Al Marte a Cava de’ Tirreni il 10 ottobre “I segreti del club Bildberg” di Vito Bruschini

0

Il 10 ottobre, alle 18.30, presso la mediateca Marte di Cava de’ Tirreni l’associazione giornalisti Cava – Costa d’Amalfi “L. Barone” ospiterà Vito Bruschini  con la sua ultima opera, I segreti del Club di Bildeberg edito dalla Newton Compton.  Intervisterà l’ospite Patrizia Reso, membro del Direttivo.

Vito Bruschini, giornalista, regista, documentarista, scrittore, ha intrecciato una trama romanzesca su un recente fatto di cronaca, molto avvincente.  Attraverso rocamboleschi e veritieri percorsi, una funzionaria dell’Unione Europea arriva a scontrarsi con i poteri forti finanziari che governano il mondo. Pochi uomini, tra i più potenti industriali banchieri politici giornalisti, decidono le sorti di popolazioni numerose e povere.

Bruschini, non nuovo a questi romanzi-verità, affronta questa volta un tema molto sensibile, che in pochi mesi ha esaurito la prima edizione e viaggia in territori lontani, tradotto in sette lingue, come altre sue opere precedenti.

Dal fotogramma alla carta stampata il percorso professionale di Vito Bruschini. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti per i suoi lavori, va ricordato anche il premio della giuria del Giffoni Film Festival già nel lontano 1977, con il film Zanna Bianca e il grande Kid.

Tra i numerosi documentari prodotti per la Rai ed altre società, occupa un posto di rilievo la Storia degli Italiani, dal 1900 al 2000, di cui ha curato montaggio, regia e testi, insieme a Giorgio Bocca. Mentre nella produzione video didattica, occupa una posizione di primo piano il documentario storico che rievoca il bombardamento del quartiere San Lorenzo di Roma, “Sotto una pioggia di bombe”.  

Magrina Di Mauro

Il 10 ottobre, alle 18.30, presso la mediateca Marte di Cava de’ Tirreni l’associazione giornalisti Cava – Costa d’Amalfi “L. Barone” ospiterà Vito Bruschini  con la sua ultima opera, I segreti del Club di Bildeberg edito dalla Newton Compton.  Intervisterà l'ospite Patrizia Reso, membro del Direttivo.

Vito Bruschini, giornalista, regista, documentarista, scrittore, ha intrecciato una trama romanzesca su un recente fatto di cronaca, molto avvincente.  Attraverso rocamboleschi e veritieri percorsi, una funzionaria dell’Unione Europea arriva a scontrarsi con i poteri forti finanziari che governano il mondo. Pochi uomini, tra i più potenti industriali banchieri politici giornalisti, decidono le sorti di popolazioni numerose e povere.

Bruschini, non nuovo a questi romanzi-verità, affronta questa volta un tema molto sensibile, che in pochi mesi ha esaurito la prima edizione e viaggia in territori lontani, tradotto in sette lingue, come altre sue opere precedenti.

Dal fotogramma alla carta stampata il percorso professionale di Vito Bruschini. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti per i suoi lavori, va ricordato anche il premio della giuria del Giffoni Film Festival già nel lontano 1977, con il film Zanna Bianca e il grande Kid.

Tra i numerosi documentari prodotti per la Rai ed altre società, occupa un posto di rilievo la Storia degli Italiani, dal 1900 al 2000, di cui ha curato montaggio, regia e testi, insieme a Giorgio Bocca. Mentre nella produzione video didattica, occupa una posizione di primo piano il documentario storico che rievoca il bombardamento del quartiere San Lorenzo di Roma, “Sotto una pioggia di bombe”.  

Magrina Di Mauro