Europa League. Zuniga, Albiol e Jorginho assenti a Bratislava

0

Ieri giornata di duro lavoro a Castelvolturno, con lo Slovan nel mirino: prove di tattica ed esercitazioni di attacco contro difesa. Questa mattina il Napoli partirà per Bratislava, seconda tappa del cammino in Europa League dopo la vittoria nel match di esordio contro lo Sparta Praga. Rifinitura in serata allo stadio «Pasienky», fischierà il croato Stramonja. Tre azzurri sono rimasti a casa: si tratta di Zuniga e Jorginho che hanno svolto lavoro differenziato per via di un leggero risentimento muscolare. E di Albiol, al quale è stato concesso un turno di riposo: lo spagnolo ha bisogno di tirare il fiato dopo un avvio di stagione intenso ma con prestazioni spesso insufficienti. Ci sarà ovviamente turnover visto che 72 ore dopo gli azzurri saranno di nuovo in campo, al San Paolo contro il Torino. Dovrebbero rientrare Maggio e Ghoulam, cambierà la coppia centrale in difesa: non è da escludere che sia Britos ad affiancare Koulibaly. Novità nella fascia mediana. Gargano, inamovibile nelle ultime quattro sfide, andrà in panchina: Inler e Lopez i candidati a ricoprire il ruolo di frangiflutti dinanzi alla difesa. Mertens in campo dall’inizio è quasi una certezza, forse per Callejon, confermato Insigne. Titolare sarà anche capitan Hamsik, al quale Benitez non vorrà togliere la gioia di giocare dinanzi al pubblico di casa. Probabile Duvan centravanti dal primo minuto, con Higuain in panchina. (Il Mattino)

Ieri giornata di duro lavoro a Castelvolturno, con lo Slovan nel mirino: prove di tattica ed esercitazioni di attacco contro difesa. Questa mattina il Napoli partirà per Bratislava, seconda tappa del cammino in Europa League dopo la vittoria nel match di esordio contro lo Sparta Praga. Rifinitura in serata allo stadio «Pasienky», fischierà il croato Stramonja. Tre azzurri sono rimasti a casa: si tratta di Zuniga e Jorginho che hanno svolto lavoro differenziato per via di un leggero risentimento muscolare. E di Albiol, al quale è stato concesso un turno di riposo: lo spagnolo ha bisogno di tirare il fiato dopo un avvio di stagione intenso ma con prestazioni spesso insufficienti. Ci sarà ovviamente turnover visto che 72 ore dopo gli azzurri saranno di nuovo in campo, al San Paolo contro il Torino. Dovrebbero rientrare Maggio e Ghoulam, cambierà la coppia centrale in difesa: non è da escludere che sia Britos ad affiancare Koulibaly. Novità nella fascia mediana. Gargano, inamovibile nelle ultime quattro sfide, andrà in panchina: Inler e Lopez i candidati a ricoprire il ruolo di frangiflutti dinanzi alla difesa. Mertens in campo dall’inizio è quasi una certezza, forse per Callejon, confermato Insigne. Titolare sarà anche capitan Hamsik, al quale Benitez non vorrà togliere la gioia di giocare dinanzi al pubblico di casa. Probabile Duvan centravanti dal primo minuto, con Higuain in panchina. (Il Mattino)