Al Borgo di Riardo il primo appuntamento con “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”

0

Sabato 4 ottobre, alle ore 17,30, comincia il progetto dedicato alla valorizzazione dell’arte e dei luoghi storici della provincia di Caserta.

Al via il primo vernissage tra quelli previsti dal progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro” creato dall’Associazione Arteggiando, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Caserta e in partenariato con il Comune di Caserta; l’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi di Caserta e l’EPT Caserta. Curatrice dell’evento è l’Arch. Giovanna D’Amodio, presidente dell’Associazione Arteggiando. L’evento si terrà presso il Borgo di Riardo, dal 4 ottobre (inaugurazione alle ore 17,30) al 19 ottobre 2014, e sarà l’inizio di un percorso che, nell’arco di circa nove mesi, si propone di portare all’attenzione di un vasto pubblico dimore baronali e antichi castelli, presenti sul territorio provinciale e recuperati recentemente con lo sforzo di privati, di amministratori locali della Regione Campania e del Ministero dei Beni Culturali, con interventi di restauro e conservazione architettonica. Il percorso di eventi previsto dal progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”, è finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea e alla valorizzazione del patrimonio architettonico della città di Caserta e della provincia con esposizioni pittoriche al loro interno. Da questi antichi edifici ricchi di fascino e storia, si è tratto spunto per il tema della rassegna, la quale intende vivificare la memoria e le testimonianze del passato di questa terra ricca di storia, attraverso un’analisi del contesto ambientale e dello sviluppo sociale, realizzando un viaggio tra realtà e memorie. Al progetto hanno aderito diversi storici dell’arte i cui contributi saranno poi riportati nel catalogo assieme alle recensioni delle opere a cura del Dott. Edoardo Panetta. L’apertura dell’itinerario artistico sarà presentata dal critico d’arte Prof. Carlo Roberto Sciascia. Dopo il Borgo di riardo, la rassegna toccherà i seguenti luoghi:

1) Castello di Casapozzano – Orta di Atella ( 30 novembre / 28 dicembre 2014 )

2) Museo Campano – Capua (1 febbraio / 6 marzo 2015 )

3) Museo di Calatia – Maddaloni ( 8marzo / 22 marzo 2015 )

4) Complesso Monumentale di San Leucio – San Leucio ( 24 maggio / 2 giugno 2015 )

Durante tutto il periodo della mostra, avranno luogo eventi culturali, concerti, degustazioni e convegni. Tra gli eventi previsti si terranno tre tavole rotonde, a cura dell’associazione internazionale Slow Food, dedicate alle eccellenze locali quali: la mela annurca, le pesche, le nocciole, l’olio, il lupino. A tali conferenze saranno abbinate degustazioni a cura delle pro loco dei comuni dell’alto casertano e laboratori didattici per i bambini.

Il programma delle iniziative associate sarà pubblicato sul sito dell’Associazione (www.associazionearteggiando.it).

Espongono nell’ambito del progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”:

Alessandra Carloni, Alfredo Avagliano, Alfio Zarbano, Angelo Pellegrino, Anna Scopetta, Armando Trenti, Arturo Casanova, Aurora Baiano, Battista Marello, Carlo De Lucia , Carmen Garofalo, Carmen Pomella, Ciro Cioffi, Claudio Meli, Elena Palladino, Ennio Montariello, Enzo Elefante , Ernesto Massimo Sossi , Ester Chianese, Evan De Vilde, Fabio Baccigalupi, Gaetano Sica, Gennaro Di Giovannantonio , Giovanni Tariello , Gisela Robert , Giulia Nardone , Giuseppe Di Ganci, Kristina Milakovic, Livio Marino, Luca Dall’Olio, Luciano Campitelli, Mafonso , Maria Bellucci, Maria Comparone, Massimo Pozza, Maurizio Rossetti, Michele Auletta, Natallia Piatrova Gillo, Pascal, Peppe Ferraro, Peppe Gargiulo , Pierfelice Trapassi, Riccardo Dalisi, Rosa Perugino, Silvia Rea , Stefania Chiaravalle, Vincenzo Piatto.Sabato 4 ottobre, alle ore 17,30, comincia il progetto dedicato alla valorizzazione dell’arte e dei luoghi storici della provincia di Caserta.

Al via il primo vernissage tra quelli previsti dal progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro” creato dall’Associazione Arteggiando, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Caserta e in partenariato con il Comune di Caserta; l’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi di Caserta e l’EPT Caserta. Curatrice dell’evento è l’Arch. Giovanna D’Amodio, presidente dell’Associazione Arteggiando. L’evento si terrà presso il Borgo di Riardo, dal 4 ottobre (inaugurazione alle ore 17,30) al 19 ottobre 2014, e sarà l’inizio di un percorso che, nell’arco di circa nove mesi, si propone di portare all’attenzione di un vasto pubblico dimore baronali e antichi castelli, presenti sul territorio provinciale e recuperati recentemente con lo sforzo di privati, di amministratori locali della Regione Campania e del Ministero dei Beni Culturali, con interventi di restauro e conservazione architettonica. Il percorso di eventi previsto dal progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”, è finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea e alla valorizzazione del patrimonio architettonico della città di Caserta e della provincia con esposizioni pittoriche al loro interno. Da questi antichi edifici ricchi di fascino e storia, si è tratto spunto per il tema della rassegna, la quale intende vivificare la memoria e le testimonianze del passato di questa terra ricca di storia, attraverso un’analisi del contesto ambientale e dello sviluppo sociale, realizzando un viaggio tra realtà e memorie. Al progetto hanno aderito diversi storici dell’arte i cui contributi saranno poi riportati nel catalogo assieme alle recensioni delle opere a cura del Dott. Edoardo Panetta. L’apertura dell’itinerario artistico sarà presentata dal critico d’arte Prof. Carlo Roberto Sciascia. Dopo il Borgo di riardo, la rassegna toccherà i seguenti luoghi:

1) Castello di Casapozzano – Orta di Atella ( 30 novembre / 28 dicembre 2014 )

2) Museo Campano – Capua (1 febbraio / 6 marzo 2015 )

3) Museo di Calatia – Maddaloni ( 8marzo / 22 marzo 2015 )

4) Complesso Monumentale di San Leucio – San Leucio ( 24 maggio / 2 giugno 2015 )

Durante tutto il periodo della mostra, avranno luogo eventi culturali, concerti, degustazioni e convegni. Tra gli eventi previsti si terranno tre tavole rotonde, a cura dell’associazione internazionale Slow Food, dedicate alle eccellenze locali quali: la mela annurca, le pesche, le nocciole, l’olio, il lupino. A tali conferenze saranno abbinate degustazioni a cura delle pro loco dei comuni dell’alto casertano e laboratori didattici per i bambini.

Il programma delle iniziative associate sarà pubblicato sul sito dell’Associazione (www.associazionearteggiando.it).

Espongono nell’ambito del progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”:

Alessandra Carloni, Alfredo Avagliano, Alfio Zarbano, Angelo Pellegrino, Anna Scopetta, Armando Trenti, Arturo Casanova, Aurora Baiano, Battista Marello, Carlo De Lucia , Carmen Garofalo, Carmen Pomella, Ciro Cioffi, Claudio Meli, Elena Palladino, Ennio Montariello, Enzo Elefante , Ernesto Massimo Sossi , Ester Chianese, Evan De Vilde, Fabio Baccigalupi, Gaetano Sica, Gennaro Di Giovannantonio , Giovanni Tariello , Gisela Robert , Giulia Nardone , Giuseppe Di Ganci, Kristina Milakovic, Livio Marino, Luca Dall’Olio, Luciano Campitelli, Mafonso , Maria Bellucci, Maria Comparone, Massimo Pozza, Maurizio Rossetti, Michele Auletta, Natallia Piatrova Gillo, Pascal, Peppe Ferraro, Peppe Gargiulo , Pierfelice Trapassi, Riccardo Dalisi, Rosa Perugino, Silvia Rea , Stefania Chiaravalle, Vincenzo Piatto.