Vico Equense (NA). Piazza Mercato e Complesso SS. Trinità e Paradiso. Mostra di Giovanni Ferrenti.

0

GIOVANNI FERRENTI
‘APEIRON: L’INFINITO E LA BARRIERA
(a cura di Annamaria Santarpia)
1°-31 ottobre 2014
Presso PIAZZA MERCATO E COMPLESSO SS. TRINITA’ E PARADISO
CITTA’ DI VICO EQUENSE

Programma
mercoledì 1° ottobre 2014 ore 17.00  Inaugurazione della Mostra con la presenza della prof.ssa Clementina Gily Reda (Università degli Studi Federico II), critici d’arte come: Rosario Pinto, Sergio Zazzera, Umberto Celentano (direttore del Museo Mineralogico). Interverranno inoltre il sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque e Giuseppe Ferraro, Assessore alla  cultura, il sindaco di Furore prof. Raffaele Ferraioli, prof. Vincenzo Esposito, presidente della Pro-Loco di Vico Equense, collezionisti, varie istituzioni politiche, artisti modera l’arch. Antonella Cascone, ci sarà inoltre una proiezioni con buffet.

giovedì 2 ottobre 2014  ore 9.30 apertura al pubblico, proiezione con visita guidata
venerdì  3 ottobre
sabato 4 ottobre h. 10.00 DIVERSA MENTE:  C. Gily Reda, Franco Lista e Massimo Iiritano: Collingwood e la “filosofia” di John Ruskin, presentazione della prima traduzione di un classico del novecento.
domenica 5 ottobre
lunedì 6 ottobre  Laboratorio “Cartapestando” Scuola  Scarlatti dalle 9-11 e dalle 11.15 alle 13.30 ( 2 classi)
martedì  7 ottobre Laboratorio “Cartapestando” Scuola  Scarlatti dalle 9-11 e dalle 11.15 alle 13.30 ( 2 classi)
mercoledì 8 ottobre ore 10.00-1300 –  Visita – laboratorio per la scuola dell’infanzia e primo ciclo della primaria: avvicinare i bambini all’arte contemporanea. Il progetto didattico è realizzato dalla prof. Annamaria Santarpia insieme a  Giovanni Ferrenti che con la sua poliedrica attività artistica cerca di trasmetterci le sue ricerche verso l’Apeiron. Si compone di due sezioni parallele: la prima ha l’obiettivo di far conoscere e ri-conoscere le figure geometriche (quadrato, rettangolo, triangolo e cerchio forme finite e definite), al fine di apprendere le possibilità creative insite in tali forme, sull’esempio dell’arte astratta; la seconda sezione ha la finalità di offrire al bambino un primo approccio alla scuola contemporanea attraverso il Nastro di M?bius,  una delle figure più straordinarie e sorprendenti del mondo matematico, dalle mille imprevedibili trasformazioni e applicazioni, tanto da affascinare anche l’artista Ferrenti che supera il nastro e va verso l’infinito. Il progetto prevede una visita guidata alla mostra ed un‘attività laboratoriale, in cui bambini potranno dare sfogo alla loro creatività con l’utilizzo di colori a tempera su fogli lucidi per evidenziare le diverse sfumature del colore, seguendo le regole di Ferrenti infine saranno proiettate le loro immagini cercando di semplificare la procedura dei cromogrammi.  (Da concordare con le scuole )

giovedì 9 ottobre Laboratorio “Cartapestando” Scuola  Scarlatti dalle 9-11 e dalle 11.15 alle 13.30 ( 2 classi)
venerdì 10 ottobre
sabato 11 ottobre 9.00- 20.00  “Ogni punto dell’infinito è il centro dell’infinito”. (G. Bruno) AMACI: X Giornata del  Contemporaneo, Conferenza ore 10. 00 Presentazione del libro “La Didattica della Bellezza. Dallo specchio allo schermo” (Rubbettino, 2014) di Clementina Gily (Università degli Studi Federico II). Ne saranno messi a confronto gli aspetti di arte, filosofia e pedagogia dai proff. Anna Maria Di Stefano (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Napoli), Franco Lista, Giovanni Ferrenti, e dai liberi interventi di sala. Modera l’Architetto Antonella Laura Cascone.
domenica 12 ottobre
lunedì 13 ottobre Museo Mineralogico aperto su prenotazione
martedì 14 ottobre
mercoledì 15 ottobre ore 9.30- 1300 – Visita interattiva e laboratorio per scuola secondaria di primo grado: “Cartapestando” i ragazzi delle scuole di Vico Equense verranno invitati ad esplorare la mostra insieme all’artista e alla curatrice e saranno guidati dagli stessi, in un laboratorio didattico, alla realizzazione di opere in cartapesta. Cimentandosi con carta, forbici e colla alla scoperta dell’arte contemporanea.  (Da concordare con le scuole )
giovedì 16 ottobre
venerdì 17 ottobre
sabato 18 ottobre ore 9.30-13.30 Visita guidata mostra e Museo Mineralogico Campano,  Laboratorio di ceramica per ipovedenti: “Luce alle infinite ombre”. I ragazzi saranno invitati a toccare alcune opere in ceramica, in ferro e cartapesta e saranno messi a loro disposizione pezzi del museo,  inoltre, il loro percorso si concluderà  con l’accesso in laboratorio dove l’artista  e la curatrice faranno da guida per  dare luce alla loro creatività.
domenica 19 ottobre
lunedì 20 ottobre Museo Mineralogico  aperto solo su prenotazione
martedì 21 ottobre
mercoledì 22 ottobre ore 9.00-13.00  – 1° Laboratorio di ceramica Raku  “L’Apeiron della materia” per  tirocinanti Federico II – OSCOM. L’artista Ferrenti accoglierà i tirocinanti, nel suo atelier, alla via Santo Spirito di Palazzo, 42, Napoli e  illustrerà loro le sue opere, poi si passerà alla realizzazione di lavori con la tecnica di ceramica Raku, la quale ha origine in Giappone, nata in sintonia con lo spirito zen, in grado di esaltare l’armonia presente nelle piccole cose e la bellezza nella semplicità e naturalezza delle forme. Il laboratorio si propone di cercare l’infinito nei piccoli mondi apparentemente finiti della materia, sfruttando la fantasia e le capacità manipolative di ogni singola persona. Il termine giapponese Raku significa letteralmente “comodo, rilassato, piacevole, gioia di vivere”, deriva dal sobborgo di Ky?to da cui veniva estratta l’argilla nel sedicesimo secolo con la quale Chojiro, un ceramista coreano sperimentò una nuova tecnica di lavorazione per ovviare alla richiesta incessante di tazze da tè. La particolarità del Raku sta nel fatto che i pezzi sono estratti dal forno ancora incandescenti per essere sottoposti ad una serie di interventi. Da quel momento divenne anche il cognome e il sigillo della stirpe di ceramisti discendente da Chojiro, tuttora attiva in Giappone. Nel diciottesimo secolo, venne pubblicato un manuale che spiegava nel dettaglio la tecnica, e da allora il Raku si diffuse anche al di fuori del Giappone.

giovedì 23 ottobre
venerdì 24 ottobre
sabato 25 ottobre h. 09.30-13.30  –  2° Laboratorio di ceramica Raku  “L’Apeiron della materia” per tirocinanti Federico II – OSCOM. In continuità con il laboratorio precedentemente svolto a Napoli nell’atelier dell’artista (vedi 22 ottobre) gli allievi potranno completare il lavoro iniziato e dare colore alle loro opere nei locali del Chiostro della SS. Trinità e Paradiso, al corso Filangieri, 158 di Vico Equense, inoltre saranno accompagnati dalla curatrice e dall’artista alla visita guidata della mostra.
domenica 26 ottobre
lunedì 27 ottobre Museo Mineralogico aperto solo su prenotazione
martedì 28 ottobre
mercoledì 29 ottobre
giovedì 30 ottobre
venerdì 31 ottobre  fine mostra
Ingresso gratuito

ORARI
Tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00
Visite guidate su prenotazioni

Info e prenotazioni

081.8019504/02/30 Comune
3661655700 curatrice prof. Annamaria Santarpia
3394869945 artista Giovanni Ferrenti
Turismo.cultura@comune.vicoequense.na.it
www.comune.vicoequense.na.it
amsantarpia@libero.it
giovanniferrenti@gmail.com
http://www.amaci.org/gdc/decima-edizione/apeiron-linfinito-e-la-barriera

 

[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione del critico d’arte Maurizio Vitiello.]

 

 

GIOVANNI FERRENTI
‘APEIRON: L’INFINITO E LA BARRIERA
(a cura di Annamaria Santarpia)
1°-31 ottobre 2014
Presso PIAZZA MERCATO E COMPLESSO SS. TRINITA’ E PARADISO
CITTA’ DI VICO EQUENSE

Programma
mercoledì 1° ottobre 2014 ore 17.00  Inaugurazione della Mostra con la presenza della prof.ssa Clementina Gily Reda (Università degli Studi Federico II), critici d’arte come: Rosario Pinto, Sergio Zazzera, Umberto Celentano (direttore del Museo Mineralogico). Interverranno inoltre il sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque e Giuseppe Ferraro, Assessore alla  cultura, il sindaco di Furore prof. Raffaele Ferraioli, prof. Vincenzo Esposito, presidente della Pro-Loco di Vico Equense, collezionisti, varie istituzioni politiche, artisti modera l’arch. Antonella Cascone, ci sarà inoltre una proiezioni con buffet.

giovedì 2 ottobre 2014  ore 9.30 apertura al pubblico, proiezione con visita guidata
venerdì  3 ottobre
sabato 4 ottobre h. 10.00 DIVERSA MENTE:  C. Gily Reda, Franco Lista e Massimo Iiritano: Collingwood e la “filosofia” di John Ruskin, presentazione della prima traduzione di un classico del novecento.
domenica 5 ottobre
lunedì 6 ottobre  Laboratorio “Cartapestando” Scuola  Scarlatti dalle 9-11 e dalle 11.15 alle 13.30 ( 2 classi)
martedì  7 ottobre Laboratorio “Cartapestando” Scuola  Scarlatti dalle 9-11 e dalle 11.15 alle 13.30 ( 2 classi)
mercoledì 8 ottobre ore 10.00-1300 –  Visita – laboratorio per la scuola dell’infanzia e primo ciclo della primaria: avvicinare i bambini all’arte contemporanea. Il progetto didattico è realizzato dalla prof. Annamaria Santarpia insieme a  Giovanni Ferrenti che con la sua poliedrica attività artistica cerca di trasmetterci le sue ricerche verso l’Apeiron. Si compone di due sezioni parallele: la prima ha l’obiettivo di far conoscere e ri-conoscere le figure geometriche (quadrato, rettangolo, triangolo e cerchio forme finite e definite), al fine di apprendere le possibilità creative insite in tali forme, sull’esempio dell’arte astratta; la seconda sezione ha la finalità di offrire al bambino un primo approccio alla scuola contemporanea attraverso il Nastro di M?bius,  una delle figure più straordinarie e sorprendenti del mondo matematico, dalle mille imprevedibili trasformazioni e applicazioni, tanto da affascinare anche l’artista Ferrenti che supera il nastro e va verso l’infinito. Il progetto prevede una visita guidata alla mostra ed un‘attività laboratoriale, in cui bambini potranno dare sfogo alla loro creatività con l’utilizzo di colori a tempera su fogli lucidi per evidenziare le diverse sfumature del colore, seguendo le regole di Ferrenti infine saranno proiettate le loro immagini cercando di semplificare la procedura dei cromogrammi.  (Da concordare con le scuole )

giovedì 9 ottobre Laboratorio “Cartapestando” Scuola  Scarlatti dalle 9-11 e dalle 11.15 alle 13.30 ( 2 classi)
venerdì 10 ottobre
sabato 11 ottobre 9.00- 20.00  “Ogni punto dell’infinito è il centro dell’infinito”. (G. Bruno) AMACI: X Giornata del  Contemporaneo, Conferenza ore 10. 00 Presentazione del libro “La Didattica della Bellezza. Dallo specchio allo schermo” (Rubbettino, 2014) di Clementina Gily (Università degli Studi Federico II). Ne saranno messi a confronto gli aspetti di arte, filosofia e pedagogia dai proff. Anna Maria Di Stefano (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Napoli), Franco Lista, Giovanni Ferrenti, e dai liberi interventi di sala. Modera l’Architetto Antonella Laura Cascone.
domenica 12 ottobre
lunedì 13 ottobre Museo Mineralogico aperto su prenotazione
martedì 14 ottobre
mercoledì 15 ottobre ore 9.30- 1300 – Visita interattiva e laboratorio per scuola secondaria di primo grado: “Cartapestando” i ragazzi delle scuole di Vico Equense verranno invitati ad esplorare la mostra insieme all’artista e alla curatrice e saranno guidati dagli stessi, in un laboratorio didattico, alla realizzazione di opere in cartapesta. Cimentandosi con carta, forbici e colla alla scoperta dell’arte contemporanea.  (Da concordare con le scuole )
giovedì 16 ottobre
venerdì 17 ottobre
sabato 18 ottobre ore 9.30-13.30 Visita guidata mostra e Museo Mineralogico Campano,  Laboratorio di ceramica per ipovedenti: “Luce alle infinite ombre”. I ragazzi saranno invitati a toccare alcune opere in ceramica, in ferro e cartapesta e saranno messi a loro disposizione pezzi del museo,  inoltre, il loro percorso si concluderà  con l’accesso in laboratorio dove l’artista  e la curatrice faranno da guida per  dare luce alla loro creatività.
domenica 19 ottobre
lunedì 20 ottobre Museo Mineralogico  aperto solo su prenotazione
martedì 21 ottobre
mercoledì 22 ottobre ore 9.00-13.00  – 1° Laboratorio di ceramica Raku  “L’Apeiron della materia” per  tirocinanti Federico II – OSCOM. L'artista Ferrenti accoglierà i tirocinanti, nel suo atelier, alla via Santo Spirito di Palazzo, 42, Napoli e  illustrerà loro le sue opere, poi si passerà alla realizzazione di lavori con la tecnica di ceramica Raku, la quale ha origine in Giappone, nata in sintonia con lo spirito zen, in grado di esaltare l'armonia presente nelle piccole cose e la bellezza nella semplicità e naturalezza delle forme. Il laboratorio si propone di cercare l’infinito nei piccoli mondi apparentemente finiti della materia, sfruttando la fantasia e le capacità manipolative di ogni singola persona. Il termine giapponese Raku significa letteralmente "comodo, rilassato, piacevole, gioia di vivere", deriva dal sobborgo di Ky?to da cui veniva estratta l'argilla nel sedicesimo secolo con la quale Chojiro, un ceramista coreano sperimentò una nuova tecnica di lavorazione per ovviare alla richiesta incessante di tazze da tè. La particolarità del Raku sta nel fatto che i pezzi sono estratti dal forno ancora incandescenti per essere sottoposti ad una serie di interventi. Da quel momento divenne anche il cognome e il sigillo della stirpe di ceramisti discendente da Chojiro, tuttora attiva in Giappone. Nel diciottesimo secolo, venne pubblicato un manuale che spiegava nel dettaglio la tecnica, e da allora il Raku si diffuse anche al di fuori del Giappone.

giovedì 23 ottobre
venerdì 24 ottobre
sabato 25 ottobre h. 09.30-13.30  –  2° Laboratorio di ceramica Raku  “L’Apeiron della materia” per tirocinanti Federico II – OSCOM. In continuità con il laboratorio precedentemente svolto a Napoli nell’atelier dell’artista (vedi 22 ottobre) gli allievi potranno completare il lavoro iniziato e dare colore alle loro opere nei locali del Chiostro della SS. Trinità e Paradiso, al corso Filangieri, 158 di Vico Equense, inoltre saranno accompagnati dalla curatrice e dall’artista alla visita guidata della mostra.
domenica 26 ottobre
lunedì 27 ottobre Museo Mineralogico aperto solo su prenotazione
martedì 28 ottobre
mercoledì 29 ottobre
giovedì 30 ottobre
venerdì 31 ottobre  fine mostra
Ingresso gratuito

ORARI
Tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00
Visite guidate su prenotazioni

Info e prenotazioni

081.8019504/02/30 Comune
3661655700 curatrice prof. Annamaria Santarpia
3394869945 artista Giovanni Ferrenti
Turismo.cultura@comune.vicoequense.na.it
www.comune.vicoequense.na.it
amsantarpia@libero.it
giovanniferrenti@gmail.com
http://www.amaci.org/gdc/decima-edizione/apeiron-linfinito-e-la-barriera

 

[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione del critico d'arte Maurizio Vitiello.]