CAVA DE’ TIRRENI: DUE ARRESTI IN FLAGRANZA

0

Ieri mattina, personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, nell’ambito di specifiche attività di prevenzione e repressione dei furti, con particolare riferimento a quelli su autoveicoli, ha arrestato N.A., 30enne e U.V., 49enne, entrambi residenti a Napoli, con numerosi precedenti a carico per reati contro il patrimonio. Nell’ambito di tali servizi, i poliziotti del locale Commissariato, impegnati in una attività di sorveglianza delle zone ritenute più a rischio rispetto a tale tipologia di reato, sono stati allertati dalla sala operativa in quanto era stato appena commesso un furto ai danni del proprietario di un furgone, da cui erano stati asportati attrezzi ed utensili edili. I due autori del furto erano poi fuggiti con la refurtiva a bordo di un’autovettura. La presenza dei poliziotti in zona, ha consentito loro d’intercettare in pochissimo tempo l’autovettura con a bordo i due malfattori che sono stati bloccati e sottoposti a perquisizione personale. Gli agenti hanno perquisito anche l’autovettura trovando, all’interno del cofano, due valige porta attrezzi, contenenti tutto il materiale asportato poco prima dal furgone. I due ladri sono stati, pertanto, arrestati per i reati di furto aggravato e possesso di attrezzi atti allo scasso e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.Ieri mattina, personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, nell’ambito di specifiche attività di prevenzione e repressione dei furti, con particolare riferimento a quelli su autoveicoli, ha arrestato N.A., 30enne e U.V., 49enne, entrambi residenti a Napoli, con numerosi precedenti a carico per reati contro il patrimonio. Nell’ambito di tali servizi, i poliziotti del locale Commissariato, impegnati in una attività di sorveglianza delle zone ritenute più a rischio rispetto a tale tipologia di reato, sono stati allertati dalla sala operativa in quanto era stato appena commesso un furto ai danni del proprietario di un furgone, da cui erano stati asportati attrezzi ed utensili edili. I due autori del furto erano poi fuggiti con la refurtiva a bordo di un’autovettura. La presenza dei poliziotti in zona, ha consentito loro d’intercettare in pochissimo tempo l’autovettura con a bordo i due malfattori che sono stati bloccati e sottoposti a perquisizione personale. Gli agenti hanno perquisito anche l’autovettura trovando, all’interno del cofano, due valige porta attrezzi, contenenti tutto il materiale asportato poco prima dal furgone. I due ladri sono stati, pertanto, arrestati per i reati di furto aggravato e possesso di attrezzi atti allo scasso e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.