuto l’ignegner Aristide Marini, responsabile da oltre 15 anni dell’UTC area LLPP del nostro Comune “inutile, anzi dannoso”. In merito sento il dovere, sia come amministratore in carica della giunta Del Pizzo sia a titolo personale come Eduardo Bruscaglin, di esprimere i più ampi apprezzamenti per l’operato che l’ing. Marini ha svolto in particolare per i lavori e le opere pubbliche, tutte ultimate e perfettamente funzionanti nella città di Amalfi nonchè per tutte quelle altre che, allo stato, sono in itinere, e il cui importo assomma a circa 20 milioni di euro. Ho avuto il piacere e la viva soddisfazione di conoscere professionalmente l’ing. Marini dal maggio 2006, quale assessore ai LLPP, ed ho, in questi otto anni, potuto verificare sul campo il modo con cui questo tecnico persegue, in termini di efficienza ed efficacia, il solo ed unico obiettivo di tutelare i diritti e gli interessi del Comune con quell’esperienza, professionalità e pragmatismo che lo caratterizzano”. 

Amalfi. E' bagarre dopo l'ultimo infuocato consiglio comunale che ha visto l'avvocato Pisacane passare come indipendente e lasciare la carica di capogruppo e la battaglia di parte della maggioranza che vuole la testa dell'ingegner Marini, considerato vicino all'ex sindaco De Luca e accusato di non aver realizzato alcuni progetti voluti da parte di essa (pare Milano, Spada, oltre allo stesso Pisacane). Ma l'amministrazione non è univoca sul punto e appare spaccata, anche se Del Pizzo non si esprime. Al proposito dalla stessa maggioranza interviene l'assessore Eduardo Bruscaglin con un fax inviato dal Comune di Amalfi (perchè internet non funzionava) e che solo ora siamo riusciti a trascrivere. "Dissento fermamente dall'ex capogruppo della maggioranza del comune di Amalfi, consigliere Gennaro Pisacane, che ha posto in essere un maldestro tentativo (di fatto fallito) di non far votare l'approvazine del bilancio di previsione dell'anno scorso. Dissento con altrettanta fermezza dal gratuito apprezzamento del Pisacane che ha ritenuto l'ignegner Aristide Marini, responsabile da oltre 15 anni dell'UTC area LLPP del nostro Comune "inutile, anzi dannoso". In merito sento il dovere, sia come amministratore in carica della giunta Del Pizzo sia a titolo personale come Eduardo Bruscaglin, di esprimere i più ampi apprezzamenti per l'operato che l'ing. Marini ha svolto in particolare per i lavori e le opere pubbliche, tutte ultimate e perfettamente funzionanti nella città di Amalfi nonchè per tutte quelle altre che, allo stato, sono in itinere, e il cui importo assomma a circa 20 milioni di euro. Ho avuto il piacere e la viva soddisfazione di conoscere professionalmente l'ing. Marini dal maggio 2006, quale assessore ai LLPP, ed ho, in questi otto anni, potuto verificare sul campo il modo con cui questo tecnico persegue, in termini di efficienza ed efficacia, il solo ed unico obiettivo di tutelare i diritti e gli interessi del Comune con quell'esperienza, professionalità e pragmatismo che lo caratterizzano".