Vico Equense. Il Municipio è a rischio cedimenti, via al restyling. Stanziati 650mila euro

0

Vico Equense. Ben 650mila euro circa per recuperare e restaurare il “vecchio” palazzo comunale di via Filangieri. Sembra poter essere giunta alla resa dei conti la lunga querelle che vedrà la sede del Comune rifarsi il look. Non ci saranno gli interventi agli uffici, ma solo il risanamento delle facciate e quello di copertura della corte della struttura. Ci sono l’impellenza e la necessità di iniziare quanto prima le lavorazioni di risanamento conservativo delle facciate del palazzo comunale al fine di eliminare definitivamente la situazione di potenziale pericolo per la pubblica e privata incolumità derivante da un peggiorare delle condizioni degli intonaci delle facciate dello storico municipio. Tra sedi distaccate, sedi nuove e lavori in via di conclusione si sono trovati i fondi necessari per far tornare agli antichi splendori la casa comunale. Tutto pronto, dunque, pronti anche gli estremi che le società in gara dovranno completare in ogni parte per poter strappare il via libera da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Gennaro Cinque. Le problematiche sono sorte con il passare del tempo che non lascia scampo alla struttura. Infatti, gli intonaci hanno iniziato a manifestare crepe e rigonfiamenti che hanno spinto ad accelerare e trovare i fondi necessari per assegnare i lavori da svolgere nel corso dei prossimi mesi. Le ditte che vorranno partecipare alla gara d’appalto dovranno presentare domanda in forma scritta secondo i moduli che saranno pubblicati sul sito del Comune e dovranno tentare di staccare il prezzo più conveniente per il bilancio di Vico Equense. Dei circa 650mila euro necessari per completare i lavori una parte sarà utilizzata per le lavorazioni di risanamento conservativo delle facciate del palazzo comunale. Quasi 400mila gli euro necessari per far tornare come nuova la facciata esterna del Comune. Lavori certosini che dovrebbero costare qualcosina in meno rispetto a quanto preventivato dai professionisti dell’ente locale di via Filangieri. La restante somma, circa 250mila euro, dovrà essere utilizzata per i lavori che serviranno a migliorare la copertura della corte dell’edificio municipale. La parte ingente dei finanziamenti è stata trovata su un prestito del 2000 a tasso variabile che ammonta a complessivi 340mila euro circa. Altra somma pari a 283mila euro circa è stata ricavata sempre un prestito già concesso anni fa e che l’ente municipale di Vico Equense utilizzerà per il lifting immediato alle facciate del Comune. Le problematiche strutturali sono ben visibili e quindi il Comune ora provvederà ad effettuare il restyling al Palazzo di Città. La struttura ha iniziato ad avere dei cedimenti che sono sorti con il passare del tempo che non lascia scampo alla struttura. Sono stati infatti stanziati 650mila euro circa per recuperare e restaurare il “vecchio” palazzo comunale di via Filangieri. Presto inizieranno quindi i lavori di rifacimento della parte esterna del municipio. (Josè Astarita – Metropolis)

Vico Equense. Ben 650mila euro circa per recuperare e restaurare il “vecchio” palazzo comunale di via Filangieri. Sembra poter essere giunta alla resa dei conti la lunga querelle che vedrà la sede del Comune rifarsi il look. Non ci saranno gli interventi agli uffici, ma solo il risanamento delle facciate e quello di copertura della corte della struttura. Ci sono l’impellenza e la necessità di iniziare quanto prima le lavorazioni di risanamento conservativo delle facciate del palazzo comunale al fine di eliminare definitivamente la situazione di potenziale pericolo per la pubblica e privata incolumità derivante da un peggiorare delle condizioni degli intonaci delle facciate dello storico municipio. Tra sedi distaccate, sedi nuove e lavori in via di conclusione si sono trovati i fondi necessari per far tornare agli antichi splendori la casa comunale. Tutto pronto, dunque, pronti anche gli estremi che le società in gara dovranno completare in ogni parte per poter strappare il via libera da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Gennaro Cinque. Le problematiche sono sorte con il passare del tempo che non lascia scampo alla struttura. Infatti, gli intonaci hanno iniziato a manifestare crepe e rigonfiamenti che hanno spinto ad accelerare e trovare i fondi necessari per assegnare i lavori da svolgere nel corso dei prossimi mesi. Le ditte che vorranno partecipare alla gara d’appalto dovranno presentare domanda in forma scritta secondo i moduli che saranno pubblicati sul sito del Comune e dovranno tentare di staccare il prezzo più conveniente per il bilancio di Vico Equense. Dei circa 650mila euro necessari per completare i lavori una parte sarà utilizzata per le lavorazioni di risanamento conservativo delle facciate del palazzo comunale. Quasi 400mila gli euro necessari per far tornare come nuova la facciata esterna del Comune. Lavori certosini che dovrebbero costare qualcosina in meno rispetto a quanto preventivato dai professionisti dell’ente locale di via Filangieri. La restante somma, circa 250mila euro, dovrà essere utilizzata per i lavori che serviranno a migliorare la copertura della corte dell’edificio municipale. La parte ingente dei finanziamenti è stata trovata su un prestito del 2000 a tasso variabile che ammonta a complessivi 340mila euro circa. Altra somma pari a 283mila euro circa è stata ricavata sempre un prestito già concesso anni fa e che l’ente municipale di Vico Equense utilizzerà per il lifting immediato alle facciate del Comune. Le problematiche strutturali sono ben visibili e quindi il Comune ora provvederà ad effettuare il restyling al Palazzo di Città. La struttura ha iniziato ad avere dei cedimenti che sono sorti con il passare del tempo che non lascia scampo alla struttura. Sono stati infatti stanziati 650mila euro circa per recuperare e restaurare il “vecchio” palazzo comunale di via Filangieri. Presto inizieranno quindi i lavori di rifacimento della parte esterna del municipio. (Josè Astarita – Metropolis)