Accoltellato L’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio

0

L’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio è stato accoltellato da uno sconosciuto nel tardo pomeriggio, in via Roma. L’episodio si è verificato intorno alle 19. D’Alessio era in compagnia di altre persone quando gli si è avvicinato da due uomini in scooter. Uno dei due è sceso dal motociclo e ha sferrato il fendente. Poi si è dileguato. D’Alessio, avvocato, ha riportato diverse ferite. Trasportato inizialmente alla clinica Maria Rosaria è stato poi trasferito all’Ospedale Cardarelli di Napoli. INDAGINI – Nel giro di un paio d’ore le forze dell’ordine hanno individuato e fermato un uomo. Si tratta di un disoccupato 45enne, M.L. conoscente e aiutante dell’avvocato pompeiano, che lo ha aiutato spesso a trovare un’occupazione, anche se sempre in forma precaria. Il feritore sarebbe stato fermato dal cameriere di un ristorante. Sembra che l’uomo attendesse da tempo un’assunzione definitiva al Comune di Pompei. SFIORATO IL POLMONE – Una delle coltellate subite da D’Alessio avrebbe sfiorato la pleura del polmone destro. DUE VOLTE SINDACO – D’Alessio è stato sindaco di Pompei per due consiliature. È stato sfiduciato pochi mesi prima della fine della seconda. Recentemente era anche arrivata per lui la richiesta di condanna da parte della procura di Torre Annunziata. Per lui e per la sua intera giunta le accuse erano state di abuso d’ufficio e truffa aggravata, mosse dalla pm Rossella Annunziata che, davanti al collegio giudicante della seconda sezione penale del tribunale oplontino (presidente Maria Rosaria Aufieri), aveva chiesto la condanna a un anno e 8 mesi di reclusione per D’Alessio.

L’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio è stato accoltellato da uno sconosciuto nel tardo pomeriggio, in via Roma. L’episodio si è verificato intorno alle 19. D’Alessio era in compagnia di altre persone quando gli si è avvicinato da due uomini in scooter. Uno dei due è sceso dal motociclo e ha sferrato il fendente. Poi si è dileguato. D’Alessio, avvocato, ha riportato diverse ferite. Trasportato inizialmente alla clinica Maria Rosaria è stato poi trasferito all’Ospedale Cardarelli di Napoli. INDAGINI – Nel giro di un paio d’ore le forze dell’ordine hanno individuato e fermato un uomo. Si tratta di un disoccupato 45enne, M.L. conoscente e aiutante dell’avvocato pompeiano, che lo ha aiutato spesso a trovare un’occupazione, anche se sempre in forma precaria. Il feritore sarebbe stato fermato dal cameriere di un ristorante. Sembra che l’uomo attendesse da tempo un’assunzione definitiva al Comune di Pompei. SFIORATO IL POLMONE – Una delle coltellate subite da D’Alessio avrebbe sfiorato la pleura del polmone destro. DUE VOLTE SINDACO – D’Alessio è stato sindaco di Pompei per due consiliature. È stato sfiduciato pochi mesi prima della fine della seconda. Recentemente era anche arrivata per lui la richiesta di condanna da parte della procura di Torre Annunziata. Per lui e per la sua intera giunta le accuse erano state di abuso d’ufficio e truffa aggravata, mosse dalla pm Rossella Annunziata che, davanti al collegio giudicante della seconda sezione penale del tribunale oplontino (presidente Maria Rosaria Aufieri), aveva chiesto la condanna a un anno e 8 mesi di reclusione per D’Alessio.